Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:09 - 23/9/2017
  • 504 utenti online
  • 21950 visite ieri
  • [protetta]

Visto che ad oggi non è iniziato nessun lavoro alla palestra Fanciullacci di Pieve a NIevole mi chiedo cosa si inventano questa volta l'assessore Bettarini o Parrillo, le scuole sono iniziate e se tutto .....
VOLLEY

Quarto volto nuovo per la prima squadra femminile regionale Montebianco di Ambra Russo e del vice Giacomo Romano. Il reparto interessato è quello di posto tre dove, ad affiancare Alessia Amadei e Camilla Petrini, si registra l'importante arrivo di una nuova atleta: Giulia Niccolai.

VOLLEY

I più sentiti complimenti del Montebianco Pieve Volley al suo atleta Federico Arena, convocato nell'ambito del progetto di qualificazione regionale previsto per domenica 24 settembre alla palestra di Castelfiorentino.

VOLLEY

Scende in campo finalmente la Serie C/M del Montebianco Volley di Andrea Francesconi. Tanta curiosità attorno al roster capitanato da Daniele Magni, il quale, dopo due settimane e mezzo abbondanti di allenamenti, inizia a sentire l'odore del parquet.

VOLLEY

La stagione è ormai iniziata anche per le piccole aspiranti pallavoliste. Sono ripartiti infatti i corsi della scuola di Pallavolo Monsummano, che come ogni anno coinvolgono un numero sempre crescente di giovanissime atlete.

CICLISMO

Michela Balducci regala al team Giusfredi Bianchi un altro importante piazzamento classificandosi seconda alle spalle di Marta Cavalli.

BASKET

Brutta sconfitta quella rimediata dalla Gioielleria Mancini a Agliana. E' vero che i monsummanesi avevano di fronte una squadra di due categorie superiori ma il secondo tempo è stato veramente da dimenticare.

TIRO A SEGNO

La terz’ultima fase del campionato Giovanissimi, ovvero la fase provinciale, ha avuto luogo lo scorso fine settimana, al poligono Tsn Pescia e sarà ancora il Tiro a Segno di Pescia, la prima domenica di ottobre, a organizzare anche la successiva fase regionale.

CALCIO

E' partito ufficialmente il programma leve di calcio, la serie di allenamenti gratuiti organizzati dal Montecatinimurialdo.

none_o

Il centro d'arte Martenot presenta una mostra degli allievi dell'atelier di Montecatini.

none_o

E' in corso una mostra fotografica “My enchanted Tuscany” della molisana Giovanna Di Lauro.

Comunque

Chissà se saprò
trovare le note
poste nell'ombra .....
PERSONAGGI DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre

Pietro Baragiola fu un grande industriale brianzolo venuto da noi nel lontano 1883.

PERSONAGGI DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre

Innocenti nacque a Pescia (allora provincia di Lucca) il 1°settembre 1891.

Marcella Bertocci Masso fisioterapista, Insegnante Master Yoga, .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA asd
" ENERGY LATIN DANCE .....
PERSONAGGI DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre
Ferdinando Innocenti, il pesciatino che dai tubi passò alla Lambretta

30/7/2017 - 16:24

Innocenti nacque a Pescia (allora provincia di Lucca) il 1°settembre 1891. Il padre lavorava come fabbro nel capoluogo della Valdinievole ma si trasferì a Grosseto per vendere ferramenta. Ferdinando, dopo aver frequentato il triennio della scuola tecnica, iniziò il tirocinio nell’officina paterna.


Lavorando assiduamente riuscì a mettere da parte un certo capitale che gli servì per iniziare la commercializzazione, a Roma,d ei tubi senza saldatura prodotti a Dalmine in provincia di Bergamo e, nel 1926, iniziò in proprio la lavorazione di detti tubi con la variante sostanziale che quelli di Innocenti trovarono impiego, con un giunto di raccordo, nelle strutture portanti industriali e nell’edilizia.


Nel dopoguerra passò al campo motoristico individuando nella Lambretta il mezzo ideale, a basso costo, per soddisfare le esigenze dell’epoca,in questo fu aiutato dall’Ing. P. Torre considerato il padre di detto scooter, nel 1959 si accordò con la British Motor Corporation per poter montare, assemblare e produrre il suo modello Austin A 40.


Negli anni 60’ il mercato cambiò direzione per l’uscita della Fiat 500 e la gloriosa Lambretta andò in pensione,lo stesso dicasi con l’accordo inglese a causa degli scarsi numeri di vendite della Austin.


Ferdinando morì a Varese il 21 giugno 1966, suo figlio Luigi, nel 1972, cederà la sezione meccanica e quella delle auto, inoltre venderà alla Scooters India Ltd gli impianti ed i macchinari di Lambrate.

 

di Giovanni Torre

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: