Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 23:10 - 18/10/2018
  • 556 utenti online
  • 39059 visite ieri
  • [protetta]

Cara Europa non si capisce perché Sei contraria al governo italiano eletto democraticamente dal popolo, se porta il defifit al 2, 4% quando anche la Francia a annunciato che lo porterà al 2, 8%. .....
VOLLEY

Dopo Serie D, Under 18 e Under 16, anche il gruppo Under 14 del Centro tecnico territoriale Monsummano conquista i primi tre punti della stagione all'esordio nel campionato di categoria di volley.

VOLLEY

Non poteva cominciare meglio il campionato di Serie D di volley femminile per il Centro tecnico territoriale Monsummano, che presenta una formazione giovanissima composta da tutte atlete Under 18. 

BASKET

Si è tenuta Sabato 13 Ottobre, in una gremitissima sala delle sezione soci Coop, la cerimonia di consegna delle borse di studio Shoemakers per l'anno scolastico 2017-2018. 

MONTECATINI

Pioggia di medaglie per il tennis giovanile montecatinese. I due circoli, Sporting Club e Torretta piazzano i propri atleti sul gradino più alto della Regione. Il circuito Sabatini ha visto come vincitori per lo Sporting Club : Isabel Bentivegna, Nocito Linda, Pierotti Alessio mentre a Morosi Filippo va il Master. 

CALCIO

Prestigiosa affermazione in un torneo di livello per gli Esordienti B anno 2007 dei Giovani Granata Monsummano. Dopo aver vinto il gironcino di qualificazione a settembre (battendo Capezzano Pianore e Bellaria Cappuccini Pontedera, e pareggiando con il Livorno).

LAMPORECCHIO

Domenica 21 ottobre (inizio ore 9) alle piscine intercomunali di Larciano-Lamporecchio, in località Centocampi, si svolgerà la classica rassegna di inizio stagione dell'Asd Nuoto Valdinievole.

BOCCE

Colpaccio al debutto per la Montecatini AVIS nella trasferta di Scandicci dove si impone con il punteggio di 3-0 e che oltre a  conquistare  tre punti pesanti,  hanno dato prova di un  ottima prestazioni di gioco,e  ha messo in evidenza grande compattezza di gruppo. 

BASKET

I ciabattini impegnati nel primo derby stagionale di campionato contro un Chiesina che si presenta alla sfida scottato dall’ultima bruciante sconfitta subita a Capannoli contro Valdera.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Rebecca West.

none_o

La mostra, dal titolo “Le carrozze a Montecatini…la tradizione continua”, è a cura di Roberto Pinochi e Bruno Fortina.

MONTAGNA PISTOIESE

L’animo nevoso che d’inverno
dipinge .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Sono aperte le iscrizioni al corso di pittura metodo MARTENOT, .....
Il gruppo ametista Ringrazia l'amministrazione in quanto è stata .....
PESCIA
Fortunato (Fdian): "Sui morosi della mensa scolastica colpe dei genitori e delle precedenti amministrazioni locali"

13/2/2018 - 10:49

Il responsabile del settore sociale di Fdian, Alfredo Fortunato, interviene sulla mensa scolastica.

"Se  è vero che le colpe dei padri ricadono sui figli, è maggiormente vero che quelle di una amministrazione comunale ricadono su tutti. Il commissario prefettizio adotta una delibera (grazie all''assenza forzata dovuta alla magistratura di una giunta politica) datata luglio 2017 che indica una strada da percorrere contro quelle famiglie che non sono in regola con i pagamenti della mensa e concede agli utenti morosi il tempo per sanare i loro debiti, entro e non oltre il 1° marzo 2018.

 

Visto la tiepida risposta dei cittadini a meno di un mese dalla scadenza per mettersi in regola, il commissario con un avviso, annuncia di applicare la delibera dopo il 1° marzo.  In poche parole ai figli di chi non è in regola sarà proibito di usufruire dei servizi comunali a loro dedicati, quindi niente mensa, niente pulmini e servizi analoghi.

 

Tale appare come una giusta azione di coercizione per obbligare i genitori irreperibili a versare i soldi dovuti nelle casse del Comune. Sinceramente quale genitore non si sentirebbe in difficoltà nei confronti del proprio figlio a riprenderselo da scuola per portarlo a pranzare a casa. Mentre tutti gli altri andranno in mensa, ma più che altro come si sentirà quel bambino a cui viene tolta la gioia di socializzare a mensa con gli altri bambini e viene privato proprio di quello che è un momento importante di convivenza sociale ed educativo.

 

La somma che il Comune deve recuperare si aggira attorno ai 140.000 euro cifra riportata dalla delibera ma noi crediamo che la cifra accumulata in anni di assoluta indifferenza delle amministrazioni precedenti sia più del doppio, comunque belle cifre non c'è che dire per un Comune sull'orlo del dissesto. Se si pensa che la spesa per la mensa pro capite si aggira (più o meno) sui 100 euro al mese, si fa presto a comprendere la vastità dell'evasione che va avanti da diverso tempo.

 

Quindi secondo noi oltre che ai genitori inadempienti, su cui si dovrebbe indagare sulle loro reali situazioni finanziarie, si deve esaminare le gravi colpe da attribuire alle amministrazioni comunali che pur avendo a disposizioni i mezzi e le istituzioni per applicare i dovuti controlli e le relative azioni legali di recupero, ha preferito trascinare avanti e far finta di non vedere. Il tutto, riconducibile al terrore di perdere i consensi nonché alla scarsa efficienza amministrativa.

 

Oggi il commissario non ha questi timori, poiché non essendo stato eletto non ha necessità di mantenere i consensi e non è indifferente a questa situazione, infatti, adotta la delibera e l'applica. Di fatto, unica soluzione per poter potenziare un bilancio zoppo e lecitamente di sistemare i conti del Comune. Se oggi il commissario decidesse di recuperare questi importi attraverso le procedure di recupero tradizionali visto la lentezza delle procedure ci vorrebbero anni, mentre le necessità di bilancio richiedono velocità, perciò unica soluzione per il commissario usare l’obbligo del "se non paghi non mangi".

 

Noi di Fratelli d'Italia intendiamo sottolineare che non è nostra intenzione di riversare sui bambini le colpe dei padri, e tanto meno delle amministrazioni inefficienti. Per questo, se avremo l'onore e l'onere di poter governare a Pescia adopereremo tutte le forme consentite dalla legge per far rispettare costantemente il dovere di pagare un servizio così utile per le famiglie. Tale prestazione importante per l'educazione e per la formazione sociale del bambino, e non faremo ricadere le conclusioni delle nostre azioni sulla serenità dei bambini".

Fonte: Fdian
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/2/2018 - 16:16

AUTORE:
Lorenzo

Ma tra le precedenti amministrazioni colpevoli di questa situazione c'è anche quella dove il vostro coordinatore Roberto Franchini era assessore? In tal caso state incolpando anche lui e nonostante questo si ricandida. Mah!