Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 15:04 - 17/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ho finito le energie e mi sto veramente sdando .

Il sindaco è il vostro . E' stato eletto regolarmente .
Chi ha vinto ha vinto e chi ha perso ha perso . Salvo incidenti particolari , se ne riparla .....
BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

RALLY

Nuovo impegno per Pavel group, nel fine settimana che sta arrivando, al 54° Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc.

HOCKEY

Prosegue il buon cammino in serie A2 dell‘Hockey Club Pistoia che conquista un punto al Lamacchi –Tosoni di Villafranca ma torna in Toscana con qualche recriminazione.

CICLISMO

La Fattoria il Poggio entra nel mondo del ciclismo che conta, e lo fa stringendo un accordo di partnership con Amore e vita.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
I CASTELLI DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre
La storia millenaria di Larciano e del suo castello, tra battaglie e "compravendite" territoriali

30/4/2017 - 18:31

Notizie certe ci informano che, dalla metà del X secolo, Larciano era una signoria dei Conti Guidi, nobile famiglia originaria della Germania. Nel 1225 fu venduta a Pistoia dai figli del conte Guido Guerra di Modigliana (Romagna toscana, ora in provincia di Forlì-Cesena) per la cifra di 6.000 lire. La città di Cino decise di rafforzare le mura e le altre opere di difesa in quanto, detto maniero, rappresentava un’ottima vedetta per la sua sicurezza.


Nel 1302 si sottomise ai guelfi della coalizione lucchese-fiorentina e per i ghibellini pistoiesi si spense la luce. Tuttavia, nel 1310, Pistoia riconquistò il castello, non con una guerra vinta ma con 10.000 fiorini d’oro. Verso il 1391 i nemici di una volta diventarono amici: infatti Firenze e Pistoia si allearono per scongiurare un possibile attacco di Gian Galeazzo Visconti, signore di Milano, nel 1401 Pistoia si sottomise definitivamente alla città gigliata e Larciano divenne sede di una Podesteria guidata, anche, dal condottiero Francesco Ferrucci.


Il castello era circondato da delle mura dotate di 2 porte dette di Bagno e di San Marco dove si innalzava una possente rocca con una torre merlata da dove si poteva dominare l’intera valdinievole, tutto questo complesso è ancora in ottime condizioni. Poco resta, invece, delle mura che mantengono sempre le due porte sopracitate, all’interno del castello è ospitato un piccolo museo archeologico con reperti interessanti ritrovati in questa zona che riguardano i tempi degli etruschi e dei romani.


Larciano, in epoca medicea, faceva parte di un’unica podesteria comprendente anche Serravalle, nel Granducato dei Lorena (1774) Lamporecchio e Larciano furono unite in un’unica comunità che cessò nel 1897 quando Larciano divenne un comune autonomo con le sue frazioni di Biagiotti, Biccimurri, Castelmartini, Cecina, Larciano Castello e San Rocco, tuttora sede dell’amministrazione comunale.

 di Giovanni Torre

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: