Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:06 - 23/6/2017
  • 304 utenti online
  • 22677 visite ieri
  • [protetta]

Non solo Pescia ha bisogno di partiti seri ma tutt Italia. . . e piu che partiti . . ci vogliono persone serie che ragionino con il cuore verso il popolo . . che invece ragionino con il cervello o il comando .....
CICLISMO

L’ultima apparizione della Giusfredi Bianchi si è conclusa con i festeggiamenti per il titolo di campionessa Toscana, vinto da una brillante Michela Balducci.

TIRO A SEGNO

Ci sarà tutta la Toscana, al poligono di tiro a segno di Pescia, in occasione della fase regionale del Trofeo Coni, che avrà luogo presso la locale sezione domenica 25 giugno.

Podismo
TENNIS

Un eccezionale torneo Open, organizzato dallo Sporting Club Montecatini, è in svolgimento in questa settimana sui campi in terra rossa del prestigioso circolo. L’eccezionalità dell’evento consiste nella qualità dei giocatori presenti rispetto a un montepremi non altissimo, 2000 euro.

TENNIS

E’ sempre più saldo il rapporto tra grande tennis e la città di Montecatini. Per il terzo anno consecutivo gli impianti della Torretta ospiteranno un Torneo Open dal 29 giugno al 7 luglio, ma in questa circostanza l’impegno del Circolo Tennis Montecatini raddoppia.

VOLLEY

La formazione Under 12 della Pallavolo Monsummano è in assoluto la terza migliore squadra delle province di Pistoia, Lucca e Massa Carrara, una bella fetta di Toscana.

BOCCE

Ancora un fine settimana all’insegna della Montecatini Avis, i terribili baby biancocelesti dominano la scena.

TIRO A SEGNO

Al poligono di tiro a segno nazionale sezione di Lucca nei due week end centrali del mese di giugno è andato in scena il campionato regionale federale.

none_o

Le tele dal 7 giugno al 2 luglio sono esposte nel Museo del Parco di Pinocchio.

none_o

A Castelmartini rimarranno esposte per tutto il mese di  giugno due mostre di fotografia e disegno naturalistico.

Comunque

Chissà se saprò
trovare le note
poste nell'ombra .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Se si esclude Lucca, ”Fiorenza” dominò per secoli incontrastata la Toscana.

MUSICISTI IN VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre

Nel 1882, il maestro decise di “passare le acque” a Montecatini.

Salve . tocco di colore vi invita a chiamare il 3476409643 Alessandro .....
Marcella Bertocci Masso fisioterapista, Insegnante Master Yoga, .....
none_o
Fuggono con un Doblò con la cassaforte piena di soldi, ma non riescono ad aprirla e bruciano 8.000 euo in contanti

11/1/2017 - 18:58

PONTE BUGGIANESE - Attorno alle 14 di mercoledì, in via Bramalegno, un 54enne livornese dipendente di una società della città labronica operante nel settore della gestione e manutenzione di slot machine, era da poco uscito da un bar ove aveva proceduto al prelevamento della somma contante di 5000 euro fra banconote e monete, da alcuni apparecchi collocati nell’esercizio, depositandola in una cassaforte di cui è dotato il furgone Doblò che viene utilizzato per queste incombenze, parcheggiato nelle vicinanze.

 

Ma poco prima di partire è stato affrontato da due sconosciuti con accento del sud Italia, che indossavano tute mimetiche e passamontagna, entrambi armati di pistola, i quali lo hanno fatto scendere dal mezzo costringendolo a consegnare le chiavi di accensione, il cellulare e un giubbotto che aveva riposto nell’abitacolo.  

 

I due  rapinatori, ignari del fatto che le chiavi della cassaforte erano invece rimaste al rapinato, si sono rapidamente dileguati ma, dopo circa una ventina di minuti il furgone è stato rinvenuto abbandonato e in fiamme  nel comune di Massa e Cozzile, sull’argine di un canale irriguo prospiciente via Pino.

 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Pistoia insieme ai carabinieri della stazione di Ponte Buggianese, ma il mezzo è stato completamente distrutto dalle fiamme appiccate forse per rabbia dai due malviventi quando hanno realizzato che non sarebbero riusciti a impossessarsi del danaro. All’interno della cassaforte sono stati divorati dal calore delle fiamme circa 3000 euro in banconote e danneggiati 5000 euro in monete, parte delle quali potrebbe essere recuperata. 

 

Non vi sono al momento indicazioni sulla tipologia del mezzo utilizzato dai due rapinatori, che potrebbero essersi giovati dell’appoggio di “basisti” del luogo, per allontanarsi dal luogo ove hanno incendiato il furgone. Le indagini sono state avviate dai militari del Norm di Montecatini e della stazione di Ponte Buggianese.

Fonte: Carabinieri
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: