Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:04 - 23/4/2019
  • 360 utenti online
  • 25154 visite ieri
  • [protetta]

Una persona necessita cure oncologiche. I Sanitari del D. H. prescrivono
un'iniezione post terapia che, anche se passata gratuitamente dal S. S. N.
costa fra 1, 500. oo e 2, 000. oo euro. La persona .....
TIRO A SEGNO

Nei primi due week end del mese di aprile, presso il poligono del Tiro a segno nazionale di Lucca ha avuto luogo la terza prova regionale con le armi ad aria compressa e la prima prova regionale con le armi a fuoco.

BASKET

Saranno quattro giorni a tutto basket quelli del ponte del 25 aprile a Monsummano Terme dove si svolgerà la quarta edizione del Trofeo Città di Monsummano.

VOLLEY

Il consiglio di amministrazione del Centro Tecnico Territoriale Monsummano, dichiara di aver terminato il rapporto di collaborazione con il tecnico Antonio Galatà, dopo due annate piene di soddisfazioni.

VOLLEY

La Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano esce sconfitta dal PalaGiglioli di Ponte a Elsa (Empoli) e arretra di una posizione nel girone A del campionato senior di volley femminile, a due giornate dal termine della regular season.

BASKET

La Gioielleria impegnata nell’ultima gara della regular season contro il Cus Pisa. Partita ininfluente per i ragazzi di coach Matteoni mentre gli universitari sono alla ricerca dei punti per la qualificazione ai play-off.

NUOTO

Sono stati tanti i nuotatori che hanno partecipato alla seconda edizione della Maratona del nuoto, manifestazione organizzata dalla Cogis Pescia, che gestisce a livello agonistico la piscina del Marchi, dove si è svolto l’evento.

BOCCE

Grande spettacolo sabato scorso presso il bocciodromo coperto di Pieve a Nievole, purtroppo non altrettanto entusiasmante il risultato dell’incontro di sapore amaro per la Montecatini Avis, sconfitta dalla formazione emiliana della Rinascita Budrione.

NUOTO

Prestigioso traguardo raggiunto da Aurora Bianucci dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato indoor di fondo di Riccione.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mindadori è dedicata a un libro di Stephen King.

none_o

La mostra è dedicata al maestro Arrigo Conti: “Lawn Tennis Torretta – Stile ed eleganza”.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
none_o
Progetto Pop Up, aperti sette fondi sfitti in via Marruota: "Rivitalizzare spazi urbani per una maggior sicurezza"

4/12/2018 - 15:34

MONTECATINI - Festa patronale a Montecatini, ma festa anche per l'apertura di sette fondi da tempo sfitti che riapriranno e andranno a rianimare il Sottoverga, vicino alla stazione ferroviaria.


E' già successo a Livorno, Prato, Grosseto e accadrà prossimamente anche a Poggibonsi: quattro "Pop up", che letteralmente vuol dire appunto ‘tirar su' le saracinesche, quattro degli undici progetti pilota sulla sicurezza urbana, perché un quartiere più vissuto e frequentato è anche un quartiere più sicuro, finanziati dal 2017 con un milione e centomila euro dalla Regione.


Il taglio del nastro dei sette fondi sfitti, in via Marruota, c'è stato stamani. Hanno partecipato l'assessore alla sicurezza della Toscana, Vittorio Bugli e il vicesindaco Ennio Rucco con l'assessore alle attività produttive Helga Bracali.

 

"Non si fa sicurezza nei quartieri più ‘difficili' chiudendo le porte e sprangando le saracinesche – sottolinea -. E' invece fondamentale rivitalizzare gli spazi urbani, ripensarli anche, fare attività culturali, sociali e pure commerciali. Che questa sia la ricetta giusta ce lo confermano molto esperienze nel mondo".


"Si concretizza così un altro progetto per rivitalizzare i quartieri più difficili attraverso il coinvolgimento delle persone e dei negozianti, dell'animazione attraverso  la cultura, della riapertura temporanea del fondi sfitti. Anche a Montecatini, come in quasi tutte le altre esperienze  fatte, il progetto è sostenuto dalla creatività di tanti giovani, che mettono a disposizione le proprie idee e trovano nel Pop Up un modo nuovo di provare a fare impresa e costruire un progetto di vita, come hanno dimostrato le precedenti edizioni del progetto, in altre quattro città della Toscana. Oggi a Montecatini 7 popupper hanno aperto le saracinesche, e 2 di loro hanno deciso di aprire una nuova attività dopo aver sperimentato con successo il Pop Up a Prato. Artisti, grafici, webdesigner e creativi del riciclo, ristoratori e artigiani della moda Made in Italy: a tutti loro gli auguri della Regione Toscana affinché possano rimanere nei fondi anche dopo la fase sperimentale", afferma Bugli, che si è detto convinto che questo sarà solo l'inizio di un processo di rivitalizzazione che farà bene a tutta la città.


«Quando abbiamo chiesto alla Regione di credere con noi in questo progetto - dice il vicesindaco Rucco - volevamo offrire alla città un'occasione di rilancio di una zona strategica e con grandi potenzialità. Grazie ai proprietari dei fondi che hanno voluto aderire e alle tante proposte di attività che sono arrivate, siamo sicuri che questo sia solo l'inizio di un processo di rivitalizzazione che parte da via Marruota ma che farà bene a tutta la città».


La festa di stamani è stata l'occasione anche per un primo giro tra i fondi ora tornati a nuova vita. La sperimentazione proseguirà fino al 10 marzo. La speranza è che più di una di queste realtà possa rimanere aperta anche in seguito. Altrove è successo.


Numerose sono state le proposte giunte in questi mesi al Comune e non tutte, per mancanza di offerte di fondi, hanno potuto trovare spazio. Tra i selezionati c'è una cioccolateria specializzata in produzioni con cacao nobili e biologici (Maionchi Cioccolato Lucca 1583), un negozio di abbigliamento di maglia artigianale per uomo (La bottega degli artigiani della maglieria) e una piccola officina che nasce dalla passione per il design eco-sostenibile unito all'artigianato innovativo e al recupero di vecchi oggetti e mobili abbandonati (Io Riciclo); c'è "Lo Spazio Bianco", un luogo dove diversità culturali, sociali, etniche e psicofisiche di incontrano con l'obiettivo di rigenerare il quartiere, c'è "Tua e Mia", negozio di abbigliamento donna con un occhio alle taglie morbide ed oggetti per decorare la casa (magari in stile natalizio). C'è pur un team di grafici e social media manager pronti a rivoluzionare l'immagine dei propri clienti (Graphic Design) e una pizzeria a taglio e rosticceria (Rusty).

 

La via è stata per l'occasione addobbata anche con una luminaria e per tutto il giorno si sono alternate animazioni. 

Fonte: Toscana Notizie
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: