Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:06 - 26/6/2019
  • 652 utenti online
  • 27156 visite ieri
  • [protetta]

Non si era ancora insediata la nuova giunta, che subito come falchi sulla preda, si sono avventati sia il Consigliere Rucco che la sua collega De Paola, con le più banali rimostranze. Si presuppone .....
Podismo
BOXE

Gabriele D'Onofrio conquista l'oro al torneo di Carrara nella categoria dei 75 elite2.

TIRO A SEGNO

Un poligono, quello di Pescia, dove ogni anno vengono svolte molte attività, da quelle “istituzionali” a quelle a domicilio sportivo, a quelle motorie con indirizzo scolastico, senza però tralasciare quelle ludiche, di volontariato, di formazione e di promozione.

BOCCE

Gara provinciale serale per 69 individualisti delle 3 categorie,inizio lunedì 24 (ore 20,45) con finali giovedì 27.

IPPICA

Primo appuntamento con le corse in notturna all’Ippodromo Snai Sesana che cadono di sabato con un programma composto da sette prove con i tre anni che avevano a disposizione le due prove piu’ ricche: quella tecnicamente piu’ interessante e’ stato il Premio Miss Montecatini – Casting al Sesana.

SPORT

Un'opportuna condivisione di intenti, una perfetta sintonia fra: Asociazione Italiana Cultura e Sport, Solidarietà Toscana, Comitato italianso Paralimpico e CooperHabile Onlus hanno dato vita all’ottavo Campus Paralimpico che come da protocollo d’intesa, ha avuto luogo presso la struttura “Poggio all’Agnello Country & Beach.

BOCCE

È stata una stagione piuttosto deludente quella che s’è chiusa da un mese per la formazione termale, affrontato il campionato 2018-2019 con una formazione di tutto rispetto i biancocelesti .incorsi in varie vicissitudini quali l’indisponibilità del proprio impianto, l’incomprensione tecnica tanto per citarne alcune, ha rischiato la retrocessioni,

NUOTO

Buone prestazioni dei 6 atleti della squadra Finp (federazione italiana nuoto paralimpico) dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato italiano società e Coppa Italia 2019 di Lignano Sabbiadoro.

none_o

Sabato 22 giugno, alle ore 18, all'ex Oratorio San Carlo verrà inaugurata una  mostra fotografica.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Glenn Cooper.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
MONTECATINI
Raddoppio ferrovia, Burchi (Forza Italia): "No alla sopraelevata, avrebbe impatto disastroso per la città"

6/5/2019 - 8:50

Marcello Burchi (ForzaItalia) interviene su abusivismo abitativo e raddoppio ferroviario.

 

"Con l'avvicinarsi delle elezioni mi preme insistere su alcune tematiche, molto care a Marco Morelli presidente del comitato Montecatini domani, che a oggi sono state, a mio modesto avviso, ingiustamente tralasciate, o meglio ignorate, da più di un candidato.


E’ importante concentrare la nostra attenzione sul grave fenomeno dell’abusivismo abitativo che, purtroppo, a oggi fornisce asilo occulto a chi vive di espedienti. Per contrastare tale piaga della nostra città, ritengo che sarebbe opportuno predisporre un sistema di controllo capillare del territorio. Ciò al fine di constatare, organizzando le specifiche autorità competenti, chi è realmente l’occupante delle unità abitative e cercare di riportare la situazione alla legalità.


Ritengo opportuno, altresì, riprendere in mano l’argomento del non rispetto dell'ordine pubblico, argomento sul quale Marco Morelli, presidente del comitato Montecatini domani ha più volte concentrato l’attenzione.


Il riferimento è, soprattutto, alla problematica presente nella nella zona centrale della nostra città e che comunque si espande  anche nelle aree limitrofe. Questo disagio colpisce soprattutto le seguenti vie, ovvero: via Mazzini, via Garibaldi, via Manin, Piazza Gramsci, via Marruota. In tali zone si manifesta un’ingente presenza di “personaggi” che hanno dei comportamenti sistematici che mal si sposano con il quieto vivere dei buoni cittadini.


La presenza dei suddetti soggetti, che possiamo definire “poco rispettosi del quieto vivere e della legalità”, creano disagio non solo alla cittadinanza, ma anche ai numerosi turisti che rendono viva Montecatini e che sono parte integrante dell'economia della nostra città.


È doveroso sottolineare che sono soprattutto i turisti a venir spesso importunati, si pensi a ciò che quotidianamente succede nelle nostre due stazioni ferroviarie che una volta erano un vero e proprio vanto e un biglietto da visita per la città di notevole prestigio.


Ultimo, ma non di certo in ordine di minore importanza, il tema della sopraelevata e del raddoppio ferroviario. È necessario insistere con energia sul tema della sopraelevata, poiché interessa non solo i residenti delle zone limitrofe alla ferrovia, ma anche ogni buon cittadino. Apparvero, infatti, numerosi rendering, oserei dire di stampo fantascientifico e completamente incompatibili la realtà e l’armonia che la nostra citta dovrebbe avere.  Appare evidente, infatti, che un raddoppio in sopraelevata non potrebbe mai essere idoneo di Montecatini per i seguenti motivi:
 
- enormità dei costi;
- pessimo impatto ambientale sulla città;
- inquinamento acustico;
- aumento della velocità di transito dei convogli a causa della chiusura della stazione Montecatini Centro;
- ulteriore deprezzamento degli immobili nei pressi della ferrovia, compreso il centro, che già soffre per i prezzi degli immobili troppo bassi che non consentono i recuperi immobiliari di cui la nostra città avrebbe bisogno.

 

Alla luce di quanto esposto, appare chiaro che un intervento di tale portata avrebbe un risvolto disastroso nell’immagine, nella vivibilità e nell’economia di tutta la città.
 
Per concludere faccio mie le iniziative dei comitati Montecatini domani e Mai sopraelevata, sposando le loro battaglie e facendole mie, qualora fossi eletto in consiglio comunale".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




11/6/2019 - 22:42

AUTORE:
Giacomo

Ritengo molti di quelli che sostengono la sopraelevata incompetenti perché non hanno le conoscenze tecnico-ingegneristiche e, soprattutto, il buonsenso. State tranquilli. Con la riconferma di Gilda Diolaiuti a Pieve (Menomale stava antipatica a tutti, l’hanno rivotata. Forse non era vero che ha fatto così male) il raddoppio a raso non verrà messo in discussione nella tratta Pistoia-Montecatini. Non conosco la posizione del nuovo sindaco di Montecatini sul tema raddoppio ferroviario, ma spero che sia più ragionevole di quella del predecessore. Se dovesse continuare con la folle idea della sopraelevata, Montecatini si merita l’isolamento. Il traffico e i passaggi a livello chiusi.

5/6/2019 - 14:35

AUTORE:
simo

Non so come verrà risolta la querelle fra raso o sopraelevata.
Il raddoppio a raso significa radere al suolo metà città, la sopraelevata non voglio pensare quale sarà l impatto estetico di un viadotto che taglia in due Montecatini.
La fine sarà o che non se ne fa di niente o mettiamo le ali al treno.

4/6/2019 - 18:21

AUTORE:
luciano

Continuate pure, la sopraelevata costa troppo, invece spostare la ferrovia come proposto da sig Grazzini costerebbe poco ahahaha
Invece la ferrovia a raso è la soluzione ottimale secondo il sig Giacomo, che da sempre dà degli incompetenti a tutti quelli che la vorrebbero !
Per fortuna che ci sono gli esperti!
Mah

4/6/2019 - 17:09

AUTORE:
MARCO DINI

Caro Giovanni, l'ipoteso da te indicata, è stata a suo tempo valutata e bene anche grazie all'esposizione dell'arch. Pellegrini Valdemaro, ex assessore all'urbanistica del Comune di Montecatini Terme. Purtroppo i costi dello spostamento a fianco dell'autostrada sarebbe stati enormi, seppur coerente con le linee guida di un'urbanistica decente. Il consiglio comunale, optò quindi per il NO a Raso, e la giunta votò per la sopraelevata. la sopraelevata non è la proposta migliore, ma è l'unica praticabile se si vuole unire Montecatini, credimi, tutto il resto son chiacchere.

4/6/2019 - 14:36

AUTORE:
Kocisse

Il proliferare di comitati con la bava alla bocca per/contro sopraelevata, raddoppio a raso, percorso esterno fanno il gioco di chi - già in partenza - ha deciso di non voler far NIENTE.

Nulla si farà - aumenteranno solo i treni, le sbarre si chiuderanno, e il ghetto di zona sud sarà sempre più ghetto, la città sempre più divisa e inefficiente.
Tutto a danno di Montecatini e dei montecatinesi.

La sopraelevata sarebbe stata l'unica soluzione per riunire UNA montecatini e valorizzare un patrimonio urbano devastato - insussistenti tutte le altre obiezioni - a partire dagli interventi ambientali/acustici che proprio gli investimenti in una sopraelevata ci sarebbero stati. con una reingegnerizzazione totale della soluzione.

Tranquilli comunque, nessuna paura, non se ne farà di niente - ci terremo il solito binario polveroso - ma molto più transitato, quello sì.

4/6/2019 - 14:03

AUTORE:
GOVANNI GRAZZINI

Possible che nessuno abbia pensato altre soluzioni, non mi sembra che ci sia chi ha pensato percorsi esterni, dopo la stazione centrale.la buttto li.
Se la ferrovia corresse accanto all'autostrada giunta dalle parti del marchetti morandi potrebbe puntare a riagganciarsi alla rete nella zona di santa lucia.
La tratta stazione centrale - montecatini centro - borgo -pescia, potrebbe essere coperta con un treno che fa da spola composto di due soli vagoni, se costruito per lo scopo credo che in alcuni tratti potrebbe essere canalizzato a cielo aperto

9/5/2019 - 20:27

AUTORE:
Giacomo

Incredibile! Miracolo! Anche a Montecatini esistono persone che fanno ragionamenti sensati! Finalmente uno che dice la verità, cioè che la sopraelevata è insostenibile! Purtroppo i Montecatinesi voteranno il candidato sbagliato (cioè quello che esprime la continuazione delle politiche fallimentari della “giunta” attuale e che continuerà con la follia della sopraelevata), tuttavia non pensavo che esistesse qualcuno in grado di pensare in codesta città. In caso di vittoria dei sopraelevatisti, spero che il governo imponga a Montecatini la soluzione a raso, così imparano. Oppure che chiuda i passaggi a livello, così dovranno fare il giro delle sette chiese per andare da una parte all’altra della città.

6/5/2019 - 14:49

AUTORE:
Aldo

... l'impatto disastroso ci sarà se in comune ci andranno persone come Lei che non mi sembra molto preparato a trovare una soluzione migliore per il raddoppio ferroviario. Le chiedo, stante l'avanzamento dei lavori sul primo lotto cosa vorrebbe lei per Montecatini?
Credo che a parte denigrare il programma degli altri, che in campagna elettorale riesce a tutti benissimo, sia più costruttivo fare proposte concrete.
Sa perchè, noi cittadini, di gente che da contro a prescindere non ne abbiamo più voglia!