Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:04 - 23/4/2019
  • 330 utenti online
  • 25154 visite ieri
  • [protetta]

Una persona necessita cure oncologiche. I Sanitari del D. H. prescrivono
un'iniezione post terapia che, anche se passata gratuitamente dal S. S. N.
costa fra 1, 500. oo e 2, 000. oo euro. La persona .....
TIRO A SEGNO

Nei primi due week end del mese di aprile, presso il poligono del Tiro a segno nazionale di Lucca ha avuto luogo la terza prova regionale con le armi ad aria compressa e la prima prova regionale con le armi a fuoco.

BASKET

Saranno quattro giorni a tutto basket quelli del ponte del 25 aprile a Monsummano Terme dove si svolgerà la quarta edizione del Trofeo Città di Monsummano.

VOLLEY

Il consiglio di amministrazione del Centro Tecnico Territoriale Monsummano, dichiara di aver terminato il rapporto di collaborazione con il tecnico Antonio Galatà, dopo due annate piene di soddisfazioni.

VOLLEY

La Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano esce sconfitta dal PalaGiglioli di Ponte a Elsa (Empoli) e arretra di una posizione nel girone A del campionato senior di volley femminile, a due giornate dal termine della regular season.

BASKET

La Gioielleria impegnata nell’ultima gara della regular season contro il Cus Pisa. Partita ininfluente per i ragazzi di coach Matteoni mentre gli universitari sono alla ricerca dei punti per la qualificazione ai play-off.

NUOTO

Sono stati tanti i nuotatori che hanno partecipato alla seconda edizione della Maratona del nuoto, manifestazione organizzata dalla Cogis Pescia, che gestisce a livello agonistico la piscina del Marchi, dove si è svolto l’evento.

BOCCE

Grande spettacolo sabato scorso presso il bocciodromo coperto di Pieve a Nievole, purtroppo non altrettanto entusiasmante il risultato dell’incontro di sapore amaro per la Montecatini Avis, sconfitta dalla formazione emiliana della Rinascita Budrione.

NUOTO

Prestigioso traguardo raggiunto da Aurora Bianucci dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato indoor di fondo di Riccione.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mindadori è dedicata a un libro di Stephen King.

none_o

La mostra è dedicata al maestro Arrigo Conti: “Lawn Tennis Torretta – Stile ed eleganza”.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
MASSA E COZZILE
Bambino violento e iperattivo alle elementari, i genitori non fanno entrare i figli a scuola

12/12/2018 - 10:33

I genitori dei bambini della scuola elementare Rodari di Gusci non hanno fatto entrare ieri i propri figli nell'istituto per protestare contro la vicenda che vede protagonista un alunno con seri problemi di comportamento. Il piccolo si sarebbe anche rivoltato contro la maestra fino a tirarle i capelli e a procurarle qualche graffio, medicato al pronto soccorso. Ma fatti come questo non sono stati rari negli ultimi anni, tanto che sono già stati attivati un insegnante di sostegno e l’assistenza di un centro specializzato.

 

La famiglia del bambino ha finora collaborato con la scuola per cercare di porre un freno a questa iperattività, ma i genitori degli altri alunni restano comunque preoccupati per la situazione che si è venuta a creare e ieri mattina si sono dati appuntamento davanti all'ingresso della scuola per manifestare il loro disagio. A un certo momento è arrivata anche una volante della polizia per evitare che gli animi si scaldassero troppo.

 

A gennaio è previsto un incontro tra genitori e dirigenti scolastici.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/12/2018 - 21:45

AUTORE:
Isotta

Caro Lancillotto,
Se non.sai le cose tieniti i tuoi buonismi..
Nessuno, adulti e bambini, intende escludere o isolare il bimbo in questione.
Si desidera semplicemente un po' di sicurezza, un impegno dovuto dalle istituzioni competenti.
Commentare un simile articolo con simili parole e equivale a chiacchiere da bar.
Un abbraccio ai bambini, Tutti, e alle maestre.

16/12/2018 - 11:37

AUTORE:
ALICE

Caro Lancillotto,
dal momento che la maestra in questione è una mia cara conoscente,so per certo quanto è accaduto. Si parla, sui giornali, di leggeri graffi, in realtà la mia amica è stata aggredita con calci, dati ripetutamente e con violenza, alla gamba; pugni al volto, morsi, ed ha ecchimosi evidenti su tutto il corpo. Puntualizzo anche che è un persona dotata di grande sensibilità e che svolge il suo lavoro con tanta pazienza e la massima dedizione.Lei, come nessuno, vuole allontanare il bambino.Inoltre preciso che da due anni mezzo la maestra subisce violenze di questo tipo. Non credi Lancillotto che le istituzioni e la Dirigente debbano garantire una certa sicurezza ai bambini ma anche alle maestre e far stare tranquilli i genitori di tutta la classe?

14/12/2018 - 18:19

AUTORE:
Lancillotto

La ringrazio per la precisazione. Leggendo l'articolo non si capiva bene come erano andate le cose. Sembrava una serrata per isolare il bambino. Invece ora ho capito meglio. Se fosse capitato a mio figlio anche io avrei chiesto di seguire maggiormente la classe. E' assurdo che la dirigente si facesse negare, perchè è compito suo ascoltarvi, tra l'atro è pagata anche bene per questo. Mi dispiace che lei abbia risposto con leggerezza al dubbio della parola NORMALE perchè non è cosa da poco. Non è in problema mio...è di tutti quelli che non riescono a dare risposte a grandi quesiti.
La ringrazio ancora e la saluto.

14/12/2018 - 7:30

AUTORE:
Re Artù

Caro Lancillotto, i genitori degli alunni “normali” vorrebbero solo che i loro figli frequentassero la scuola con serenità e non con il timore di venire picchiati in qualsiasi momento non chiedono l’allontanamento di NESSUNO casomai che il bambino sia maggiormente seguito in base al suo problema. Tengo a specificare anche che la polizia non è intervenuta per placare animi ma per far arrivare la dirigente che si faceva negare. Comunque caro Lancillotto tu cosa faresti se tuo figlio tornasse da scuola con dei lividi o dopo aver preso un astucciata in faccia??
Aggiungo, se non sai il significato della parola NORMALE è un problema tuo.

12/12/2018 - 18:10

AUTORE:
Lancillotto

cosa vorrebbero i genitori degli alunni "normali" che il piccolo fosse allontanato dalla scuola ? come le bestie allontanano altre bestie dal branco ?. Se i genitori del bambino si sono attivati, la scuola ha dato una insegnante di sostegno, i servizi sociali sono attivati non è che resta molto da fare. Il piccolo ha diritto di andare a scuola come tutti.
Certo uno di quei genitori può dirmi che parlo bene perchè non ho un figlio in quella classe, ma sicuramente i loro figli "normali" troveranno ben altri disturbatori nel corso della loro vita e non ci sarà la Polizia a placare gli animi.
Anche io tanti anni fa fui emarginato per la mia esuberanza comportamentale....ma poi anche se si nasce incendiari prima o poi si diventa pompieri.
Inoltre chiedo scusa per l'uso della parola NORMALE perchè sinceramente non ne ho mai capito il significato.
Un saluto a tutti i genitori.