Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:03 - 19/3/2019
  • 558 utenti online
  • 28603 visite ieri
  • [protetta]

Anche Istat ha dichiarato che “Morire durante la campagna elettorale fa aumentare del 40% le presenze ai funerali”.
Si tratta, naturalmente, della morte di un elettore mentre le presenze in aumento .....
BASKET

I ciabattini tornano a giocare fra le mura amiche contro la Fides Livorno, compagine in lotta per aggiudicarsi un posto nella griglia dei play-off.

PODISMO
VOLLEY

A salvezza acquisita da tempo nel campionato senior di volley femminile, adesso la Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano guarda chi le sta davanti in classifica.

NUOTO

Al campionato regionale a squadre di Massarosa l'Asd Nuoto Valdinievole ha conquistato un'ottima sesta posizione (su 31 società) con gli Esordienti B.

KARATE

Si svolgeranno questo fine settimana a Montecatini Terme i campionati italiani individuali di karate organizzati dalla Fiam (Federazione italiana arti marziali).

CALCIO

Ha preso mercoledì 13 marzo, a Tirrenia, il raduno della Nazionale femminile Under 17, in vista dell’Élite Round che coinvolgerà le Azzurrine dal 21 al 27, sempre di questo mese e sempre in terra toscana.

TIRO A SEGNO

Si è svolta a Pescia nei due fine settimana del 2-3 e 9-10 marzo, presso la sede del locale poligono del Tiro a segno nazionale, la seconda gara Regionale, valevole per i Campionati italiani individuali e a squadre.

Podismo
none_o

Il rigore che non c’era: non solo un titolo, ma anche la sintesi dello spettacolo andato in scena al teatro Verdi.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata al best seller di Joel Dicker.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
PESCIA
Professore svedese boccia l'ospedale come "inumano", la direzione sanitaria lo invita a un incontro

9/11/2018 - 8:46

Le direzioni sanitaria e di assistenza infermieristica del presidio di Pescia invitano a un incontro il professore svedese Degl’Innocenti che, in un lettera a mezzo stampa, ha bocciato l’ospedale S.S. Cosma e Damiano come “inumano” o di poter essere ospitati in una delle strutture da lui dirette, per un proficuo confronto sulle organizzazioni sanitarie. 
 
“Il personale in servizio nell’ospedale è rimasto profondamente colpito dalle parole del professore che gettano discredito sul lavoro quotidiano e l’impegno di centinaia di operatori e – dichiarano Sara Melani e Mirco Gregorini - abbiamo certamente preso atto della segnalazione e verificheremo se sono stati adottati comportamenti verbali non idonei rigettando però di definirli inumani”.
 
Le direzioni sottolineano, inoltre, anche l’alta moralità che contraddistingue tutti gli operatori che operano nel presidio ospedaliero, non permetterebbe loro mai di interporre barriere con i pazienti al fine di non essere disturbati.
 
Entrambi i direttori precisano che tutti gli operatori sanitari sono in formazione continua e ritengono che il modello organizzativo clinico-assistenziale applicato al presidio di Pescia, che discende da indicazioni nazionali e regionali, ed è il medesimo adottato in tutti gli ospedali dell’Azienda sanitaria, al momento garantisca una costante ed elevata qualità dell'assistenza erogata all'interno del SS Cosma e Damiano. 
 
Si evidenzia che la qualità delle cure è anche avvalorata dai risultati dei continui monitoraggi e rilevazioni degli outcome (esiti) che questa organizzazione effettua in modo costante (vedi per esempio Nursing sensitive outcome per quanto riguarda l’assistenza infermieristica).


Le direzioni sono quindi pronte ad accogliere le segnalazioni ricevute, poiché consentono di effettuare ulteriori approfondimenti, valutazioni e riflessioni. Percorsi che peraltro già effettuano internamente mediante momenti strutturati, sistemici e sistematici come ad esempio Morbility e Mortality e Audit clinico/organizzativi che permettono come fine ultimo di intraprendere sempre le migliori azioni di miglioramento.

Fonte: Asl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/11/2018 - 22:44

AUTORE:
Anonimi Associati

Se tutti precisano, perché smettere?
L'italiano non è da buttare, ma arriva al sei meno meno.
Credo che il collega Anonimo però si volesse riferire all'uso modaiolo e un po' forzato della lingua inglese con tanto di traduzione italiana tra parentesi (tragicomica e quasi offensiva, come se ci si rivolgesse a "gente da bar o da mercato").
La sostanza poi mi pare un tantino arrogante e, come usano dire proprio nelle ASL ed in politica, autoreferenziale.
Mi associo volentieri a chi ha scritto: "meglio tacere" e magari cercare di fare tesoro anche delle segnalazioni fastidiose per migliorare i servizi.

12/11/2018 - 8:57

AUTORE:
Anonimo

Sono il commentatore del 10.11 e non ho alcuna conoscenza, familiarità o altra affinità con pari pseudonimo del 9.11.

10/11/2018 - 11:37

AUTORE:
Alboino Gausi

il comunicato, a parte una leggera sbavatura, è scritto in un corretto italiano.
Chi non è in grado di comprenderlo non può pretendere che ci si abbassi a un italiano "da bar sport" o da "mercato paesano", ma deve cercare di sforzarsi per comprendere. In fondo non è un saggio su una rivista scientifica.
Invece sulla sostanza che dire?
Pare una banale difesa d'ufficio.
Casomai è qui che si possono muovere critiche.

10/11/2018 - 7:48

AUTORE:
Max

E se gli egregi direttori si esprimessero in lingua italiana ? Non sarebbe meglio ? Max

10/11/2018 - 7:37

AUTORE:
Anonimo

Le sue accuse contro l'ospedale pesciatino sono largamente infondate. Ê vero, si tratta di un piccolo centro provinciale, non ha tutte le facilitazione di un grande ospedale, specialmente se universitario. Per fare una trasfusione si deve reperire il plasma dal nosocomio pistoiese, gli esami istologici sono demandati a quello empolese ma ..... Ma la cura professionale, fra l'altro impartita con forti dosi di empatia personale che non nuoce mai, non è certamente da meno di quanto sia da aspettarsi. Io ho avuto alcune occasioni di usufruire dei servizi e, con qualche raro distinguo, sono sempre stato trattato con cura ed attenzione. Mia moglie, attualmente li ricoverata, é accudita con il massimo dell'attenzione. Le farò una confidenza: se non rimanessi soddisfatto mi rivolgerei altrove senza indugio. Mi chiedo allora perché non lo faccia anche lei, magari nella sua (supposta) migliore organizzazione svedese.

9/11/2018 - 20:56

AUTORE:
simo

Io non so cosa è successo e quale sia stato il problema del medico scandinavo, ma io tutte le volte che ne ho avuto bisogno (e purtroppo x me e i miei familiari è successo parecchie volte) mi sono sempre trovata bene e sono/siamo stati trattati con competenza e umanità. Sicuramente sono capitata in "buoni"momenti ma posso dire che in giro c è di peggio...molto peggio.

9/11/2018 - 20:34

AUTORE:
C.Moretti

Inumano dal punto di vista sintattico e sostanziale anche il comunicato stampa.
Meglio tacere!

9/11/2018 - 18:01

AUTORE:
Rocco Schiavone

Che pensasse ai suoi connazionali sempre ubriachi e depressi e con manie suicide

9/11/2018 - 14:44

AUTORE:
Anonimo

Ai direttori conveniva incassare è far finta di niente. Tutta la valdinievole sa come lavora il pronto soccorso. U