Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:03 - 24/3/2019
  • 652 utenti online
  • 32927 visite ieri
  • [protetta]

Ho fatto studi classici e quindi non sono competente in chimica, ma . . . potrebbe darsi che gli alti valori sia della Valdinievole e, certamente, anche del pistoiese, siano dovuti alle necessità .....
BASKET

Ciabattini ancora a ranghi ridotti nella lunga e inusuale - si gioca di Venerdì - trasferta di Cecina. Convocati ben tre millenials da coach Matteoni causa le numerose indisponibilità.

PODISMO

Il Gruppo podistico Amatori Avis Pescia, con il patrocinio dell’assessorato allo sport del Comune di Pescia e della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, organizza la “39° Marcia di Pinocchio - sgambata per le colline pesciatine”.

KARATE

Si sono disputati lo scorso fine settimana nella splendida cornice del Palaterme i campionati italiani individuali di karate, organizzati alla perfezione dalla Fiam (Federazione italiana arti marziali).

VOLLEY

La Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano vende cara la pelle ma fallisce la prova di maturità a Pontassieve perdendo 3-1 (23-25/25-18/27-25/28-26) dalle locali del Sieci Nuova Volley.

BOCCE

12°  turno del campionato di Serie A2. Avis se ci sei batti un colpo a San Pietro in Casale (BO),12.500 abitanti!

BASKET

I ciabattini tornano a giocare fra le mura amiche contro la Fides Livorno, compagine in lotta per aggiudicarsi un posto nella griglia dei play-off.

PODISMO
VOLLEY

A salvezza acquisita da tempo nel campionato senior di volley femminile, adesso la Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano guarda chi le sta davanti in classifica.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Rachael Lippincott.

none_o

Il rigore che non c’era: non solo un titolo, ma anche la sintesi dello spettacolo andato in scena al teatro Verdi.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
IPPICA
Al Sesana pokerissimo di Enrico Bellei

17/6/2018 - 10:27

All’Ippodromo Snai Sesana sabato di corse che sulla carta ha offerto tante ghiotte occasioni alla connection Casillo-Bellei che il top driver toscano, da vero “cannibale”, ha saputo capitalizzare al meglio firmando alla fine un “pokerissimo”.

 

Si e’ cominciato nel Premio Cois Caf, prova sui 1640 metri per cavalli di cat. E, con il successo facile facile della favorita Saga dei Venti, che in testa si e’ potuta permettere un primo chilometro tranquillissimo in 1.18.5 e ha poi cambiato registro volando i 600 finali in 42.7, completando la sua fatica a media di 1.15.1. Tunner Fior ha sfruttato lo schema e la posizione per rientrare in retta al generoso Parsifal e mantenere il secondo posto. Parsifal all’esterno si e’ ben guardato dallo “stuzzicare” la battistrada, con generosita’ e’ rimasto in quota contendendo sino in fondo il secondo posto a Tunner Fior.

 

Cavalli di tre anni a confronto nel Premio Gliniz, sui 1640 metri: cavalla dalla meccanica delicata ma non priva di mezzi, Zarossa Jet ha fatto la giudiziosa nelle mani di Marco Volpato ed e’ riuscita a condurre in porto un percorso di testa sul piede dell’1.16.2. anche se in retta il suo interprete e’ stato costretto a guidarla “in punta di dita” rischiando la rimonta da parte di Zoe Bs, che ne aveva seguito le mosse dal via e aveva provato a “pungolarla” lungo il percorso. Zeta dei Venti si e’ sistemata in terza posizione sull’errore di Zosca Etoile e ha mantenuto il piazzamento senza pero’ mai farsi seriamente minacciosa. Dopo Saga dei Venti, Casillo-Bellei sono andati a segno con un altro favorito sotto la pari nel Premio Bumerio: il declassato Vulcano dei Venti e’ sfilato in circa 400 metri e nel mezzo giro finale si e’ staccato, cogliendo un successo semplicissimo a media di 1.14.7. Velatri Lung ha piegato dopo lotta l’appostato Valpicetto Jet per il secondo posto, a netto intervallo dal vincitore.

 

Il Casillo-Bellei day e’ proseguito nel Premio Aghiresu con il successo di Urawa Gi, alla quale l’incertezza nella giravolta di Tempest Treb ha chiaramente reso piu’ semplice il compito: rilevata al comando Uganda dei Greppi, la portacolori i Kujtim Shmidra ha potuto gestire il ritmo e ha poi allungato in progressione (600 finali 43.3) per imporsi “con la pipa in bocca”. Tempest Treb si e’ ritrovato in coda al via, ma ha recuperato bene nel mezzo giro finale e in retta e’ riuscito a rimontare e battere per il secondo posto Sartilia Mail, che aveva guidato il treno esterno scendendo in seconda posizione ai 300 finali sul calo dell’appostata Uganda dei Greppi.

 

Zampata di Kandy Krisp nel Premio Majer Art, maratona sui 2840 metri per cavalli di cat. D/E affidati ai gentlemen. L’americana della scuderia Vecchia Toscana ha centrato la seconda vittoria italiana, su una distanza sicuramente poco consona alle sue attitudini, grazie a una accorta interpretazione di Daniele Orsini che ha azzeccato le mosse e ha trovato in Shaghy, che d’altronde era il favorito della prova, una schiena preziosa che l’ha trainata sino in retta. Li’ l’importata allenata da Massimo Barbini ha tirato fuori uno speed cattivo e in zona traguardo e’ riuscita a mettere la testa davanti al rivale imponendosi a media di 1.17.6. Terzo posto per Ramirez Bond su Spirit Roby, non molto fortunato nella risalita.

 

Quarto successo per Enrico Bellei e Gennaro Casillo con un altro netto favorito. Zio Marco ha prontamente confermato sul doppio chilometro del Premio Soberania la brillante affermazione ottenuta all’ultima uscita sempre sulla distanza: il portacolori del signor Cosimo Brigante e’ sfilato in breve al comando e ha potuto giostrare indisturbato, anche perche’ i rivali sulla carta piu’ pericolosi, Zapata Rab e Zos Slide Sm, si sono eliminati in rapida sequenza ad un giro dall’arrivo. Ci ha provato Zenit del Ronco nel mezzo giro finale a tastare il polso al favorito, che pero’ ha risposto allungando e imponendosi a media di 1.15.4, mentre Zenit del Ronco ha gettato al vento un probabile secondo posto con un errore in retta. Ha sbagliato anche Ziva Font, e così Zebu’ Dipa e’ emerso al secondo posto e a largo intervallo Zecchino D’Oro ha completato la Trio.

 

Ci sono giornate che nascono bene e finiscono meglio, e cosi’ nel Premio Top The Gan Enrico Bellei ha calato la “manita” con il netto favorito Sansone Laser usufruendo dell’errore in retta di Spritz Holz (recidivo, visto che aveva sbagliato senza motivo anche la volta precedente) che sembrava poter prendere il sopravvento. Secondo a intervallo Truxelli su Usa Light. 

Fonte: Snaitech
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: