Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 10:02 - 22/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Io scrivo a Bibi e risponde Vincenzo.
Strano vero?
Sei proprio irrecuperabile .
RALLY

Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia.

RALLY

E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana. 

TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

BASKET

La Gioielleria Mancini arriva da quattro sconfitte consecutive, la partita contro Ghezzano è quindi fondamentale per restare attaccati al treno play-off. 

TAEKWONDO

Due medaglie di bronzo e belle prestazioni per 6 giovani atleti (categoria cadetti) dell'Asd Taekwondo Attitude di Borgo a Buggiano alla sesta edizione dell'Insubria Cup, kermesse internazionale svolta al Pala Yamamay di Busto Arsizio (Varese).

RALLY

Una stagione sportiva da protagonista, a garantire risultati che - nel 2019 - hanno elevato la struttura ai vertici nazionali.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

none_o

In mostra a Collodi le opere della pittrice milanese Veronica Menghi e dello scultore di Carrara, Francesco Siani.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
ITINERARI DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre
La via Francigena e la sua storia

25/6/2017 - 13:21

La storia di questa via ebbe inizio nel 990 quando l’arcivescovo di Canterbury Gerico fu invitato a Roma dal Papa Giovanni XV per ricevere l’investitura con la veste ornata con la croce,i l prelato durante il ritorno annotò nel suo diario le 79 tappe che saranno quelle di riferimento per le generazioni future.


La dizione Francigena è dovuta al fatto che arrivava dalla terra dei Franchi giungendo in Italia dalla Francia e Svizzera attraverso il passo del Gran San Bernardo , in Toscana passava dal passo della Cisa per proseguire verso la tomba di Pietro: non era la “via dell’orto” dal momento che si trattava di fare circa 2000 km a piedi o con l’ausilio di animali, tragitto con una durata, partendo dall’Inghilterra, di circa 4 mesi.


La piana di Lucca e la valdinievole (Altopascio) erano tappe basilari per questi pellegrini molti dei quali non si fermavano a Roma ma proseguivano verso il porto di Brindisi per imbarcarsi (termine appropriato) verso la Palestina terra natale di Gesù. In particolare il tratto Lucca-Altopascio era poco raccomandabile per la vicinanza del padule di Bientina (o Sesto) e quello da Altopascio a Fucecchio in quanto zona boscosa e terra di briganti che derubavano questa gente di tutti i loro averi, soldi e animali.


I fortunati che giungevano ad Altopascio ricevevano cure ed ospitalità per i loro malanni essendo un’ospedale gestito dai famosi frati ospitalieri del Tau, gli stessi che ritroveremo anche a Fucecchio quando c’era da attraversare il corso dell’Arno, il tutto a pagamento, un passo indietro per citare la famosa campana “La Smarrita”posta in alto sul campanile che, suonava continuamente per meglio orientare questi pellegrini “smarriti” al tramonto del sole.


Da Altopascio, in linea diretta, la via proseguiva in direzione di Galleno, quindi,come detto, Fucecchio, S.Pierino, SanMiniato, Gambassi, S.Gimignano, Monteriggioni, Siena, Radicofani e, ultima tappa toscana, Acquapendente, quindi Viterbo e Roma.


La via Francigena ha avuto, nel 1994, un’importante riconoscimento come itinerario culturale europeo da parte del Consiglio d’Europa ed, il fatto che interessasse la nostra valdinievole, è motivo di orgoglio.

 

di Giovanni Torre

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: