Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 17:02 - 06/2/2023
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

La legge che prevede un regime carcerario &particolare" per certi condannati che dall' interno del carcere potrebbero continuare la loro attività criminale, viene spicciativamente detta del 41 bis
. .....
ATLETICA

Remo Marchioni, presidente dell’Atletica Pistoia, classe di ferro 1935, e i suoi compagni Azzurri non finiscono di mietere allori.

GINNASTICA

Il 2023 non sarà un anno qualunque per la Ferrucci Libertas.

VOLLEY

Un risultato che sposta l’asticella degli obiettivi prefissati per questa stagione sportiva.

BASKET

Ennesima sfida fra Gioielleria Mancini e Fides Livorno che nelle ultime due stagioni hanno incrociato la loro strada per ben sette volte. Sfida che riporta i monsummanesi ai dolci ricordi della cavalcata promozione dello scorso anno.

BASKET

Ancora una trasferta di quelle da "quartieri alti" per Gema dopo quella di Livorno sponda Pielle di 15 giorni fa: domenica alle 18 i rossoblu saranno di scena al Pala Tenda di Piombino per sfidare una delle pretendenti ai primi quattro posti in classifica, una battaglia che offre la possibilità di giocarsi i playoff per la promozione in A2.

RALLY

Sarà ancora una stagione sportiva di ampio respiro, quella messa in programma da Dimensione Corse.

KARATE

Domenica scorsa a Calenzano si è disputata la coppa toscana di karate Fijlkam dedicata interamente alle categorie giovanili.

RALLY

Saranno le strade del Campionato italiano assoluto rally ad ambientare la programmazione sportiva di Gianandrea Pisani, pilota portacolori della scuderia pistoiese Jolly Racing Team.

none_o

La mostra è all'Oratorio della Vergine Assunta di Serravalle.

none_o

"Raccontami un libro", di Ilaria Cecchi.

La mamma albergava nella casa che cura,
aveva le doglie, non .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di febbraio. 

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

Abbiamo aperto il 2023 con la selezione di due nuovi posti di .....
Buonasera. Cerchiamo addetto al ricevimento con buona conoscenza .....
PESCIA
Carta costituzionale e lotta alla mafia: se ne è parlato stamattina con il procuratore Squillace Greco

14/3/2019 - 15:43

Nella sala del cinema Splendor il procuratore della Repubblica Ettore Squillace Greco ha incontrato gli studenti dell’Istituto Carlo Lorenzini nel secondo dei tre incontri previsti dal progetto “Lotta alla mafia”. Dopo Sandro Ruotolo, il giornalista da anni impegnato in inchieste su malaffare e mafia, questa mattina il procuratore di Livorno ha parlato di Costituzione e mafia di fronte a una platea di studenti attenti e partecipi.

 

La Costituzione, la carta su cui si fonda la nostra democrazia, la nostra libertà, la Carta a cui tutte le leggi dello Stato debbono conformarsi, può essere tradita dalle stesse leggi se queste non la rispettano. In essa, ha detto il procuratore leggendo il testo di un intervento di Piero Calamandrei a studenti milanesi nel 1955, si trova tutta la nostra cultura, tutta la nostra storia, dal pensiero di Beccaria, a quello di Cavour, dalle idee di Mazzini a quelle di Garibaldi, ma anche quell di tanti giovani che hanno “dato la vita perché la libertà e la giustizia potessero essere scritte su questa carta“ (Calamandrei).


Mafia: è tradire tutto ciò che troviamo nella Costituzione, è pensare al solo bene proprio e calpestare quello di tutti; la mafia è più di un’organizzazione criminale, perché di essa ha la violenza, ma in più tesse relazioni, le stesse che al momento hanno impedito di sconfiggerla.


Relazioni potenti talvolta anche con chi dovrebbe servire le istituzioni e operare per l’attuazione della Carta costituzionale. Le mafie, ha proseguito il procuratore in un dialogo intenso con gli studenti, hanno il loro terreno di radicamento in Sicilia, in Calabria, in Campania, in Puglia, ma allungano i tentacoli al nord, al centro, qui vicino a noi, dove un’economia sana permette loro di riciclare i lauti guadagni.


Lo studio, il sapere, invocato da Squillace Greco come, nell’incontro precedente, da Ruotolo, ed il lavoro, principio su cui la Costituzione fonda il suo art. 1, sono indispensabili per capire e non farsi irretire, per avere autonomia e indipendenza, armi che permettono di essere cittadini e non sudditi.


Il tempo è volato, due ore fra lezione e dibattito, ma sono sembrate cinque minuti. Convinzione comune è stata che, dopo questo incontro, si era diversi da come eravamo all’inizio della mattina, ora certamente più consapevoli e con maggiori responsabilità

Il terzo incontro prevede l’intervento di Angelo Corbo, deputato alla scorta di Giovanni Faone e unico rimasto in vita della strage di Capaci. Si terrà il 5 aprile alle 14,30 e sarà aperto alla cittadinanza.

 

di Giancarlo Carducci

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: