Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 10:07 - 25/7/2017
  • 453 utenti online
  • 24254 visite ieri
  • [protetta]

Buongiorno, volevo, per una volta poter dare una testimonianza di BUONA SANITA'.
Nel mese di maggio, mi sono recata all'Ospedale San Jacopo di Pistoia per un intervento programmato. Sono stata ricoverata .....
BOCCE

Domenica 23 luglio ulteriore bella edizione della 57° edizione della Coppa Parodi.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana occhi puntati sul trotto montato in programma alla 4^ corsa, come Premio Centro ippico Corte degli Angeli, che conferma quanto sia strepitoso l’anno per la brava Rebecca Dami.

NUOTO

L'associazione sportiva Nuoto Valdinievole si è fatta onore al campionato regionale estivo di categoria, massima rassegna toscana che chiudeva la stagione 2016/2017 a livello regionale alla quale hanno preso parte 38 società.

CALCIO SERIE D MONTECATINI
CICLISMO

Due appuntamenti attendono le portacolori del team Giusfredi Bianchi per il prossimo fine settimana.

Podismo
CALCIO SERIE D MONTECATINI
Podismo
none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata al libro vincitore del Premio Strega.

none_o

Anche per questo anno Massa e Cozzile ospiterà la seconda edizione di “Arte a Massa e Cozzile”.

Comunque

Chissà se saprò
trovare le note
poste nell'ombra .....
PERSONAGGI DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre

Sirio, classe 1932, nasce in via del Cassero a Montecatini.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ivo nacque a Monsummano Terme, allora provincia di Lucca.

Marcella Bertocci Masso fisioterapista, Insegnante Master Yoga, .....
Sono aperte le iscrizioni a 15 giovani per il corso gratuito .....
MONTECATINI
Decoro e pubblica incolumità, in arrivo il Daspo urbano: si potranno allontanare dalla città i trasgressori

17/7/2017 - 10:20

Martedì il consiglio comunale tra i vari punti di un consistente ordine del giorno voterà anche l’approvazione e l’aggiornamento del regolamento di polizia urbana. Il 20 febbraio 2017 è stato infatti emanato il decreto legge n°14, cosiddetto Minniti, dal nome dell’attuale Ministro dell’Interno, successivamente convertito il 18 aprile 2017 in legge n°48.
 
La legge Minniti prevede l’emanazione di particolari “Disposizioni in materia di sicurezza delle città” al fine di tutelare il decoro e la sicurezza dei cittadini per consentire la normale fruizione delle strutture per il soddisfacimento delle esigenze  della vita quotidiana.
 
Per poter applicare queste nuove disposizioni impartite dalla legge, come previsto dall’art.9, il comandante della polizia municipale Domenico Gatto, su indirizzo della giunta comunale, ha infatti proceduto a modificare il regolamento di polizia urbana per individuare le zone della città di maggior afflusso di persone nelle quali intervenire con i provvedimenti previsti a tutela del decoro e della pubblica incolumità.
 
Per quanto previsto dall’art.9 della legge 48/2017 è stato inserito nel regolamento di polizia urbana l’Art.1 bis “Misure a tutela del decoro urbano”, in cui vengono individuate le aree e zone per tutelarne la libera accessibilità e utilizzo dei cittadini.
 
Questa modifica permette alla polizia municipale e alle altre forze di polizia di Stato la possibilità di sanzionare i comportamenti che impediscono il normale svolgimento della vita quotidiana in sicurezza a tutela dell’incolumità della popolazione nell’utilizzo delle strutture della città e nel loro decoroso mantenimento.
 
La modifica apportata permette di applicare dopo l’accertamento della sanzione del comportamento vietato posto in essere, l’immediato allontanamento dal luogo dove è stata commessa la violazione.
 
Nel caso che il trasgressore reitera il comportamento vietato oltre alla contestazione di un ulteriore verbale della violazione e ulteriore obbligo di allontanamento viene segnalato quanto accertato al questore della provincia il quale se riterrà opportuno emetterà il “Divieto di accesso”.
 
Il suddetto divieto di accesso (comunemente detto Daspo urbano) consiste nel divieto di accedere in una o più zone della città indicate nell’art.1 bis per un periodo che può arrivare fino a 2 anni per persone pregiudicate o ritenute pericolose per la cittadinanza e comunque proporzionato alla pericolosità del soggetto.

Fonte: Comune Montecatini
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




18/7/2017 - 10:22

AUTORE:
Edo

Il DASPO era stato sbandierato lo scorso aprile ed oggi si legge che invece verrà discusso in Consiglio Comunale in data odierna. Era la solita paginata di propaganda?
Ci chiediamo, una volta divenuto operativo chi sarà in grado di applicarlo nei confronti dei trasgressori? La polizia Municipale ridotta all'osso?