Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 14:10 - 17/10/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Mi scuso per il ritardo nel rispondere, dovuto a problemi con i programmi della macchinetta. L'unica soluzione è ignorare i suoi farneticanti sproloqui, quale che sia lo pseudonimo usato. Ma insisto, .....
BOCCE

Archiviata la 1^ giornata del campionato di serie A2, dove i risultati ci hanno fatto capire “la potenze nei bracci” delle 8 società partecipanti al girone n°4.

CALCIO

Non poteva iniziare con una notizia più bella la nuova stagione del Montecatinimurialdo. A seguito dell’attività svolta nella stagione 2018/2019, il comitato regionale Toscana della Figc ha confermato alla società biancoceleste il riconoscimento di scuola calcio Élite.

BOCCE

Una brutta partenza per la Montecatini Avis guidata dal presidente Moreno Zinanni tornata (diciamo così) sconfitta sui campi degli amici pievarini all’esordio in campionato per 5 set a 3 dalla formazione pesarese del Corbordolo.

BOXE

Il pugile Miguel Bachi ha partecipato ai campionati toscani lo scorso settembre passando direttamente il turno non avendo avversari in Toscana. Egli passa diretto agli interregionali dove ha combattuto sabato 12/10.

BASKET

La Gioielleria Mancini gioca l’anticipo della terza giornata di campionato in trasferta a Lucca contro quella Libertas affrontata e battuta in Coppa Toscana fra le mura amiche.

NUOTO

Ottimi risultati e record personali per 4 atleti dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato europeo juniores (under 18) di Salvamento per club, svolto a fine settembre a Riccione, al quale hanno partecipato 53 società (19 italiane) in rappresentanza di 9 nazioni. 

BOCCE

E’ iniziata la stagione agonistica 2019-2020 e alla Montecatini Avis non sfugge la prima vittoria.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Valentina Dallari.

none_o

Si apre venerdi 4 ottobre, alle ore 17,  a Pescia,  la mostra di Giorgio Adochi, noto artista di fama internazionale.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Sono aperte le iscrizioni per il corso di pittura per adulti .....
BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
PIEVE A NIEVOLE
Diolaiuti: "Chi si contrappone a noi ha solo progetti fantasiosi che blocherebbero il futuro e lo sviluppo"

26/4/2019 - 11:14

“I cittadini e il sistema economico-produttivo del paese hanno la possibilità di scegliere, alle prossime elezioni amministrative, fra un progetto concreto che porterà ordine e sviluppo, con uno snellimento nella circolazione, ricucendo definitivamente il territorio con l’eliminazione dei passaggi a livello e tutte le altre opere infrastrutturali collegate. L’alternativa è quella che abbiamo letto in questi giorni della lista che si contrappone a noi, uno pseudo-progetto fantasioso, che mira a intercettare esigenze personali e proposte irricevibili per ampliare la propria base elettorale, senza curarsi delle devastanti conseguenze che queste ipotesi potrebbero arrecare a Pieve a Nievole, nella malaugurata ipotesi che venissero applicate o solo tentate”.


E’ netto il giudizio di Gilda Diolaiuti, sindaco uscente e candidata alla carica di primo cittadino per la lista Progressisti e Democratici uniti per Pieve-Gilda sindaco.


“Da anni stiamo portando avanti una serie di trattative con gli enti superiori e le ferrovie dello stato per trovare una soluzione che migliori la viabilità e l’urbanistica con gli interventi del raddoppio della ferrovia. E’ però chiaro che il punto focale del nostro programma elettorale rimane il concreto riordino della viabilità attuabile solo con la chiusura dei varchi in corrispondenza dei passaggio a livello, in un sistema complesso che riguarda ferrovia, autostrada, casello autostradale, due strade regionali e il fiume Nievole.


Un sistema e trattative che sono stabilite nel protocollo d'intesa del 2010 tra Regione, Provincia, Comuni di Monsummano, Pieve e Montecatini e approvato all'unanimità da tutte le forze politiche presenti nel consiglio comunale pievarino : tutto si realizza grazie alla chiusura degli attuali varchi in coincidenza dei passaggi a livello con la previsione della strada al Minnetti di raccordo tra le zone nord e sud del paese a carico di Rfi, strada che nel ricucire il paese, permetterà da subito anche una maggiore fluidità del traffico nell'asse via Empolese/via Roma, dato che il semaforo all'incrocio con via Bonamici potrà essere immediatamente rimosso.


Il protocollo d'intesa oltre a prevedere anche un sottopasso ciclo-pedonale in via Bonamici, prevede anche le tanto attese rotonde al casello autostradale per le quali nel novembre 2017 abbiamo ottenuto la realizzazione ed il cui progetto è già all'esecutivo, opera funzionale a varco del passaggio a livello di via Marconi chiuso.


E' prevista altresì la rotonda all'intersezione tra via Empolese e via Cantarelle a carico di Rfi, opera che perderebbe efficacia nel permanere del semaforo all'intersezione con via Bonamici.


L'accordo del 2010 continua con una seconda strada, per la quale la regione Toscana, a seguito delle nostre sollecitazioni, ha avviato la progettazione con lo studio di fattibilità inviatoci nel gennaio 2017, variante che, partendo con una rotonda dalla “Colonna” in località Panzana, continua con una seconda rotonda sul ponte del fiume Nievole in via Francesca Nord e proseguendo lungo il torrente arriva all'autostrada passando sul lato sud dell'attuale passaggio a livello di via Bonamici.


E’ proprio su questo aspetto, legato alla seconda strada, che le contraddizioni della proposta dei nostri avversari emergono in tutta la loro evidenza. Infatti abbiamo letto che si vorrebbe collegare la seconda strada da Panzana alla ipotetica e irrealizzabile ferrovia sopraelevata, quando è chiaro (evidentemente non a tutti) che il varco che resterebbe aperto impedirebbe tecnicamente la strada da Panzana perché questa dovrebbe passare esattamente di fronte allo stesso varco aperto. Una superficialità progettuale che dimostra anche la pericolosa incompetenza di chi avanza queste ipotesi.


Insomma un quadro molto definito, pensato, studiato, che non può essere sovvertito per strappare qualche consenso elettorale in più. Solo affrontando seriamente questo tema ci si può candidare autorevolmente alla guida di Pieve a Nievole, certi di amministrare per il bene di tutti e per migliorare le condizioni di vita di ogni abitante. Il resto sono fantasie e avventure elettorali che lasciano il tempo che trovano”.

Fonte: Diolaiuti sindaco
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




26/4/2019 - 21:45

AUTORE:
Massimiliano

Signora sindaca Diolaiuti, migliori la grammatica. Bloccherebbero si scrive con due c

26/4/2019 - 19:07

AUTORE:
Riccardo

La sindaca del niente. Parole e soltanto parole. E la rotonda sull'autostrada? E il nuovo Palazzo Comunale? E la nuova viabilità? Ci doveva stupire con effetti speciali ed invece Pieve è diventato un dormitorio senza servizi ed attrattive. Non ci convince con nuove promesse. Addirittura questa volta ha messo in piedi una squadra assai peggiore della precedente. E per farla peggio bisognava impegnarsi. L'hanno abbandonata anche i suoi. Vedi le dimissioni del consigliere Mezzatesta.

26/4/2019 - 14:23

AUTORE:
Marica

Ci ha bombardato di promesse per cinque anni, senza realizzare niente. Adesso ricomincia con altre buone intenzioni, alle quali nessuno crede. Non contenta critica addirittura il programma dei suoi antagonisti politici. Ha più coraggio di Napoleone, spocchiosa ed antipatica. Non vedo l'ora di andare a votare per spedirla a casa

26/4/2019 - 13:50

AUTORE:
Domenico

Riguardo il riordino della viabilità questa signora non ne ha indovinata una. Prima i sottopassi carrabili alla Minnetti profondi dieci metri in zona alluvionale, poi il ponte alto decine di metri che deturpera' il paesaggio, lo scavo per il sottopasso in via Bonamici lungo 120 metri sempre in zona a rischio idraulico, la città divisa in due da una muraglia alta sette metri e trentotto centimetri, come una Palazzo tre piani. È questa la Pieve che vuole questa candidata a sindaco? Per piacere, se ne vada!!!

26/4/2019 - 13:35

AUTORE:
Cittadino ormai deluso

Ma che va blaterando una che non è riuscita a completare i lavori su di un ponte di 100 metri in 9 mesi....ma per cortesia si taccia una volta e per sempre!!!!!!