Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 15:01 - 19/1/2019
  • 624 utenti online
  • 28933 visite ieri
  • [protetta]

leggo che i genitori di un bambino livornese nato per primo nel 2019 a Pisa, hanno voluto che non si sapesse il nome in quanto, per loro, sarebbe un'onta insopportabile, far sapere a Livorno che è andato .....
VOLLEY

Domenica 20 gennaio, con fischio d'inizio alle 18, di scena un derby pistoiese al palazzetto dello sport di piazza Pertini.

PODISMO

Sei mesi dopo la prima edizione della mezza maratona, a Montecatini Terme si replica con i podisti impegnati sulle stesse strade cittadine.

BOCCE

Domenica prossima è in programma una gara regionale organizzata dalla Bocciofila Pieve a Nievole.

VOLLEY

È già tempo di pensare alle fasi finali del campionato di volley giovanile con obiettivo la rassegna regionale di categoria.

RALLY

E’ il Wrc 2, il “Mondiale Rally” riservato agli equipaggi privati, il contesto che vedrà impegnato Daniele Michi nella stagione agonistica 2019.

KARATE

Buon esordio stagionale per gli agonisti del Karate Kwai Pescia che domenica 13 gennaio hanno preso parte al 2°Gran Prix Toscana Karate "Trofeo Alessio Fiorentini" alla palestra Mario D'Agata di Arezzo.

BOCCE

La boa è stata girata sabato scorso e, con il turno di sabato 19, entriamo nel vivo di questo interessante campionato di Serie A2 dove si sono delineate le pretendenti al salto di categoria e anche le probabili società che cercheranno di non retrocedere in Promozione.

CALCIO

Per motivi di incompatibilità con la propria professione, il presidente del Montecatinimurialdo Massimiliano Potenza è costretto a lasciare la sua carica, ruolo che già dai prossimi giorni verrà ricoperto ufficialmente dall'attuale vice, Stefano Scaffai.

none_o

Il pezzo forte della mostra, che verrà inaugurata domenica, è un quadro che rischiava di essere dimenticato per sempre.

none_o

Forte del successo di pubblico con oltre 20.000 presenze la mostra viene prorogata fino al 1 maggio.

MONTAGNA PISTOIESE

L’animo nevoso che d’inverno
dipinge .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
Sono aperte le iscrizioni al corso gratuito di certificazione .....
VALDINIEVOLE
Cobas: "Dalle altre organizzazioni una dittatura sindacale e i dirigenti scolastici revocano le nostre assemblee"

12/2/2018 - 8:44

I Cobas protestano in materia scolastica.

"Come Cobas avevamo richiesto la settimana passata due assemblee sindacali territoriali, nei due diversi ambiti in cui sono suddivise le scuole della provincia di Pistoia, per i giorni 16 e 20 febbraio. I dirigenti scolastici interessati avevano dato il loro nulla osta per lo svolgimento di dette assemblee. Dopo alcuni giorni dall’indizione delle stesse abbiamo ricevuto una telefonata da parte della segretaria provinciale della Flc-Cgil che, fortemente risentita, ci intimava di revocare le assemblee facendo riferimento all’antidemocratico Ccnq sulle prerogative sindacali del  7 agosto 1998 - voluto da Cgil, Cisl e Uil,  al fine di negare il diritto di parola ad altre organizzazioni sindacali e che alla tabella 7 allegata al contratto, prevede i diritti sindacali solo per Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda. Ovviamente abbiamo risposto che, ritenendo la norma ingiusta e antidemocratica, non avremmo ottemperato al suo diktat.


Nei giorni successivi i dirigenti scolastici che già avevano concesso le aule per lo svolgimento delle assemblee, hanno revocato il loro nulla osta.

 

Nel rilevare come tutto questo avvenga in totale dispregio dell'art. 39 della Costituzione italiana e della legge n° 300/1970 (Statuto dei lavoratori), riteniamo tale intervento particolarmente odioso perché:
•         è rivolto contro organizzazioni sindacali che vorrebbero semplicemente esercitare un normale diritto di parola e svolgere assemblee sindacali con la categoria; 
•         avviene durante le campagna per trovare candidati per le elezioni Rsu del prossimo aprile, che si svolgono scuola per scuola, ma che valgono anche per misurare la rappresentatività nazionale poiché si vota solo per liste di singolo istituto scolastico e, quindi, se non si trova un candidato in una determinata scuola anche chi volesse farlo non avrà la possibilità di dare il voto ai Cobas ai fini della rappresentatività nazionale.


Le elezioni Rsu nella scuola saranno quindi per l’ennesima volta truccate perché non vengono garantite le regole elementari del confronto democratico. Infatti, i sindacati “rappresentativi” si sono arrogati (con contratti firmati da loro stessi) il diritto esclusivo di assemblea (anche in periodo elettorale) mentre le organizzazioni, come i Cobas, non hanno alcuna possibilità di confrontarsi con le colleghe e i colleghi e viene loro negata la minima agibilità sindacale che dovrebbe invece essere garantita a chiunque partecipi a una competizione elettorale. Forse perché i Cobas sono una forza sindacale non concertativa e senza “governi amici”?


Anche a seguito di questo ennesimo intervento repressivo, i Cobas invitano i lavoratori della scuola:
•         a formare e a votare le liste Cobas per dare voce a chi è discriminato;
•         a partecipare allo sciopero generale della scuola del 23 febbraio anche per fare sentire la voce della scuola contro il contratto-miseria appena siglato da Cgil-Cisl-Uil".

Fonte: Cobas
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/2/2018 - 9:33

AUTORE:
Marco Conti

Il deficit di democrazia nel mondo sindacale è palese grazie alla triade Cgil-Cisl-Uil che altro non è che un cartello di sindacati gialli che vivono per sé stessi e non per i lavoratori.
Per questo si esclude dai luoghi di lavoro chi potrebbe intaccare tale posizione di rendita.
Infine dobbiamo sorbirci gli ipocriti appelli antifascisti della Camusso.
Ipocriti perché provenienti da quel pulpito.