Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:01 - 18/1/2018
  • 919 utenti online
  • 30744 visite ieri
  • [protetta]

Un grande, un grandissimo, immenso uomo del passato una volta disse che
aveva un sogno. Ci sono voluti decenni perché questo si avverasse ma
infine la Storia ha preso in considerazione le sue vedute .....
CALCIO

I Pulcini anno 2007 dei Giovani Granata Monsummano, allenati dal tecnico Giuseppe Laratta, partecipano alla prima edizione del Torneo Preview Toscana della Universal Youth Cup Apuane.

CALCIO

Prima Squadra c5: Arpi Nova - MONTECATINI MURIALDO 6-4 (Pasquariello, Palazzoni, Quattrini, Bardini)

NUOTO

Il Nuoto Valdinievole si aggiudica, per il decimo anno di fila, i campionati regionali giovanili di Salvamento.

BOCCE

Dopo 49 giorni di sosta (dal 2 dicembre 2017) riprenderà sabato 20 gennaio il campionato di Serie B Centro-Nord.

VOLLEY

Serie C/M. Il Montebianco stoppa la corsa della capolista e firma l'impresa di giornata!

VOLLEY

Tante insidie nel primo set (vinto al tie break) poi una grande prova di forza.

BASKET

I blu amaranto tornano fra le mura amiche contro un Castelfiorentino affamato di punti salvezza orfani di Bellini e Danesi. 

CALCIO RISULTATI 1 E 2 Cat.
none_o

La recensione della settimana da arte della libreria Mondadori è dedicata all'ultimo successo di Dan Brown.

none_o

Dal 13 al 27 gennaio è in programma la mostra "Ferro e legno" alla Bottega d'arte Salvadori di Pescia.

Comunque

Chissà se saprò
trovare le note
poste nell'ombra .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Pietro Leopoldo I fu il vero artefice della nascita termale di Montecatini.

PERSONAGGI DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre

Pietro Baragiola fu un grande industriale brianzolo venuto da noi nel lontano 1883.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA asd
" ENERGY LATIN DANCE .....
Marcella Bertocci Masso fisioterapista, Insegnante Master Yoga, .....
MONTECATINI
Aggredì l'ex-compagna tentando di bruciarla davanti alla scuola: condannato a oltre 8 anni di carcere

10/1/2018 - 9:12

Un operaio 45enne (non forniamo altre indicazioni a tutela della vittima) è stato condannato a 8 anni e 4 mesi di reclusione per tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia e porto abusivo d'armi. Il pm aveva chiesto una condanna a 12 anni. Stabilito in sede civile anche un risarcimento da 30mila euro per l'ex conmpagna e di 10mila per una sua amica.

 

I fatti risalgono allo scorso 25 maggio. L’uomo aveva aggredito la propria convivente 40enne nelle adiacenze della scuola elementare “De Amicis” in via Tevere, mentre quest’ultima aspettava, in compagnia di un’amica, l’uscita del figlio della coppia. Il 45enne si sarebbe scagliato sulla donna, colpendo con una chiave inglese alla testa lei e anche l’amica, che si era interposta fra loro nel tentativo di contenerne la furia. Poi al colmo della rabbia avrebbe spruzzato su di loro della benzina tentando di appiccare il fuoco.
 
La tragedia non si è consumata per l’intervento di alcune persone presenti che hanno chiamato il 112. L’uomo, desisteva nel suo intento e si dava alla fuga a bordo della propria auto rendendosi momentaneamente irreperibile.
 
Le due donne, soccorse da personale del 118 sono state trasportate  all’ospedale di Pescia dove sono state medicate per alcune ferite e contusioni alla testa con una prognosi di una decina di giorni. Sul luogo dell’aggressione i militari del Norm hanno reperito una bottiglia di plastica con i residui di benzina e il cellulare che l’aggressore aveva perso nell’azione.
 
Per la vittima e il figlio minore della coppia è stato attivato il protocollo rosa con il trasferimento di entrambi in una struttura protetta. I drammatici fatti del 25 maggio rappresentano il culmine di una serie di maltrattamenti che si sarebbero protratti da tempo e per i quali, nell’aprile scorso l’uomo era già stato denunciato. Sarebbero diversi gli episodi di minacce e percosse, probabilmente dovuti alla convinzione maturata dall’uomo che la compagna lo tradisse, avvenuti nei mesi scorsi anche alla presenza del figlio minore.
 
Proprio il bambino, alla fine di aprile, dopo avere assistito all’ennesimo violento litigio dei genitori, aveva chiamato il 112 richiedendo l’intervento dei militari che poi avevano informato la Procura che aveva avviato le indagini condotte dai militari del Norm e coordinate dal Pm della Procura pistoiese Luigi Boccia.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: