Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 07:09 - 24/9/2018
  • 655 utenti online
  • 31031 visite ieri
  • [protetta]

Sono Ciro baccalani portavoce del gruppo ametista del mercatino Grocco la salute Montecatini, ho notato negli ultimi tempi che non vengono pubblicati i commenti volevo chiedere per cortesia se mi potete .....
BOCCE

Grande affermazioni di Matteo Franci in coppia con il giovanissimo  Niccolò Lambertini a Villafranca di Verona

Podismo
PODISMO
CALCIO

È partito ufficialmente martedì 4 settembre il programma leve di calcio, la serie di allenamenti gratuiti organizzati dal Montecatinimurialdo. 

Podismo
CALCIO

Sabato 1 settembre la Scuola Elite GSD Montecatinimurialdo apre le porte a tutti coloro che ancora non conoscono il mondo biancoceleste. Allo Stadio Mariotti è in programma l´Open Day 2018, l´occasione per tutti i bambini nati tra il 2010 e il 2013 per avvicinarsi per la prima volta al gioco del calcio.

Podismo
Podismo
none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Rebecca West.

none_o

La mostra, dal titolo “Le carrozze a Montecatini…la tradizione continua”, è a cura di Roberto Pinochi e Bruno Fortina.

MONTAGNA PISTOIESE

L’animo nevoso che d’inverno
dipinge .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Il gruppo ametista Ringrazia l'amministrazione in quanto è stata .....
Offresi uomo di 64 anni tuttofare , per piccoli lavori in casa, .....
UZZANO
Tragico investimento sulla Lucchese: muore bambina di 3 anni, la mamma è grave

15/4/2018 - 0:30

Alle 20,35 si sabato si è verificato un un investimento di pedoni. Una bambina di tre anni e mezzo, Bianca Mati, è deceduta per le ferite riportate in un  tragico investimento nel quale è rimasta gravemente ferita la madre (Sabrina Rosellini, 42enne di Montecatini). Il fatto è accaduto sulla Provinciale Lucchese all'altezza dell'ex "Zincheria Toscana".

 

Dalla prima ricostruzione dei fatti effettuata dai carabinieri della stazione di Pescia, una famiglia composta da padre madre e la bimba di tre anni e mezzo, si stava accingendo ad attraversare la strada per recarsi da conoscenti a cena. Il padre avrebbe attraversato per primo la strada in quel punto priva di strisce pedonali. La moglie e la figlia sono rimaste indietro ma un automobilista 72enne alla guida di una Panda si é fermato per consentire loro di attraversare. In quel frangente è sopraggiunta una Chevrolet Cruze guidata da un 23enne che, per cause in corso di accertamento, ha tamponato violentemente la Panda che, spinta in avanti, ha travolto madre e figlia.

 

La piccola è purtroppo deceduta sul colpo mentre la madre é stata trasportata  in codice rosso al San Jacopo di Pistoia  e operata per  varie lesioni interne e fratture riportate e ricoverata in prognosi riservata. Sono in corso ulteriori accertamenti  da parte dei militari della stazione di Pescia. 

Fonte: Carabinieri
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




25/4/2018 - 11:13

AUTORE:
MASSIMO 2

E' la migliore idea che tu potessi trovare !
Grazie simo.

25/4/2018 - 0:11

AUTORE:
simo

E se stessimo tutti zitti e rispettassimo il dolore infinito di questo babbo e questa mamma a cui è stato portato via il bene più grande?. Secondo me sarebbe meglio!

24/4/2018 - 21:01

AUTORE:
MASSIMO 2

Sig. Ricciarelli,
non mi metterò a discutere con lei perché conosco la parlantina dei politici dei quali lei ,se non sbaglio, ne fa parte. Sono contento che abbia seguito il mio consiglio: infatti nel suo secondo commento, lasciando da parte il latino, ha parlato come mangia.
Sono d'accordo con lei nel non voler essere simpatico. Ultima cosa: non mi sembra che nè io né gli altri interlocutori si sia agito in maniera maleducata, come ho già detto, è stata una conversazione vivace. Mi spiace che "quanto di brutto ho letto sotto" non le sia piaciuto, ma noi siamo persone semplici ed ignoranti.
Ad maiora !!!

24/4/2018 - 13:04

AUTORE:
Alessandro Ricciarelli

Leggendo la sequenza degli interventi,il tono e il tenore degli stessi,ho picchiato sulla tastiera un pò incazzato,per carità,siamo in un paese libero e democratico,questa vicenda tutto vuole,soprattutto chiarezza e individuazione delle eventuali responsabilità,ma non certo quanto di brutto ho letto sotto,non mi interessa essere simpatico,per me è importante,esprimere,educatamente quello che penso.
Buona Giornata

23/4/2018 - 23:52

AUTORE:
MASSIMO 2

Mi ero proposto di farla finita col commentare questa tragica storia, ma il sig. Ricciarelli mi ha fatto cambiare idea. Posso essere d'accordo con lui in alcuni aspetti del suo scritto, ma qualcosa la devo dire. Io, e i sig.ri Luciano e Francesco abbiamo idee molto diverse sulla cosa, ma non per questo dobbiamo tacere. Lungi da noi crederci giudici, il nostro era solo un modo per capire cosa e come fosse accaduto quel tragico incidente, con opinioni diverse, anche espresse in modo vivace, ma niente di più.
Lei, invece, si è eretto a professore e giudice nei nostri confronti che non l'ha reso certo "simpatico". Poi, ciliegina sulla torta, la frase latina che poteva evitare, anche perché è parlando con gli altri che i dubbi, spesso, si risolvono. Un consiglio: parli e scriva come mangia !

21/4/2018 - 13:57

AUTORE:
Alessandro Ricciarelli

Ogni presidio attuabile, al fine di scongiurare incidenti stradali è utile,ma da solo non basta,l'errore umano è sempre in agguato,peggio è toccato alla bambina,ma anche gli altri porteranno la loro croce,non solo i genitori,non sta a noi "commentatori" stabilire la verità o chi ha più colpa,in alcuni casi la fatalità crea le condizioni,per questo dico di lasciare a chi di dovere le indagini,senza lasciarci coinvolgere in apprezzamenti, dettati dell'emotività e non dalla dinamica reale dei fatti.

19/4/2018 - 22:55

AUTORE:
MASSIMO 2

Sig. Luciano,
fermo restando il rispetto per il dolore e le conseguenze di questo tragico fatto, vorrei dire due ultime cose e poi finirla. Fermo restando ,anche, che non tocca a noi giudicare l'accaduto, restano ,secondo me, delle cose da chiarire.
Lei dice che l'uomo sulla Panda non si doveva fermare: che doveva fare, investirle lui ?
(art. 191 NCDS)
Le strisce guardando su Google Maps 2018 sono davanti al negozio di fiori o in prossimità di via di Quarrata. ( Mi riserbo di verificare)
Non sono oltre 100 m come dice l'art. 190 del NCDS, ma chi va in giro col metro? Ed infine quel povero ragazzo che se non si fosse distratto per qualche motivo, tutto sarebbe filato liscio, le pare poco???
Nella mia vita ho percorso migliaia di Km e fatto diversi incidenti: qualcuno per distrazione ,e la colpa era solo mia.Saluti

19/4/2018 - 11:54

AUTORE:
Luciano

Non ho difeso il ragazzo a quello ci penserà il suo avvocato, ma il mio commento non era completo, in quanto avevo anche aggiunto che i responsabili sono tutti. Chi ha attraversato dove non doveva, ci sono le strisce a 20 metri in direzione Santa Lucia, il signore che si è fermato e non avrebbe dovuto, ed infine il ragazzo che sicuramente non era attento alla strada. Quindi è un concorso di colpa. Purtroppo di tutto questo ci ha rimesso una povera bambina, ed è una tragedia, ma da lì a crocifiggere il ragazzo ce nè passa!

18/4/2018 - 23:33

AUTORE:
MASSIMO 2

Bene, dopo la difesa del sig. Luciano, non resta che dargli una medaglia e tante scuse !!!!
Di chi è la colpa, di Bianca??!!! Sig. Luciano (sig. per sola educazione)tutti ce l'hanno col giovane tamponatore perché, fino a questo momento, è l'unico ad averne la colpa. Che fosse sobrio, non drogato ed andasse piano (?),chi ti dice, per esempio, che non fosse al telefonino?
Mi piacerebbe sapere, da lei, come possa essere successo ?

18/4/2018 - 17:06

AUTORE:
Luciano

Tutti contro il ragazzo che ha tamponato, prima dicevano che era ubriaco, e non è vero, adesso dicono che andava forte ed è tutto da dimostrare. Un veicolo che viaggia a 50 km/h urtando un veicolo fermo lo sposta di parecchi metri.

18/4/2018 - 12:00

AUTORE:
Luciano

Purtroppo l'ennesima tragedia si è verificata per la disattenzione e la velocità, ma per dovere di cronaca, segnalo che a venti metri le strisce ci sono. Non avrebbe cambiato niente, ma prima di scrivere verificate le informazioni.

RISPONDE LA REDAZIONE
Sono stati i carabinieri a segnalarci l'assenza di strisce pedonali nel luogo della tragedia.

17/4/2018 - 23:22

AUTORE:
MASSIMO 2

Sono stato per un po' di tempo incerto come scrivere un ulteriore commento, poi ho deciso !
Ciao Francesco, buona giornata domani!

16/4/2018 - 19:58

AUTORE:
Francesco D.

Ciao Massimo, buona serata!

16/4/2018 - 17:12

AUTORE:
MASSIMO 2

Mi scusi sig. Francesco D. per il sarcasmo, ma credo sia meritato. La sua risposta mi sembra un po'contorta: lei dice che" la nazionalità in quanto tale non è un problema, ma quando verrà fuori, la domanda non era inutile"
Di qualsiasi nazionalità sia non cambia il risultato. L'ovvietà con cui dice che il pensiero è per la famiglia, nel suo primo striminzito commento, non la vedo. Non vorrei essere nei panni di quel conducente di qualsiasi "colore" sia.

16/4/2018 - 16:00

AUTORE:
Francesco D.

E' ovvio (e rispondo a chi ha fatto sarcasmo) che il pensiero principale va alla famiglia. Su questo non ci sono ne se e ne ma. Chiedevo la nazionalità semplicemente per completezza di informazione. E' ovvio che il problema non é la nazionalità in quanto tale. Ma se e quando la nazionalità verrà fuori vedrai che la domanda non era tanto inutile.

16/4/2018 - 14:25

AUTORE:
Mari

Un abbraccio forte al padre e un abbraccio alla mamma , speriamo che si riprenda

16/4/2018 - 13:56

AUTORE:
MASSIMO 2

Non posso che complimentarmi con la redazione per l'ottima risposta !!!
Invece di chiedere una soluzione al problema di una strada pericolosa, chiede la nazionalità del conducente !?!?
Invece di avere un pensiero per quella famiglia, chiede la nazionalità del conducente !?!?
Non ho altre parole...

16/4/2018 - 12:02

AUTORE:
Francesco D.

Non viene indicata la nazionalità del conducente dell'auto che ha causato la tragedia.

RISPONDE LA REDAZIONE
Non è indicata perché non ne siamo a conoscenza. Ma cambierebbe qualcosa se fosse francese piuttosto che russo?

15/4/2018 - 23:09

AUTORE:
MASSIMO 2

Concordo col sig. Taddei: è stata una tragedia annunciata!
Cominciamo a mettere autovelox "veri", facciamo funzionare quelle telecamere che sono davanti alle scuole e soprattutto fateci vedere qualche vigile, poliziotto o carabiniere che sia, perché quel tratto di strada è terra di nessuno.

15/4/2018 - 12:41

AUTORE:
Alessandro Taddei

Avevamo già chiesto più controllo per far rispettare limiti velocità e attenzione al codice della strada, anche in consiglio comunale! Ma al solito disattenzione e incapacità di adottare misure adeguate, forse per non urtare il consenso? Scusate il tono ma non è tollerabile tanta noncuranza da parte di troppi automobilisti nei confronti della sicurezza stradale! Insisteremo per convincere le nostre amministrazioni e le forze dell’ordine a tutelare la nostra sicurezza.
Alessandro Taddei consigliere noi cittadini per Uzzano

15/4/2018 - 9:28

AUTORE:
MASSIMO 2

Sono nel cuore del babbo della bambina e spero che sua moglie ce la faccia, nonostante tutto.
Senza entrare in polemica, vorrei dire che conosco molto bene quel tratto di strada (rotonda Sant'Allucio - Le Fornaci)che è pericolosissimo !
Chi di dovere cominci a fare qualcosa e di serio, altrimenti saremo a piangere un'altra volta !!!!!!!