Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:11 - 19/11/2017
  • 767 utenti online
  • 29577 visite ieri
  • [protetta]

In questi giorni mi è capitato spesso di passare per Via Volturno e non ho potuto fare a meno di notare il cambiamento che c'è stato nel tratto dell'ex Kartos di fronte all' officina ACI. Fino a poco .....
CALCIO TERZA CATEGORIA
BASKET

Prova di maturità per la Gioielleria Mancini che sabato sera ospiterà al PalaCardelli una delle formazioni favorite alla vittoria finale del campionato.

BOCCE

Sabato 18 novembre la bocciofila termale sarà in trasferta nelle Marche, precisamente a Fontespina frazione di Civitanova Marche (MC), questo per il 4°turno del campionato di Serie B girone Centro Nord.

CALCIO

Lo Scandicci sarà lo stesso avversario - a campi invertiti - per Allievi Elite e Giovanissimi Elite della Polisportiva Margine Coperta.

VOLLEY

Non è una trasferta semplice quella che attende la Serie C Img Solari del Centro tecnico territoriale Monsummano, impegnata sabato 18 dicembre ore 21,15 nella palestra “Fois” di via Del Sarto, casa del Sales Volley Firenze.

KARATE

Sabato e domenica prossimi si svolgerà nell'incantevole cornice del Palaterme la prestigiosa Wuko&Aid European Cup di karate organizzata dalla Fesik alla quale parteciperanno ben 50 squadre e oltre 1300 gli atleti provenienti da tutta Europa.

CALCIO

Grande festa giovedì 16 novembre, dalle 17,30 – al Wonder Park di via Montalbano a Ponte Stella (Serravalle Pistoiese) per il progetto Giorgio Tesi Junior.

VOLLEY

Resta saldamente al comando del girone B di categoria (a pari merito con Nottolini Capannori Nera) l'Under 16 Elite del Centro tecnico territoriale Monsummano.

none_o

Il Museo San Michele ospiterà la mostra per tutto il periodo invernale.

none_o

L’esposizione, a ingresso libero, sarà inaugurata sabato 18 novembre.

Comunque

Chissà se saprò
trovare le note
poste nell'ombra .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Pietro Leopoldo I fu il vero artefice della nascita termale di Montecatini.

PERSONAGGI DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre

Pietro Baragiola fu un grande industriale brianzolo venuto da noi nel lontano 1883.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA asd
" ENERGY LATIN DANCE .....
Marcella Bertocci Masso fisioterapista, Insegnante Master Yoga, .....
none_o
Giurlani: "Scusate per vicenda che getta discredito e interrompe lavoro proficuo"

11/7/2017 - 8:56

PESCIA - L'ex sindaco Oreste Giurlani scrive una lettera aperta ai pesciatini.

 

«Prima di tutto voglio chiedere scusa a voi, poiché la vicenda giudiziaria che mi ha colpito oltre a gettare un discredito su Pescia che non avrei mai voluto, ha interrotto un lavoro proficuo e importante per la città, la nostra città. Un lavoro proficuo in cui mi ero impegnato fino in fondo con tutte le energie di cui disponevo, sempre sorretto dalla condivisione e partecipazione che ho ricevuto da voi miei concittadini. Un lavoro i cui risultati più importanti si sarebbero concretizzati nella seconda parte della legislatura e avrebbero permesso di risolvere questioni attese da anni dalla città (per esempio il regolamento urbanistico) e che adesso, con il commissariamento, subiranno inevitabili ritardi.

 

Mi consola però il fatto che alcuni di questi progetti, cominciando dal vecchio mercato, le scuole adeguate e nuove, impianti sportivi, il ponte Europa e il parco fluviale, le strade in montagna, la difesa del suolo, per arrivare al nuovo mercato andranno avanti e molti altri già progettati potranno essere ripresi e realizzati dalla nuova amministrazione a cui auguro di portarli a termine con successo. 

 

Infatti il rilancio e lo sviluppo del nostro comune sono sempre stati la mia priorità. Constatare l’apprezzamento e l’affetto dei miei concittadini mi fa pensare che dei risultati ci sono stati e che il duro lavoro e l’impegno vengono sempre ripagati. L’affetto e l’amicizia che mi avete espresso anche in questi giorni per me molto difficili, è il valore più importante che mi rimane di questa esperienza e che porterò sempre con me.

 

Ora devo concentrarmi sulla mia difesa nel procedimento penale al fine di dimostrare la mia non colpevolezza e totale estraneità ai gravi fatti-reato che mi vengono contestati. Lo devo a me stesso, alla mia famiglia e a voi. Continuerò a stare fra la gente e come ho sempre fatto, continuerò a metterci la faccia, la mia passione, l’amore per la nostra città e la nostra comunità».

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/7/2017 - 9:21

AUTORE:
Giacomo

Scusi Lei vorrebbe paragonare Giurlani ad Enzo Tortora? Ma per favore ! Cosa c'entra poi il fatto che non ero ancora nato? Io mi informo e ho studiato, a differenza di molti italiani.So dove volete andare a parare, il povero sindaco è innocente, è tutta una macchinazione giudiziaria. Beh allora anche le indagini sulla giunta Marchi potrebbero essere una macchinazione giudiziaria, no? Usate due pesi e due misure. L'arresto del vostro beniamino sindaco tutto fare è una macchinazione. Le indagini sulla giunta precedente no. Va beh se lo dite voi. Nella vostra idolatria dell'ex-sindaco, il quale per voi è diventato una specie di semi – Dio infallibile, ovviamente lui non può essere colpevole. Non dico che sia per forza colpevole dico solo che, a differenza del caso Tortora, stavolta ci sono degli elementi un pochino più certi per dire che gli arresti sono stati giustificati. Poi per carità, se risulta davvero innocente, meglio per lui. Ma intanto deve affrontare il processo e nel frattempo deve stare fuori dalla politica. Per quanto riguarda i lavori fatti dal vostro sindaco, beh, ripeto, solo apparenza. Bisogna proprio essere ciechi per non accorgersi che è tutta apparenza e che sono lavori di facciata, ma non sostanziali. Poi ribadisco ancora una volta che, anche se avesse fatto di Pescia il giardino dell'Eden (il che non è assolutamente vero), è comunque un amministratore pubblico e come tale DEVE essere pulito. Trasparente. Se non lo è , vanifica tutto il lavoro, per una questione etica. Per quanto riguarda il discorso della mia candidatura, beh, ho parlato recentemente con uno che sarà un ottimo candidato sindaco, quindi, se proprio farò una lista, la farò con lui.

13/7/2017 - 14:01

AUTORE:
ROBERTO

vediamo i risultati della magistratura e poi si critica. Si ricorda di Enzo Tortora, forse lei non era ancora nato, ma ammanettato, molto peggio , per non aver fatto niente rimasto in prigione per niente, solo per le accuse dei disonesti e da infiltrazioni mafiose.Il mondo è fatto di mafia e persone corrotte. Ci sara' una lista civica per le prossime elezioni del sindaco, ci si metta anche lei, chissa' potra ' diventare amministratore di un comune, e potra' contribuire a risanare il bilancio. Per non ammaettere i lavori per la comunita' fatti da Giurlani bisogna proprio, far finta di niente, tutti soldi della regione e della comunita' europea. i sindaci che lo hanno preceduto, non sono stati capaci a far niente, ma solo a puppare lo stipendio da sindaco e da assessore, se non ad aumentare il debuto del comune

12/7/2017 - 21:29

AUTORE:
roberto

si infatti risulta che all'interno degli esponenti del Pd della giunta e del consiglio si sono manifestate espressioni non consone a chi è stao eletto dai cittadini, persone tutte avenmti uno stipendio, non si sono contentate solo dell'assessorato pagato dall'amministrazione, ma si voleva fare anche il Vice sindaco, forse per cosa? Terremo conto alle prossime elezioni

12/7/2017 - 21:11

AUTORE:
Giacomo

La sua risposta al mio commento è tipica del classico pesciatino medio-borghese, che si sente punto sul vivo quando un'altra persona fa osservazioni giuste, che in qualche modo alterano il suo mondo meraviglioso e descrivono la realtà per quello che è. Immagino che pensiate che io sia un sostenitore della giunta Marchi e nostalgico dell'epoca del centro-destra a Pescia.Siete fuori strada, ovviamente. Le cose non stanno così. Ho solo detto che almeno la precedente amministrazione non si è fatta arrestare e non ha fatto fare una figuraccia a Pescia in tutta la Nazione (Pescia è finita su tutti i TG, grazie alla vicenda dell'arresto dell'ormai ex sindaco).Lei ha detto che non è stato fatto nulla dalla Marchi e posso anche essere d'accordo (ad onor del vero, chiunque fosse venuto dopo Abenante avrebbe potuto fare poco, dati i debiti lasciati dalla sua “amministrazione”). Ma non è stato fatto nulla nemmeno da questa amministrazione o meglio, ha fatto finta di fare, facendo solo cose per farsi vedere. E ha avuto successo, dato che, come vedo dai vostri commenti, a quanto pare, basta che uno faccia finta di fare, poi, anche se viene accusato di peculato,per voi va bene lo stesso.Questa cosa riflette in pieno il carattere dei pesciatini e perché, da un po' di anni a questa parte, in città abbiamo assistito ad un susseguirsi di amministrazioni diciamo fallimentari. Evidentemente a voi va bene che un sindaco sia accusato di peculato, tuttavia a me no, perché sono anche soldi miei. Il vostro ragionamento è del tipo : “Sì è accusato di peculato, tuttavia si fa vedere e mi stringe la mano, quindi anche se è accusato, chi se ne importa?” A me pare francamente assurdo.Lei ha detto che un sindaco deve farsi vedere in pubblico. Vero. Ma lui lo faceva solo per prendere voti e per stare al seggiolone altri 5 anni, una volta finito questo mandato. Prometteva a tutti, strette di mano a tutti, tanto promettere non costa nulla no? Troppo comodo.Mi piacerebbe vedere il bilancio del comune e confrontarlo con l'epoca pre-Giurlani. Scommetto che il disavanzo è aumentato.Io sindaco? No grazie.Non mi riesce essere un politico. Non fa per me. Ci sono altri candidati migliori di me.

12/7/2017 - 20:22

AUTORE:
Paolo

Il Giurlani smania a usare Facebook convinto di ritornare sindaco. Invece non vede che molti suoi collaboratori dietro lo deridono. SVEGLIA!!!!

12/7/2017 - 16:45

AUTORE:
Bob184

Dopo aver letto tanti commenti, quasi tutti di appartenenti alla schiera di Giurlani, ed i consigli all'ex sindaco di stare zitto, cosa sulla quale concordo, ho una domanda da fare. La candidatura di Giurlani ha avuto una di queste due fasi, é il risultato di consultazioni primarie, oppure é il risultato di imposizione da parte della segreteria del partito di Giurlani. Ora, nel primo caso, chi è causa del suo male pianga se stesso perché, anche sulla base di quanto scrive un altro commentatore, la personalità politica ed amministrative di questo signore non poteva non essere conosciuta. Se poi invece è stato designato dal suo partito, allora anche peggio, poiché su questo e su i suoi vertici, locali, zonali, forse anche nazionali, ricade la responsabilità di aver proposto una persona inadeguata. Inviterei coloro che hanno dato il loro voto alla persona ed allo schieramento di ripensare fortemente sulla quantità di fiducia che in essi può essere riposta.

12/7/2017 - 14:30

AUTORE:
roberto

Lei dica come la pensa, questa è liberta', non puo' dire che non è stato fatto nulla non parliamo contro le persone che possono essere state coinvolte da raggiri o negligenze degli altri, amministratori uncem o di altri enti. AL TEMPO DELLA MARCHI COSA è STATO FATTO, POCO O NULLA, E MAI VISTA IN PUBBLICO O QUASI. DIAMO TEMPO AL TEMPO E POI SI POTRA'ESPRIMERSI IN TUTTE LE MANIERE CONTRO COLUI CHE CI HA AMMINISTRATO. SI CANDIDI LEI A FARE IL SINDACO, SI VEDRA' CHE SAPRA' FARE

12/7/2017 - 12:04

AUTORE:
alessandro

Giurlani credo abbia la mania di protagonismo. Io da suo elettore sono sdegnato da questo suo comportamento: deve rendersi conto che politicamente per il momento è finito. Se sarà innocente si prenderà a tempo debito la sua rivincita. Ma adesso la smetta di professare i suoi risultati per la città. Questi obiettivi li ha ottenuti semplicemente facendo il suo dovere da sindaco. Basta eroismi.

12/7/2017 - 9:59

AUTORE:
Giacomo

Sono pesciatino, mi ero riproposto di non commentare ciò che è accaduto all'ormai ex primo cittadino di Pescia, ma, dopo aver letto certi commenti di alcune persone, non riesco a starmene zitto.Quindi le cose da dire sono: 1) Giurlani NON è stato un buon sindaco.Tutte le cose che ha “fatto” a Pescia sono solo apparenza. Il Ponte Europa non è stato rifatto bene, è stato rifatto solo esternamente, l'interno no.Per quanto riguarda le altre cose che lui ritiene di aver fatto, sono tutte opere di facciata e non lavori concreti. Ai pesciatini è sembrato che lui facesse solo perché è molto bravo a fare le cose all'apparenza, a fare le cose di immagine.Questa è la strategia che lui ha già seguito con successo a Fabbriche di Valico, comune che è riuscito ad amministrare per ben 10 anni. Se avete notato era presente anche a tutte le inaugurazioni (che fossero pasticcerie, carrozzerie, qualunque cosa inaugurassero lui c'era), solo per farsi vedere che c'era e per accaparrarsi il favore dei cittadini. Il pesciatino medio, purtroppo, così come gli abitanti di Fabbriche di Valico (la mentalità è la stessa), bisogna dirlo, è molto falso e ipocrita, adora persone che lo prendono in giro e che fanno le cose all'apparenza, essendo Pescia una città molto borghese e composta da gente che si dà le arie solo perché hanno fatto due soldi con le piante nel passato. Giurlani è il sindaco che Pescia si meritava e i pesciatini si sono meritati.Per quanto riguarda il raddoppio della ferrovia, Giurlani non ha fatto nulla, avrebbe dovuto sostenere CON CONVINZIONE il raddoppio a raso su TUTTA la linea, schierandosi CONTRO MONTECATINI, che vuole bloccare i lavori (sui montecatinesi ho già detto la mia negli articoli di Valdinievole Oggi relativi alla questione raddoppio ferroviario), invece di blaterare a TVL, durante la trasmissione dedicata al tema raddoppio, cose senza senso.Se ci fosse stato un fronte compatto contro Montecatini, forse il raddoppio sarebbe stato fatto anche da Pescia a Montecatini. 2)Anche se fosse stato un ottimo sindaco quello che è successo vanifica tutto. Un amministratore pubblico dev'essere in primo luogo onesto. Ci penserà la magistratura a fare il processo ma, che sia innocente o colpevole, ora deve pensare a sé stesso e a difendersi. Qualcuno mi dirà : “ La Marchi è stata anche lei indagata”. Io rispondo : Vero, ma almeno non è stata arrestata mentre era sindaco e non ha fatto fare una figuraccia a tutta la città.La giunta Marchi non ha brillato, certo, ma non si può certo dire che Giurlani sia stato il miglior sindaco. Assolutamente no.

11/7/2017 - 19:21

AUTORE:
roberto

E' necessario Oreste che tu ci dica perche' non hai nominato un vice sindaco, se lo avevi fatto tutto era regolare, questo è stato un grosso errore imperdonabile, che ci ha portato al commissariamento

11/7/2017 - 17:39

AUTORE:
nildo

L'ex sindaco Giurlani non ha potuto nominare il vice sindaco per contrasti enormi interni nella Giunta comunale e soprattutto nel PD. Chi paga siamo noi cittadini come al solito. Le poltrone fanno gola a tutti. L'unica cosa positiva di questa storia è che le poltrone sono vuote. Spero che il Sig. Giurlani possa uscirne pulito da questa vicenda ma mi auguro altresì che non compaia più nei giornali od in rete in cerca di compassione.

11/7/2017 - 17:27

AUTORE:
Mario

Oreste non fai compassione a nessuno. Difenditi nelle sedi opportune invece di ostentare tristezza e rimpianti. I pesciatini non si fanno abbindolare ricordalo. Processo veloce e poi se sarai innocente ti prenderai le tue rivincite. Cerca di stare fuori dai riflettori per un po....per il bene della città che tu dici di amare.

11/7/2017 - 17:04

AUTORE:
Piero

Il mio maggior rimpianto è aver votato questo signore. Si difenda invece di distarre i cittadini facendo proclami o cercando compassioni.

11/7/2017 - 16:05

AUTORE:
Giovanni

Sig. Giurlani basta visibilità, basta cercare compassione, basta rivendicare quanto fatto al fine di distrarre il cittadino onesto dalle accuse a Lei imputate: adesso si difenda seriamente, magari cercandosi un lavoro. Faccia un passo indietro invece che in avanti. La politica ormai non le deve più interessare. E' difficile ma questa è la realtà. Io sono stato un suo elettore e non me ne pento ma MAI finchè non ci sarà una sentenza la voterò nuovamente qualora si ripresentasse come candidato sindaco. Buona fortuna.

11/7/2017 - 14:50

AUTORE:
mara

Giurlani adesso basta. Si difenda in tribunale invece di giustificarsi con noi cittadini.

11/7/2017 - 14:39

AUTORE:
cristina

Io non condanno il sig. Giurlani, ma se ha un po di pudore invece di giustificarsi con i cittadini dovrebbe ben difendersi davanti al giudice. Basta annunci o dichiarazioni, Giurlani così perde la faccia....Le ho dato pure il mio voto.....

11/7/2017 - 14:34

AUTORE:
michele

Le misure cautelari sono state applicate nel rispetto della legge. Il processo sentenzierà l'esito. Il sig. Giurlani è stato un buon sindaco, forse il migliore che Pescia abbia avuto; però caro sig.Roberto questo non è un ALIBI. Io personalmente credo molto nella giustizia. Vedremo cosa accadrà.....Cordiali saluti.

11/7/2017 - 14:00

AUTORE:
Sandro

La miglior difesa è il silenzio. Sig. Giurlani la smetta altrimenti finisce nel ridicolo. Se è innocente tornera' alla ribalta ma adesso stia in silenzio. Ce la fa a starci? E' difficile dopo trent'anni di politica vero????

11/7/2017 - 13:57

AUTORE:
roberto

Stia in silenzio. Si difenda in tribunale!! W la Magistratura

11/7/2017 - 13:11

AUTORE:
roberto

Lo definisco il sindaco di tutti, considerando la sua continua disponibilita' al dialogo coi cittadini, anche se negli ultimi tempi era diventato un poco lontano, troppi impegmi lo costringevano ad essere un po' fuggitivo. Non possiamo dimen ticare tutto quello che ha fatto per la comunita' pesciatina, dal ponte Europa, a tanti altri lavori, come la scuola di Pescia morta, di Calamari, a tutta l'illuminazione del parco fluviale e zone limitrofe,alla sistemazione del parcheggio difronte gli uffici comunali lato via Foerti, e quanti altri che qui non sto a menzionare. Quello che mi dispiace è che non va in porto l'assetto urbanistico e tanti altri lavori. C'era in ballo anche l'ampliamento dell'esselunga, legato all'assunzione di giovani, come il raddoppio della linea ferroviaria che si era battuto, fra Pescia e Montecatini, e ora cari signori tutto rimane nel vago. Sono dispisaciuto e rammaricato, che a Oreste Giurlani non abbiano dato la possibilta', (maggioranza)di nominare un vice sindaco, quello che chiedo a lui, come mai non lo ha nominato, se era stato fatto era tutto regolare.Dispiaciuto anche di aver cacciato dal consiglio Roberto Peria e Paolo cecconi, ottimi e competenti collaboratori di Oreste, la citta' ne deve del loro operato. I cittadini attendono in silenzio il finire di tutto il calvario in cui Oreste è caduto, perche' tutti vivono nel dubbio di quanto detto dai giornalisti nei suoi confronti, si, aspettano in silenzio, per poi esprimersi nelle prossime imminenti elezioni, espressione questa volta ponderata in modo da dare la fiducia a hi realmente se la merita, perche' n, anche a Oreste se tutto svanisce nel nulla. Aspettiamo i risultati della magistratura, per poi farsi un idea chiara di come valuatere il da farsi, sia da parte della parte offesa e di quella che ha esposto denumzia. Il linciaggio sarebbe poco, solamente per aver preso per i fondelli i cittadini

11/7/2017 - 12:40

AUTORE:
Pier Luigi Visani

Probabilmente Oreste Giurlani sarà politicamente finito. Tuttavia, a mio avviso, come sindaco è stato nettamente al di sopra di quelli che lo hanno preceduto in questo inizio di millennio, e lo riconosco pur non avendolo votato. Per quanto riguarda le accuse che gli vengono rivolte non mi esprimo (non avendo argomenti per farlo). Gli auguro solo di poter dimostrare la sua innocenza.

11/7/2017 - 12:24

AUTORE:
Luciano

Ma tutti s sentenziare da dietro un monitor, ma e se risultasse innocente ? Sarebbe da divertirsi con chi lo ha giudicato e condannato ancora prima del processo.....

11/7/2017 - 12:20

AUTORE:
Alessandro Ricciarelli

É stato un vero rilancio,tutte le cronache nazionali hanmo parlato di Pescia...

11/7/2017 - 12:07

AUTORE:
Cinzia

Questo signore non riesce a stare in silenzio. Vuole solo visibilità! Si difenda in tribunale invece di professare innocenza a noi cittadini.

11/7/2017 - 11:12

AUTORE:
Bob184

Lei, signor Giurlani, non é abituato a servir tacendo. Quando, e se, sarà scagionato avrà il tempo ed il modo di dichiarare tutte le sue intenzioni, la sua volontà politica. L'assoluzione parlerà per e con lei. Ma se dovesse essere condannato, quanto più false suonerebbero queste sue - peraltro inutili - parole.

11/7/2017 - 10:11

AUTORE:
Andrea.

Politicamente è finito. Le scuse non servono....