Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 19:09 - 21/9/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che lo stato postbellico , sia con le disposizioni transitorie , sia con la legge Scelba e con la legge Mancino , nnon ha saputo o potuto gestire , rifugiandosi certi movimenti dietro all'art. .....
NUOTO

Grande festa nella sala consiliare del Comune. Il sindaco Oreste Giurlani, il vicesindaco Guja Guidi, l’assessore allo sport Fabio Bellandi e il presidente del consiglio comunale Vittoriano Brizzi hanno incontrato il presidente della Cogis Nuoto Doriana Degl’Innocenti, gli allenatori, una buona rappresentanza di genitori degli atleti.

TIRO A SEGNO

È stata una giornata divertente e molto istruttiva, caratterizzata da un forte clima emotivo per i giovani tiratori pesciatini, i quali hanno messo in campo tutto il loro impegno per guadagnare i vertici delle classifiche.

CALCIO

Mercoledì 18 settembre con fischio d'inizio alle ore 20,30 al "Cei" sarà disputata la seconda gara del triangolare di Coppa Italia tra Larcianese e Ponte Buggianese.

BASKET

Ultimo turno del girone per la Gioielleria Mancini, che affronta il Vela Viareggio nel Palazzetto di Camaiore. Partita ininfluente ai fini del risultato visto il pass per i quarti di finale già ottenuto dai ciabattini con la vittoria contro Pescia.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme le corse tornano con la programmazione del pomeriggio a pochi giorni dalla chiusura della stagione. 

CALCIO

Sabato 21 settembre si terrà la presentazione della società e delle formazioni partecipanti all’attività indetta dalla Figc a carattere dilettantistico e giovanile.

KARATE

Sabato scorso in occasione della giornata Play for Joy che si è svolta a Larciano in piazza Togliatti presso i giardini della scuola media, il Karate Ninja Club con Martina Russi e Matteo Formichini ha presentato la nuova stagione sportiva.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori è dedicata al libro vincitore del Premio Campiello.

none_o

Sarà inaugurata sabato 21 settembre, alle ore 17, la mostra dal titolo “Montecatini Garden Spa of Europe".

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Sono aperte le iscrizioni per il corso di pittura per adulti .....
BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
IPPICA
Zarevic Blessed, vittoria da “circoletto rosso”

9/6/2019 - 9:38

Bel sabato di corse all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme che ha visto al centro del pomeriggio il Premio Gran Fondo MCT Riccardo Magrini, ricca moneta per cavalli di 4 anni sui 1640 metri che ha visto la vittoria da circoletto rosso di Zarevic Blessed: il portacolori della scuderia Furia si e’ imposto con un percorso d’assalto, muovendo subito all’esterno per avvicinare gradualmente il battistrada Zar Dei Baba, volarlo via dopo un chilometro in 1.14 e isolarsi a media di 1.12.6. Davvero una prestazione “mostruosa” per il cavallo della connection Ehlert-Roberto Vecchione (due successi in giornata), che gia’ a Modena in occasione dell’ultima uscita aveva impressionato notevolmente. Il secondo posto se lo e’ conquistato Zuid Afrika Jbay con un finale incisivo, mentre Zonk di Girifalco ha sbagliato in retta gettando al vento un probabile terzo posto che e’ andato cosi’ a Zalika su Zalshan As. Zar dei Baba dopo un chiloemtro brillante si e’ spento al mezzo giro finale.

 

Nel Premio Io Pedalo per la Ricerca, Asciano ha tenuto fede al ruolo di favorito bissando il recente successo romano, ma il portacolori della scuderia Rossocrociata si e’ dovuto impegnare a fondo per respingere il pressing di un Adam Kirby Col che ha confermato che la vittoria di Milano non era stata frutto di un exploit giornaliero. Con Antonio Di Nardo in sediolo, il cavallo di Gennaro Casillo (due successi anche per la connection tutta campana) e’ andato al comando senza fatica dopo 300 metri rilevando Ashurst, si e’ potuto permettere un primo chilometro tutto sommato tranquillo, poi pero’ ha dovuto accelerare ma non e’ riuscito mai a scrollarsi di dosso il coetaneo di Sandro Capenti, che gli ha viaggiato ai lati praticamente dal via ed e’ stato insidioso sino in fondo: alla fine i due sono stati accreditati della stessa media, 1.14.8, anche se sul palo li ha separati circa mezza lunghezza. Ashurst e’ rimasto a contatto sino in retta, poi e’ calato salvando comunque il terzo posto, mentre Afrodite Ors ha vinto la volata per il quarto posto.

 

Nel Premio Le Fagianate del Magro, Antonio Di Nardo e’ stato bravissimo a filtrare dalla seconda fila con Annabelle e a scivolare in breve al comando sfruttando gli errori di un paio di rivali: una volta in testa, la portacolori della Domino Stable allenata da Gennaro Casillo controllava agevolmente le mosse dei rivali e allungava sicura sull’ultima curva centrando la prima vittoria della carriera a media di 1.15.8. Ajaccio riusciva a sistemarsi secondo al passaggio e manteneva la posizione sino in fondo su Anita Capar. Gentlemen protagonisti nel Premio Le Frullate del Magro, con cavalli di 4 anni sui 1640 metri: Zolengo Mark e Cristiano Pepponi si rendevano autori di un perfetto coast to coast, con il cavallo allenato da Daniele Cuglini che nel finale non si faceva mai avvicinare e chiudeva la sua fatica a media di 1.14.5 eguagliando il proprio personale. Zinder dei Greppi dalla terza posizione si scopriva sulla penultima curva e in retta pur non riuscendo a impensierire il vincitore sopravanzava per il secondo posto l’appostato Zoless.

 

Percorso di testa vincente anche nel Premio La Micciola del Magro, la prova sui 1640 metri per cavalli di cat. G, protagonista Vicky Bomber Treb che ha saltato al via Plutonio Om ed esprimendosi a media di 1.14.6 e’ arrivata sicura sino in fondo con in cabina di regia il suo preparatore Taldaoui El Mouloudi. Plutonio Om e Uhuru dei Greppi l’hanno seguita sin dalla partenza cogliendo le piazze: Vitamar e’ rimasta subito lontanissima, gli altri non sono mai stati un fattore.

 

Nel Premio Giro 1983 Il Magro Vince la Tappa, con il favorito Supremo di galoppo al via, Tayron Grad ha provato a sua volta la gara di testa completando un chilometro iniziale in 1.17.9 ma Vento del Pino, pennellato alla perfezione da Roberto Vecchione, si e’ impegnato al largo per quasi un chilometro e nelle ultime battute e’ passato di slancio, superando il battistrada e difendendosi al contempo dal finale incisivo di Ultimo D’Alvio, che aveva agito nella sua scia. Successo in 1.15.9 per il cavallo di Holger Ehlert, con Tayron Grad che ha chiuso al terzo posto mancando negli ultimi metri.

 

Chiusura in bellezza al Sesana con il Premio Tour 1983 Il Magro vince La Tappa, handicap ad invito valido come TQQ: il redivivo Spirit Roby e’ andato davanti tirando via a buon ritmo e guadagnando un discreto margine ma ai 600 finali il cavallo di Biagini ha alzato bandiera bianca: Urbe del Ronco, terza dal via, ha mosso ad un giro dalla fine anticipando le mosse dei rivali ed e’ passata in vantaggio sul penultimo rettilineo: ben sostenuta dal suo preparatore Felice Facci, la portacolori della scuderia Tatu’ ha retto sino in fondo, salvandosi di stretta misura dall’affondo interno di Venere Lux, che dopo ottima partenza dal secondo nastro che le aveva permesso di sistemarsi quarta, ne aveva seguito prontamente le mosse.

 

Terza a contatto Tanita, invece impegnatasi per lungo tratto in terza ruota. Quarto posto per Rondinella Cla, mentre Procella Marina ha completato un Quinte’ tutto “al femminile”.

Fonte: Snaitech
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: