Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 07:05 - 27/5/2018
  • 715 utenti online
  • 51645 visite ieri
  • [protetta]

Questa mattina ho prenotato una visita oculistica per mia moglie. La
patologia, rilevata dall'abulatorio di oculistica di San Marcello
Pistoiese, è identica a quella dell'altro occhio già operato .....
TIRO A SEGNO

Al poligono di tiro a segno nazionale sezione di Pietrasanta è andata in scena la IV° gara regionale federale, che a causa del gran numero dei partecipanti, è stata disposta su tre fine settimana, concludendosi nel primo week end del corrente mese.

CALCIO

La Larcianese mette in archivio la stagione sportiva 2017/2018 culminata purtroppo con la retrocessione al campionato di Promozione, dopo ben sei annate consecutive nel massimo campionato Regionale.

NUOTO

Ottimi risultati sia individuali che di staffetta per la numerosa e promettente squadra "Propaganda" del Nuoto Valdinievole alla finale regionale, riservata alle categorie Esordienti (2011/2012), Giovanissimi (2009/2010) e Allievi (2007/2008).

VOLLEY

Miracolo sfiorato o quasi. A Firenze si ferma la corsa del Montebianco Pieve verso la conquista della Serie B.

NUOTO

Bellissima esperienza in terra austriaca per la "Categoria" del Nuoto Valdinievole.

VOLLEY

Si è svolta lunedì 21 maggio al bar Centrale di piazza del Popolo, a Montecatini Terme, la presentazione del Clinic Tecnico “Città di Monsummano Terme 2018”.

BOCCE

Un fine settimana molto impegnativo per il boccismo nostrano. Dopo la gara nazionale del sabato in notturna proposta dalla Sestese protrattasi fino a tarda notte alla domenica si torna in corsia.

CALCIO

Piccoli campioncini crescono. E crescono bene, viste le prestazioni e i traguardi raggiunti.

none_o

La mostra presenta i lavori eseguiti dai ragazzi delle classi terze, quarte e quinte del liceo artistico Berlinghieri.

none_o

Sino al 10 giugno il 1° piano del palazzo comunale ospiterà la mostra dal titolo “Montecatini verso l’Unesco”.

"IL MAGGIO"
Nell'aria tenera e odorosa della primavera,
quando .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Da sempre le bocce della Pieve sono state in lotta con quelle di Montecatini.

Il Cescot Confesercenti ha aperto le iscrizioni al corso “Responsabile .....
Il Salone per la cura e il benessere della persona Luca Piattelli, .....
none_o
A Villa Sismondi una mostra in memoria delle vittime delle foibe

8/2/2018 - 9:38

In occasione del “Giorno del ricordo” - 10 febbraio - la biblioteca comunale “Magnani” di Pescia allestisce una mostra libraria - figurativa nei locali di Villa Sismondi all’interno della stanza cosiddetta dei “Tondi” - dal 9 al 16 di febbraio, durante gli orari di apertura al pubblico - ubicata al primo piano dell’edificio in questione.


Sarà un’occasione per ricordare le sfortunate vicende delle popolazioni giuliano-dalmate che si ritrovarono, loro malgrado, vittime degli eventi accaduti sui nostri confini orientali durante il conflitto della seconda guerra mondiale, fatti che proseguirono nel dopo guerra, causati dall’annessione jugoslava di quei territori.


Questi popoli furono vittime di uno sterminio di massa. In molti casi queste persone erano legate l’una con l’altra con alcuni fili di ferro, in una sorta di macabra fila orizzontale, ivi erano fucilati sul posto e gettati nelle cavità carsiche - foibe -. In altre circostanze queste vittime incolpevoli del secondo conflitto mondiale furono gettate vive all’interno delle foibe, e qui morivano di stenti: fame, sete e ferite varie. La furia omicida non risparmiò nessuno: donne, uomini, bambini, anziani, la cui unica colpa era quella d’essere Italiani e di ritrovarsi, in base allo sviluppo degli eventi bellici, dalla parte sbagliata del confine orientale.


Questi orrendi e atroci delitti dettero luogo a un grande esodo, migliaia di persone fuggirono dalle loro terre d’origine, in preda al terrore, lasciando alle loro spalle l’amato suolo natio, i loro ricordi, i loro averi, frutto del lavoro d’intere generazioni che avevano trascorso le loro esistenze all’interno di quei luoghi. Una diaspora di dimensioni bibliche spesso taciuta, sia dalla comunità Italiana sia dalla comunità Internazionale, per ragioni di ‘realpolitik’ che obbligavano gli stati occidentali ad avere buoni rapporti con il regime dittatoriale comunista jugoslavo del maresciallo Jozip Broz Tito.

Queste popolazioni si riversarono in 120 insediamenti Italiani e, al contempo, emigrarono nei quattro angoli del mondo, furono dimenticati da tutti e furono privati anche dell’onore della memoria.

Fonte: Comune Pescia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: