Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:06 - 26/6/2019
  • 621 utenti online
  • 27156 visite ieri
  • [protetta]

Non si era ancora insediata la nuova giunta, che subito come falchi sulla preda, si sono avventati sia il Consigliere Rucco che la sua collega De Paola, con le più banali rimostranze. Si presuppone .....
Podismo
BOXE

Gabriele D'Onofrio conquista l'oro al torneo di Carrara nella categoria dei 75 elite2.

TIRO A SEGNO

Un poligono, quello di Pescia, dove ogni anno vengono svolte molte attività, da quelle “istituzionali” a quelle a domicilio sportivo, a quelle motorie con indirizzo scolastico, senza però tralasciare quelle ludiche, di volontariato, di formazione e di promozione.

BOCCE

Gara provinciale serale per 69 individualisti delle 3 categorie,inizio lunedì 24 (ore 20,45) con finali giovedì 27.

IPPICA

Primo appuntamento con le corse in notturna all’Ippodromo Snai Sesana che cadono di sabato con un programma composto da sette prove con i tre anni che avevano a disposizione le due prove piu’ ricche: quella tecnicamente piu’ interessante e’ stato il Premio Miss Montecatini – Casting al Sesana.

SPORT

Un'opportuna condivisione di intenti, una perfetta sintonia fra: Asociazione Italiana Cultura e Sport, Solidarietà Toscana, Comitato italianso Paralimpico e CooperHabile Onlus hanno dato vita all’ottavo Campus Paralimpico che come da protocollo d’intesa, ha avuto luogo presso la struttura “Poggio all’Agnello Country & Beach.

BOCCE

È stata una stagione piuttosto deludente quella che s’è chiusa da un mese per la formazione termale, affrontato il campionato 2018-2019 con una formazione di tutto rispetto i biancocelesti .incorsi in varie vicissitudini quali l’indisponibilità del proprio impianto, l’incomprensione tecnica tanto per citarne alcune, ha rischiato la retrocessioni,

NUOTO

Buone prestazioni dei 6 atleti della squadra Finp (federazione italiana nuoto paralimpico) dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato italiano società e Coppa Italia 2019 di Lignano Sabbiadoro.

none_o

Sabato 22 giugno, alle ore 18, all'ex Oratorio San Carlo verrà inaugurata una  mostra fotografica.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Glenn Cooper.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
none_o
Rucco (Pd): "Sindaco si tiene troppe deleghe, forse per non creare gelosie tra partiti"

12/6/2019 - 9:25

MONTECATINI - Ennio Rucco (Pd) interviene dopo la presentazione della nuova giunta.

 

"Nuova giunta: cancellato l’assessore alla scuola dopo 114 anni. La presentazione della nuova giunta comunale da parte del neo sindaco Luca Baroncini manifesta evidenti problematiche che mi costringono a intervenire.

 

Il sindaco, annunciando la squadra dei 5 assessori, ha comunicato che terrà per sé le seguenti deleghe, cancellando dopo 114 anni l’assessore alla pubblica istruzione: aziende partecipate (quindi anche Terme), turismo, sport, cultura, personale, scuola, urbanistica, servizi demografici. I cinque assessori messi insieme non arrivano al carico di lavoro e di funzioni che gravano sulla sola persona del sindaco.

 

Ma perché ai 5 assessori sono state attribuite così poche deleghe? Escluso che il sindaco non si fidi sufficientemente di loro, la risposta a questa domanda è paradossale, un ossimoro: il sindaco, accollandosi un carico di lavoro oggettivamente insostenibile, tiene più deleghe di tutti gli assessori messi insieme perché gli assessorati sono pochi. Pochi rispetto alle richieste. Tant’è che mi risulta che il sindaco si sia informato se fosse stato possibile aumentare il numero di assessori per poi, dopo averne appresa l’impossibilità, finire per tenere in capo a sé più di metà delle funzioni, probabilmente per non creare gelosie tra partiti e all’interno dei candidati eletti o che subentreranno ed esclusi dalla giunta.

 

Dopo questa prima fase ce ne sarà una seconda e il sindaco l’ha anticipata in conferenza stampa: il conferimento di deleghe ai consiglieri comunali. Su questo dobbiamo essere chiari fin da subito, affinché il Comune non diventi un crocevia di assessori junior. Le materie che il sindaco non ha conferito agli assessori nominati restano per legge in capo al sindaco stesso. Non possono andare ai consiglieri comunali. Il sindaco può delegare al consigliere comunale solo specifici compiti di collaborazione, circoscritti all'esame e alla cura di situazioni particolari.

 

Il consigliere comunale difatti esercita la sua attività istituzionale, in qualità di componente di un organo collegiale, il consiglio, che svolge attività di indirizzo e controllo politico-amministrativo, partecipando alla verifica periodica dell'attuazione delle linee programmatiche da parte del sindaco e degli assessori.

 

È ovvio quindi, in base alla legge, che gli atti di delega ai consiglieri comunali dovranno escludere la possibilità di compiti di amministrazione attiva, che comporterebbe l'inammissibile confusione in capo al consigliere delegato del ruolo di controllore e di controllato. È conseguentemente escluso che il consigliere delegato partecipi alle sedute della giunta, che abbia poteri decisionali di alcun tipo, che abbia possibilità di assumere atti a rilevanza esterna, e soprattutto che abbia poteri ulteriori rispetto a quelli degli altri consiglieri su dirigenti, funzionari e responsabili degli uffici comunali. Su questo ultimo punto in particolare sarà alta l’attenzione. 

 

In ultimo devo rilevare che il sindaco ha presentato come suo primo atto innovativo il prolungamento del servizio serale della polizia municipale in alcuni giorni della settimana, dicendo che il Pd sosteneva che non si poteva fare. È una bugia. Negli anni passati grazie ai rinforzi a tempo determinato nel periodo appunto “stagionale” nei giorni di mercoledì, venerdì e sabato era garantita una pattuglia fino alle una. Quest’anno, da quanto mi sembra di aver capito, anche grazie al potenziamento dell’organico i giorni saranno dal giovedì alla domenica fino a mezzanotte.

 

Chiudo augurando buon lavoro al sindaco e alla giunta, ai quali non mancherà la mia disponibilità a collaborare nell’interesse della città nella chiarezza dei rispettivi ruoli".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: