Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 10:04 - 21/4/2019
  • 569 utenti online
  • 26887 visite ieri
  • [protetta]

Una persona necessita cure oncologiche. I Sanitari del D. H. prescrivono
un'iniezione post terapia che, anche se passata gratuitamente dal S. S. N.
costa fra 1, 500. oo e 2, 000. oo euro. La persona .....
TIRO A SEGNO

Nei primi due week end del mese di aprile, presso il poligono del Tiro a segno nazionale di Lucca ha avuto luogo la terza prova regionale con le armi ad aria compressa e la prima prova regionale con le armi a fuoco.

BASKET

Saranno quattro giorni a tutto basket quelli del ponte del 25 aprile a Monsummano Terme dove si svolgerà la quarta edizione del Trofeo Città di Monsummano.

VOLLEY

Il consiglio di amministrazione del Centro Tecnico Territoriale Monsummano, dichiara di aver terminato il rapporto di collaborazione con il tecnico Antonio Galatà, dopo due annate piene di soddisfazioni.

VOLLEY

La Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano esce sconfitta dal PalaGiglioli di Ponte a Elsa (Empoli) e arretra di una posizione nel girone A del campionato senior di volley femminile, a due giornate dal termine della regular season.

BASKET

La Gioielleria impegnata nell’ultima gara della regular season contro il Cus Pisa. Partita ininfluente per i ragazzi di coach Matteoni mentre gli universitari sono alla ricerca dei punti per la qualificazione ai play-off.

NUOTO

Sono stati tanti i nuotatori che hanno partecipato alla seconda edizione della Maratona del nuoto, manifestazione organizzata dalla Cogis Pescia, che gestisce a livello agonistico la piscina del Marchi, dove si è svolto l’evento.

BOCCE

Grande spettacolo sabato scorso presso il bocciodromo coperto di Pieve a Nievole, purtroppo non altrettanto entusiasmante il risultato dell’incontro di sapore amaro per la Montecatini Avis, sconfitta dalla formazione emiliana della Rinascita Budrione.

NUOTO

Prestigioso traguardo raggiunto da Aurora Bianucci dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato indoor di fondo di Riccione.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mindadori è dedicata a un libro di Stephen King.

none_o

La mostra è dedicata al maestro Arrigo Conti: “Lawn Tennis Torretta – Stile ed eleganza”.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
none_o
I fontanelli di Acque Spa nel 2018 hanno erogato 7,2 milioni di litri d’acqua: risparmi per oltre 1,5 milioni

18/3/2019 - 16:27

Oltre 7,2 milioni di litri di acqua ad alta qualità distribuita gratuitamente dai 10 impianti attivi; più di 1,5 milioni di euro risparmiati dalle famiglie rispetto all’acquisto di acqua in bottiglia; quasi 193 tonnellate di plastica evitate, equivalenti a loro volta a 443 tonnellate di anidride carbonica e a 385 tonnellate di petrolio altrimenti impiegate nel processo di produzione e trasporto dell’acqua in bottiglia.

 

Dalla Valdinievole arriva il messaggio che un futuro più sostenibile e meno impattante per l’ambiente è sicuramente possibile, anche grazie ai fontanelli. A rendere noti i dati è Acque SpA, gestore idrico del Basso Valdarno, nella settimana dalla Giornata Mondiale dell’Acqua che, come ogni anno, si celebra il 22 marzo.
 
Il progetto Acqua ad alta qualità, condotto da Acque SpA in coordinamento con l’Autorità Idrica Toscana e i comuni del territorio, prevede la realizzazione di punti di approvvigionamento gratuito di acqua potabile. La risorsa erogata è quella normalmente distribuita dall’acquedotto, resa però “immediatamente gradevole” grazie a un impianto che elimina il cloro e che, in sostituzione, potabilizza l’acqua con raggi ultra violetti assicurando al contempo bontà e sicurezza assoluta.
 
Ma l’obiettivo del progetto è anche quello di mostrare che il consumo dell’acqua di rubinetto, al pari di quella del fontanello, è a tutti gli effetti una buona pratica, perché è una risorsa a disposizione di tutti, pubblica e a chilometro zero, dato che viene dal territorio in cui viviamo. È buona, controllata e garantita dagli oltre 20mila campionamenti annui, dalle analisi effettuate direttamente dal gestore e dagli organismi di controllo. 
 
Gli impianti che in Valdinievole hanno ottenuto più successo nel corso del 2018 sono stati quelli di Massa e Cozzile, Borgo a Buggiano e Lamporecchio ma in generale tutti e dieci i fontanelli risultano essere molto utilizzati con una media di 720mila litri, decisamente superiore a quella del resto del Basso Valdarno (570mila).

Fonte: Acque Spa
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




20/3/2019 - 8:47

AUTORE:
roberto ferroni

Perché, Signor Luciano, Lei non ha la cannella dell'acqua corrente potabile in casa ? Se é così avverso alle bottiglie di plastica, smaltibili peraltro ecologicamente come Alia ultimamente ci ha insegnato (?) perché non usa quella del suo contatore ? Certo, quella del fontanello costa meno, ma faccia un calcolo di euro a m3 diviso per i litri acquisiti e poi lo confronti con il costo del carburante e con le emissioni della sua auto - certo non ci andate a piedi al fontanello, questo si faceva fino a metà anni '40 - e quindi mi racconti dei suoi risparmi, che in parte pago anche io, e delle sue contribuzioni, meno plastica più gas inquinanti, all'ambiente. Le sue argomentazioni non sono da matti, sono da ciechi settari.
p.s. abbia l'educata cortesia di qualificarsi con nome e cognome quando corrisponde con me, grazie.

20/3/2019 - 0:16

AUTORE:
luciano

Chi critica i fontanelli e il loro costo, forse non calcola il costo dell'acquisto dell'acqua in bottiglia per le famiglie e per la società in termini di inquinamento.

19/3/2019 - 22:32

AUTORE:
simo

I fontanelli erogano acqua potabile che altro non è che quella dell acquedotto. Se è vero quello che dicono le società che li gestiscono altro non è che "l'acqua del sindaco"....allora perché non bere quella del rubinetto di casa sulla quale paghiamo già tasse e servizi?

19/3/2019 - 17:59

AUTORE:
Marco Conti

No sig. Luciano, non è questo il metodo per rispettare l'ambiente ma solo per gettare fumo negli occhi.
I costi di questi fontanelli a carico della comunità non sono chiari. Il sottoscritto non ha avuto risposta quando a suo tempo ha fatto richiesta ai propri uffici comunali in merito.
Il fontanello, e quindi la gestione, o è pubblica o non è utile all'ambiente.
La risorsa idrica viene sfruttata e in pratica regalata alle aziende del comparto per farvi profitti smisurati.
Gli azionisti privati di maggioranza di Acque spa, come di Publiacqua, Nuove Acque, Acque Toscane ecc. appartengono a quei gruppi nazionali e internazionali che girano il paese e il mondo intero per sfruttare la risorsa idrica impoverendo vastissimi territori sotto l'aspetto ambientale e antropologico.
Per loro il rispetto dell'ambiente non è neanche un problema se non una cartina di tornasole per meri scopi pubblicitari atti a nascondere la speculazione che vi è dietro.

19/3/2019 - 13:28

AUTORE:
luciano

Ma siamo quelli che comprano più bottiglie d'acqua di tutta europa e il secondo nel mondo, se usassimo i fontanelli o le poche fonti ancora aperte e gratuite, potremo ridurre il consumo di plastica e inquinamento. Il signor Roberto Ferroni afferma che i fontanelli sono
" buoni per pochi accaniti risparmiatori ma di nessuna utilità sociale."

Immagino che l'utilità sociale di quelli che comprano l'acqua al supermercato sia maggiore secondo la sua opinione. Roba da matti

18/3/2019 - 17:05

AUTORE:
roberto ferroni

Niente è gratuito, qualcuno deve sempre pagare. Se i fruitori diretti non pagano, gli oneri sono riversati su Acque s.p.a che, ovviamente li mette a bilancio e... pantalone, cioè tutti, fruitori e non, pagano. Fontanelli d'acqua, in tempi odierni, buoni per pochi accaniti risparmiatori ma di nessuna utilità sociale.