Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 18:06 - 23/6/2018
  • 879 utenti online
  • 31338 visite ieri
  • [protetta]

PESCIA: in una guerra ormai senza quartiere troviamo da una parte un schieramento allo sbando totale perchè i pezzi del puzzle son tutti sbagliati e non incastrano nemmeno a martellate, dall'altra il .....
CALCIO MONTECATINI VALDINIEVOL
CALCIO

Nei giorni scorsi si è tenuta la consueta cena di fine anno presso lo “Spazio Festa” di Pieve a Nievole. Prima della cena si è tenuto un incontro con le famiglie dei ragazzi e la presentazione della fusione avvenuta tra il sodalizio dell’Alta Valdinievole e l’F.C. Castelmartini.

VOLLEY

Ci sono anche quattro atlete in forza al Centro tecnico territoriale Monsummano nella rosa delle magnifiche 12 giovani pallavoliste Under 16 che parteciperanno al Torneo Internazionale di Klagenfourt, in Austria, in programma da domani – giovedì 21 giugno – fino a domenica 24 giugno.

KARATE

Mercoledi 20 giugno alle ore 21 nella sala consiliare del Comune di Monsummano Terme gli atleti del Karate Larciano Monsummano Terme riceveranno un riconoscimento dall'amministrazione comunale.

CALCIO MONTECATINI
IPPICA

All’Ippodromo SNAI Sesana sabato di corse che sulla carta ha offerto tante ghiotte occasioni alla connection Casillo-Bellei che il top driver toscano, da vero “cannibale”, ha saputo capitalizzare al meglio firmando alla fine un “pokerissimo”. 

Podismo
BASKET

La dirigenza monsummanese piazza il primo colpo di mercato per la stagione 2018-2019 andando a riconfermare lo staff tecnico che tanto bene ha fatto nella scorsa stagione andando a centrare un posto nei play-off promozione alla prima stagione in Serie D, obbiettivo che a inizio anno non era nemmeno nelle più rosee previsioni. 

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadodri di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Paulo Coelho.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro premio Pulitzer.

Amore, felicità, fortuna?
Tutto passa, niente dura,
ma .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Da sempre le bocce della Pieve sono state in lotta con quelle di Montecatini.

Marcella Bertocci Masso fisioterapista, Insegnante Master Yoga, .....
GIOVEDI 21 GIUGNO 2018

NUOVO TEATRO VERDI MONTECATINI TERME

"DANCE .....
VALDINIEVOLE
Tubone, ci siamo: lavori al via nel 2019, in due anni un impianto da 50 km per un costo di 200 milioni di euro

17/5/2018 - 20:17

È la volta buona per il tubone: l'opera, di cui si parla da anni, sarà finalmente portata a termine e consentirà lo smaltimento dei reflui civili degli undici comuni della Valdinievole. L’ha annunciato l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni che, insieme ad Alessandro Mazzei dell’Autorità idrica toscana e a Giancarlo Faenzi di Acque SpA, ha incontrato in municipio a Ponte Buggianese i sindaci del territorio per informarli sullo stato di avanzamento del progetto. 

 

I lavori partiranno nel 2019 e si concluderanno due anni più tardi. L’impianto, lungo una cinquantina di chilometri, sarà diviso in due rami: il primo da Pescia a Pieve a Nievole, il secondo fino Santa Croce sull’Arno. È previsto anche un collettore che da Chiesina Uzzanese, passando per Ponte Buggianese, raggiungerà Pieve a Nievole dove si aggancerà al tubone; in questo modo, sarà definitivamente scongiurata la costruzione del nuovo depuratore ad Anchione. L’intervento prevede dieci lotti e avrà un costo complessivo di circa 200 milioni di euro, 70 dei quali per il tratto della Valdinievole.


L'opera consentirà la dismissione degli impianti attualmente attivi in Valdinievole, ormai troppo piccoli, costosi, e non più in grado di far fronte alle necessità. I reflui civili verranno depurati presso l’impianto di Santa Croce sull’Arno e le acque saranno utilizzate per la fase produttiva dalle industrie del distretto del cuoio in sostituzione di quella proveniente da falda.

 

“È un doppio beneficio ambientale – spiega Federica Fratoni – vengono risolti più problemi con un’unica soluzione. Il progetto fa parte dell’accordo di programma che nasce per dare una risposta al distretto produttivo del cuoio, uno dei più grandi della Toscana”.

 

Il tubone, inoltre, garantirà maggiori possibilità di sviluppo per le imprese del territorio, che avranno modo di allargarsi e di allacciarsi al nuovo impianto.


Il piano riguarda un territorio molto ampio: oltre alla Valdinievole, sono interessate la Valdera, la Valdelsa e il Comprensorio del cuoio. Per Alessandro Mazzei, direttore dell’Autorità idrica, è il momento della soddisfazione: “Un impegno amministrativo durato anni e terminato nel modo giusto: significa che il lavoro è stato condotto positivamente”.

 
“Vediamo compiersi un disegno strategico immaginato a lungo - commenta il vice presidente di Acque SpA, Giancarlo Faenzi – lasceremo alle nuove generazioni un sistema di depurazione al passo coi tempi. Siamo impegnati a fondo per realizzare il tubone con tempistiche certe e in piena sinergia con tutti i soggetti istituzionali coinvolti”.

 

di Giacomo Ghilardi

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




18/5/2018 - 14:13

AUTORE:
Nicola

Questi pur di vincere fanno di tutto di più , non vogliono mollare la guida dell amministrazione comunale perché per la mentalità che hanno, Loro sono i proprietari in assoluto e nessuno ci deve mettere il naso.
Il Tesi come fa' senza lo stipendio da Sindaco che non è mica poco è....

18/5/2018 - 13:49

AUTORE:
PIPPOLO

Ma basteranno i denari oppure sarà come al solito?
Saluti

17/5/2018 - 22:49

AUTORE:
Alessandro

Questa e' la novella dello stento...ora dopo anni e anni ( il sindaco uscente per due campagne elettorali) che si sosteneva che andava fatto il depuratore in padule e solo un ramo del tubone si rendono conto che e' meglio tornare al progetto iniziale dei due rami.
Si parla che cosi' si scongiura il progetto del depuratore ma sono loro che avevano voluto e sostenuto il depuratore. In quesi anni sono stati spesi soldi dei cittadini inutilmente per non fare niente neppure i lavori promessi in padule.Ora che siamo di nuovo alle elezioni per sostenere il candidato sindaco pd tesi ripartano tutti in tromba con la promessa di risolvere il problema. Pontigiani svegliatevi e non vi fate fregare come sempre. Queste promesse sono promesse di pulcinella. Questi non sono capaci ad amministrare purtroppo.