Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:11 - 18/11/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Chi? Diego Fusaro? Quello che scrive in modo tutto forbito e colto, sforzandosi di apparire profondo per poi alla fine non dire nulla? Quello che si è candidato a sindaco per il comune di Gioia Tauro .....
VOLLEY

Stupendo inizio di campionato per Montebianco che batte 3 a 1 la giovane ma già molto competitiva compagine di Prato

BOCCE

Al termine di una prestazione generale al limite della sufficienza. Con alcuni atleti sottotono, ai termali è mancata la concentrazione e grinta agonistica, pur senza togliere i meriti agli atleti anconetani, alcuni punti buttati al vento, nel corso dell’incontro, avrebbero potuto marcare con più risalto il divario con le altre formazioni del girone”.

KARATE

Tante soddisfazioni per il karate Ninja Club all’open di San Marino, la palestra con sedi a Pescia e Larciano ha ottenuto due ori e quattro medaglie di bronzo.

BOCCE

Successo a Monsummano per Giacomo Lorenzini, valdinievolino di Ponte Buggianese, star delle bocce agonistiche nazionali tesserato per la Bocciofila Vigasio-Villafranca (Fib Verona).

BASKET

Il primo canestro della serata è di Tesi poi Bellini lo imita con un bel coast ti coast. Una bomba da tre di Navicelli e un canestro di Bellini danno il primo strappo alla partita (11-4) e coach Blanco ricorre al minuto di sospensione. 

NUOTO

Grande successo per la tradizionale rassegna di inizio stagione dell'Asd Nuoto Valdinievole, svolta alle piscine intercomunali di Larciano-Lamporecchio, alla quale hanno partecipato oltre 300 atleti.

BOCCE


Nella giornata delle vittorie casalinghe (reali, o potenziali per lunghi tratti), un sono pareggio segna il cammino nel campionato della raffa, Il pari, vibrante, nervoso, tirato, combattuto in campo e psicologicamente un pizzico anche fuori.

ARTI MARZIALI

La settima edizione di Luctor si svolgerà presso il Palavinci di Montecatini Terme (di fronte all'ippodromo Sesana).

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Francesco Sole.

none_o

Il quarantennale di attività creativa di un artista come Franco Del Sarto non può certo rimanere inosservato.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
I CASTELLI DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre
La storia millenaria di Larciano e del suo castello, tra battaglie e "compravendite" territoriali

30/4/2017 - 18:31

Notizie certe ci informano che, dalla metà del X secolo, Larciano era una signoria dei Conti Guidi, nobile famiglia originaria della Germania. Nel 1225 fu venduta a Pistoia dai figli del conte Guido Guerra di Modigliana (Romagna toscana, ora in provincia di Forlì-Cesena) per la cifra di 6.000 lire. La città di Cino decise di rafforzare le mura e le altre opere di difesa in quanto, detto maniero, rappresentava un’ottima vedetta per la sua sicurezza.


Nel 1302 si sottomise ai guelfi della coalizione lucchese-fiorentina e per i ghibellini pistoiesi si spense la luce. Tuttavia, nel 1310, Pistoia riconquistò il castello, non con una guerra vinta ma con 10.000 fiorini d’oro. Verso il 1391 i nemici di una volta diventarono amici: infatti Firenze e Pistoia si allearono per scongiurare un possibile attacco di Gian Galeazzo Visconti, signore di Milano, nel 1401 Pistoia si sottomise definitivamente alla città gigliata e Larciano divenne sede di una Podesteria guidata, anche, dal condottiero Francesco Ferrucci.


Il castello era circondato da delle mura dotate di 2 porte dette di Bagno e di San Marco dove si innalzava una possente rocca con una torre merlata da dove si poteva dominare l’intera valdinievole, tutto questo complesso è ancora in ottime condizioni. Poco resta, invece, delle mura che mantengono sempre le due porte sopracitate, all’interno del castello è ospitato un piccolo museo archeologico con reperti interessanti ritrovati in questa zona che riguardano i tempi degli etruschi e dei romani.


Larciano, in epoca medicea, faceva parte di un’unica podesteria comprendente anche Serravalle, nel Granducato dei Lorena (1774) Lamporecchio e Larciano furono unite in un’unica comunità che cessò nel 1897 quando Larciano divenne un comune autonomo con le sue frazioni di Biagiotti, Biccimurri, Castelmartini, Cecina, Larciano Castello e San Rocco, tuttora sede dell’amministrazione comunale.

 di Giovanni Torre

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: