Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:01 - 19/1/2019
  • 830 utenti online
  • 28933 visite ieri
  • [protetta]

leggo che i genitori di un bambino livornese nato per primo nel 2019 a Pisa, hanno voluto che non si sapesse il nome in quanto, per loro, sarebbe un'onta insopportabile, far sapere a Livorno che è andato .....
VOLLEY

Domenica 20 gennaio, con fischio d'inizio alle 18, di scena un derby pistoiese al palazzetto dello sport di piazza Pertini.

PODISMO

Sei mesi dopo la prima edizione della mezza maratona, a Montecatini Terme si replica con i podisti impegnati sulle stesse strade cittadine.

BOCCE

Domenica prossima è in programma una gara regionale organizzata dalla Bocciofila Pieve a Nievole.

VOLLEY

È già tempo di pensare alle fasi finali del campionato di volley giovanile con obiettivo la rassegna regionale di categoria.

RALLY

E’ il Wrc 2, il “Mondiale Rally” riservato agli equipaggi privati, il contesto che vedrà impegnato Daniele Michi nella stagione agonistica 2019.

KARATE

Buon esordio stagionale per gli agonisti del Karate Kwai Pescia che domenica 13 gennaio hanno preso parte al 2°Gran Prix Toscana Karate "Trofeo Alessio Fiorentini" alla palestra Mario D'Agata di Arezzo.

BOCCE

La boa è stata girata sabato scorso e, con il turno di sabato 19, entriamo nel vivo di questo interessante campionato di Serie A2 dove si sono delineate le pretendenti al salto di categoria e anche le probabili società che cercheranno di non retrocedere in Promozione.

CALCIO

Per motivi di incompatibilità con la propria professione, il presidente del Montecatinimurialdo Massimiliano Potenza è costretto a lasciare la sua carica, ruolo che già dai prossimi giorni verrà ricoperto ufficialmente dall'attuale vice, Stefano Scaffai.

none_o

Il pezzo forte della mostra, che verrà inaugurata domenica, è un quadro che rischiava di essere dimenticato per sempre.

none_o

Forte del successo di pubblico con oltre 20.000 presenze la mostra viene prorogata fino al 1 maggio.

MONTAGNA PISTOIESE

L’animo nevoso che d’inverno
dipinge .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
Sono aperte le iscrizioni al corso gratuito di certificazione .....
PONTE BUGGIANESE
Le opposizioni: "Mozione su martiri foibe rigettata in maniera sconcertante dalla maggioranza"

2/1/2019 - 15:43

Il Centrodestra e SìAmo il Pinte intervengono dopo l'ultimo consiglio comunale.

 

"Sconcertante votazione sulla mozione presentata nell'ultimo consiglio dai consiglieri di minoranza per il ricordo solenne dei martiri delle foibe, che chiedeva di intitolare loro una strada, una piazza o una lapide e di intraprendere iniziative adeguate per il giorno del ricordo. La mozione era stata presentata in forma del tutto apolitica e senza i simboli dei gruppi affinché potesse essere condivisa da tutti, confidando che la maggioranza, presentatasi alle elezioni sotto le mentite spoglie di una lista civica denominata “Il Ponte di tutti”, avrebbe dato dimostrazione, almeno una volta, di sensibilità verso vittime innocenti trucidate e cacciate dalle loro case solo per la colpa di essere nostri connazionali.


Purtroppo l'illusione è durata poco. Per giustificare il “rigetto” della mozione (già il termine rigetto fa capire quanto a quella parte politica creino fastidio argomenti sui quali addirittura il Presidente Napolitano non si era tirato indietro a costo di causare un incidente diplomatico con la Croazia) sono state invocate motivazioni che, se non conoscessimo l'attitudine a mentire dell'attuale amministrazione, già ben evidenziata con le fantomatiche riduzioni Tari promesse per la terza rata scaduta il 30 novembre, farebbero dubitare del raziocinio dei consiglieri di maggioranza.


Ecco alcune perle esposte da sindaco e vicesindaco:
-     “c'è già il monumento di Vivarelli che ricorda i caduti di tutte le guerre e le vittime di tutte le stragi”, “abbiamo fatto la commemorazione il 4 novembre”: la domanda che sorge spontanea e secca è “cosa c'entra?”
-     “le iniziative previste dalla legge le abbiamo organizzate”, “la legge non impone di dedicare una strada”, “al momento non ci sono strade da intitolare”: tutto vero, la legge non lo impone e del resto sarebbero bastati una semplice lapide o un cippo se non si voleva intitolare una strada. La verità è che si tratta di una questione di sensibilità civile, quella che per esempio ha dimostrato chi durante il dibattito si è offerto di provvedere alla lapide così come ha provveduto a ripristinare i cippi dedicati ai martiri del Padule, ma si sa, la sensibilità non è cosa che si può comprare, tanto meno nelle sedi di partito.

-     “non ci sono neanche strade intitolate alle vittime della Shoah”, “non ci sono strade intitolate a donne”: male, e tali argomentazioni non fanno altro che sottolineare ulteriormente l'assenza di sensibilità e la misoginia delle amministrazioni fin qui succedutesi, delle quali l'attuale è degna erede. Fra l'altro non si capisce il tentativo di creare una contrapposizione fra vittime della Shoah e delle foibe, per noi il sangue dei martiri innocenti è sempre rosso. Ovviamente il suggerimento di dedicare una strada a Norma Cossetto, vittima delle foibe e donna, non è stato neanche preso in considerazione.

Non è il Ponte di tutti, al massimo è il Ponte di Tito".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




4/1/2019 - 7:37

AUTORE:
Minnie

Aziz, e chiunque sia all'oscuro di ciò che è accaduto nelle cavità oscure delle foibe, si informi prima di parlare. Un crimine così efferato va ricordato affinché non avvenga mai più. Il razzismo, l'antisemitismo e l'odio per chi la pensa diversamente da noi è da condannare sempre! Vergogna a chi ha rigettato la richiesta di intitolare una strada,una lapide o un cippo in memoria di nostri connazionali brutalmente uccisi.

3/1/2019 - 18:47

AUTORE:
simo

Domanda per Aziz.... ma se non sa di cosa si parla perché si oppone??
Se a scuola le lezioni di storia le ha saltate tutte provi a digitare su Google la parola "Foibe" e veda
cosa gli racconta poi decida lei...

3/1/2019 - 12:09

AUTORE:
Aziz

Speriamo mai, ma chi sono queste foibe, che popolazione è?

2/1/2019 - 18:30

AUTORE:
Piero

Siete stati bravi, tutti insieme senza simboli, ad affrontare il problema martiri delle Foibe, non vi preoccupate se persone piene di ambizioni e assetate di potere che sono finite ai vertici dell amministrazione, sono insensibili a questi problemi e per questi martiri e magari si mostrano anche come cattolici.