Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 14:03 - 20/3/2019
  • 605 utenti online
  • 28386 visite ieri
  • [protetta]

Sono un vostro assiduo lettore e, come gia fatto. in passato, vi scrivo in merito all inquinamento da pesticidi ed erbicidi.
Si fa un gran parlare in questo momento, finalmente, dell inquinamento .....
KARATE

Si sono disputati lo scorso fine settimana nella splendida cornice del Palaterme i campionati italiani individuali di karate, organizzati alla perfezione dalla Fiam (Federazione italiana arti marziali).

VOLLEY

La Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano vende cara la pelle ma fallisce la prova di maturità a Pontassieve perdendo 3-1 (23-25/25-18/27-25/28-26) dalle locali del Sieci Nuova Volley.

BOCCE

12°  turno del campionato di Serie A2. Avis se ci sei batti un colpo a San Pietro in Casale (BO),12.500 abitanti!

BASKET

I ciabattini tornano a giocare fra le mura amiche contro la Fides Livorno, compagine in lotta per aggiudicarsi un posto nella griglia dei play-off.

PODISMO
VOLLEY

A salvezza acquisita da tempo nel campionato senior di volley femminile, adesso la Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano guarda chi le sta davanti in classifica.

NUOTO

Al campionato regionale a squadre di Massarosa l'Asd Nuoto Valdinievole ha conquistato un'ottima sesta posizione (su 31 società) con gli Esordienti B.

KARATE

Si svolgeranno questo fine settimana a Montecatini Terme i campionati italiani individuali di karate organizzati dalla Fiam (Federazione italiana arti marziali).

none_o

Il rigore che non c’era: non solo un titolo, ma anche la sintesi dello spettacolo andato in scena al teatro Verdi.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata al best seller di Joel Dicker.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
none_o
Terme, si fanno avanti in 5: a settembre il bando per le Leopoldine in un "contesto mutato positivamente"

7/8/2018 - 20:11

MONTECATINI - Per le Terme potrebbe essere vicino un punto di svolta, “si vede la luce in fondo al tunnel” per usare le parole dell’assessore regionale Federica Fratoni. Sono arrivate cinque manifestazioni di interesse (l’ultima proprio stamattina) da parte di privati sia per quanto riguarda l'acquisto degli immobili, sia per la gestione e la conseguente ripresa del cantiere delle Leopoldine dopo anni di stop. 
 
La cessione della palazzina Regia e la chiusura del contenzioso con Unipol, infatti, hanno portato nelle casse della società 9 milioni di euro. La nuova liquidità ha incoraggiato l’interesse dei privati, che subito si sono fatti avanti per investire negli stabilimenti termali montecatinesi. L’interesse si è concentrato in particolare sugli stabilimenti Leopoldine, Tamerici e Grocco con l’intenzione di sviluppare il settore benessere. Adesso il cronoprogramma prevede che a inizio settembre venga pubblicata la procedura aperta per le Leopoldine, successivamente il bando degli altri immobili. 
 
Per questo il consiglio regionale ha modificato il piano di razionalizzazione, posticipando il termine per la vendita della partecipazione regionale al 28 settembre. L’obiettivo è consentire all'amministratore unico Alessandro Michelotti di verificare le proposte avanzate e procedere alla valorizzazione degli immobili non strategici della società.

 

Nell'assemblea dei soci di questa mattina, inoltre, sono state prese decisioni sull'affitto de "Le Panteraie", la cessione del “Minigolf" e l'affitto del ramo d'azienda del complesso "La Salute", dando mandato a Michelotti di procedere nella direzione proposta.
 
“È mutato il contesto - ha detto Fratoni - la società ha definitivamente scongiurato rischi che in passato erano molto probabili. La priorità assoluta è concludere il cantiere delle Leopoldine: sarà prevista una duplice opzione, vendita o concessione a lungo termine”. Per gli altri immobili, invece, il confronto verrà portato avanti “in particolare con Invimit: un fondo del ministero del Ministero dell’economia e delle finanze, nato per valorizzare il patrimonio degli enti pubblici e con il quale stiamo valutando di procedere a trattava diretta”.
 
“Si apre una pagina molto positiva - è andata avanti l’assessore - i soggetti che si affacciano sono realmente interessati, solidi e qualificati. Possiamo finalmente dare alla città il progetto e la piscina che merita”. 
 
“Non vogliamo avventurieri a gestire le nostre terme - ha ammonito il sindaco Giuseppe Bellandi - ne abbiamo avuti fin troppi. Il Comune ha chiesto procedure rapide, efficaci ed efficienti: abbiamo trovato la quadra sull'obiettivo immediato delle Leopoldine, superando l'empasse di questo momento e puntando a trovare un privato investitore in grado di completare l'opera. La società ha dimostrato di saper reggere in una situazione gravissima, questo ha stimolato gli investitori”.
 
Al momento hanno risposto alla manifestazione di interesse due fondi di investimento stranieri, poi Invimit, Quadratech e il regista Francis von Buren. “Le offerte non arrivano dal nulla, dietro c’è un lavoro di anni - ha ricordato il vicesindaco Ennio Rucco - la società ha superato una fase che poteva esserle fatale e si è indirizzata su un binario più tranquillo. Grazie ai privati svilupperemo le offerte che attualmente mancano alla città: il settore benessere, quello sportivo, curativo e altri ancora”.


All’orizzonte c’è anche l’ipotesi di rinvio del termine, attualmente fissato al 30 settembre dalla legge Madia, per il processo di razionalizzazione nelle società partecipate, che avrebbe come conseguenza inevitabile la cessione delle quote regionali della società Terme. L’eventuale proroga consentirebbe di rivalutare la vendita dell’intero comparto termale, “se davvero ci fosse un risanamento della società”, ha chiarito Fratoni. 
 
Infine, il progetto milionario di Fuksas. Cosa ne sarà? A sentire l’amministratore della società sembra definitivamente accantonato, senza grossi rimpianti: “La posizione dell’architetto è stata definita da un accordo transattivo. Complessivamente è stato liquidato con 2.050.000 euro. I nuovi progetti dei privati saranno molto diversi”.

 

di Giacomo Ghilardi

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




10/8/2018 - 9:44

AUTORE:
Ametista group

Il gruppo ametista si sta attrezzando anche per fare i miracoli ma al momento non è possibile, se qualcuno è già pronto la cosa ci fa molto piacere e saremo felici che si faccia avanti. Ci sarà ancora da soffrire ma sembra proprio che a Montecatini qualcosa si stia muovendo sia ritornato un po' di ottimismo, il passato è certamente molto importante Ma ora è arrivato il momento di pensare al presente e al futuro,concentriamoci tutti sulle cose da fare ognuno nel suo piccolo può fare grandi cose. Non è indispensabile ricoprire ruoli importanti per arrivare a dei risultati, bastano anche poche persone per raggiungere obiettivi e risultati insperati.ciao....

9/8/2018 - 21:03

AUTORE:
Ametista group

Caro Edo giuste osservazioni le tue, ma ricordati sempre le vie del Signore sono infinite.ciao!!!!!

9/8/2018 - 14:50

AUTORE:
Edo

cosa c'entri la palazzina regia e la transazione Unipol con la concessione/vendita delle Leopoldine.

Non capisco come ciò possa mutare il contesto e far spuntare dal cilindro 5 investitori in 15 giorni, dopo ANNI di silenzio (o alacre lavoro, a seconda di chi la racconta), visto che si va ad alienare un bene particolare slegato dalle altre situazioni della società.

Anzi, proprio a voler fare qualche ragionamento 2+2, il mutato contesto agevolerebbe la cessione delle quote, che risentirebbero del miglior (o meno peggior) assetto finanziario complessivo.

Dobbiamo in ogni caso sperare che dei supposti 5 (!) almeno 1 sia veramente interessato a concludere e non sia la solita propaganda a orologeria per allungare il cerino...

E speriamo che la luce che "si vede in fondo al tunnel” non sia il treno (che siamo e rimarremo in eterno a binario unico e senza sopraelevata, ma questa è un'altra tragistoria...)

9/8/2018 - 14:39

AUTORE:
simo

L ultima amministrazione(quella in carica) è quella che si critica ma le colpe sono di tutti. In città si sono alternate amministrazioni di tutti i "colori" ma cosa hanno fatto? La situazione è andata via via peggiorando senza che nessuno riuscisse a fare niente e ora, che la situazione si è fatta davvero pesante, si pretenderebbe che fosse risolto tutto in quattro e quattrotto. Vi risulta che qualcuno abbia la bacchetta magica?

8/8/2018 - 19:23

AUTORE:
Ametista group

Sì se si esprime un parere e si dice Dopo un lungo impegno non si dice dopo un impegno durato anni!!!È evidente che ci sono stati degli errori fatti da questa amministrazione,non esiste un'amministrazioneun'che non fa errori sia di sinistra e sia di destra. Però non si può negare che negli ultimi tempi L'amministrazione si è impegnata molto in diverse direzioni questo è innegabile, il concetto che si voleva esprimere era questo poi a qualcuno potrà fare piacere e a qualcuno no!!! ciao

8/8/2018 - 14:27

AUTORE:
Ciampi

Dopo un lungo impegno durato 9 anni di false speranze e di rinvii fanatizziani che questo stesso portale può testimoniare?
Un lungo impegno sarebbe un cantiere fantasma dismesso fermo da anni?
Un lungo impegno sarebbe i pezzi di cornicione del Tettuccio che cadono a pezzi?
Oppure le Tamerigi in quello stato?
Ma stiamo scherzando?
Questa amministrazione in merito alle terme ha fallito clamorosamente senza riserva.
Non diciamoci cavolate.

7/8/2018 - 21:15

AUTORE:
Ametista group

Finalmente sembra proprio che siamo a una svolta Dopo un lungo impegno che ha profuso l'amministrazione e la regione per trovare le soluzioni ideali sembra che questa volta ci siano tutte le condizioni affinché le terme possono intraprendere un percorso che le riporti al centro dell'attenzione e al posto che meritano.Montecatini non può fare almeno delle Terme,e la
Cosa che ci fa particolarmente piacere è che anche lo stabilimento la salute possa avere la possibilità di riaprire affinché tutta l'aria del mercatino Grocco possa beneficiare di questa importante risorsa. Tutti insieme per il bene di Montecatini.