Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 13:12 - 09/12/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quando un problema che riduce la lunghezza della vita viene negato o peggio favorito nella forza distruttrice, fa solo rimpiangere che i virus non abbiano occhi per discernere.

Le perversioni umane .....
PODISMO

Appuntamento  domenica prossima a Montecatini Terme per la tradizionale gara podistica <<Corsa di Babbo Natale>>, organizzata  dalla società Montecatini Terme con il patrocinio dei Comuni di Montecatini terme e Pieve a Nievole.

TAEKWONDO

Sabato 4 dicembre, presso il palazzetto del Centro Taekwondo Montecatini, si è svolto, insieme alle sedi distaccate di Pistoia, Altopascio e alla società Taekwondo Attitude, uno stage di combattimento con i bambini dai 4 ai 12 anni.

SCHERMA

L’atleta paralimpica Alessia Biagini è stata ricevuta in Comune a Pescia per celebrare una vittoria prestigiosissima in Coppa del Mondo.

JU JITSU

Dopo il pieno successo delle qualificazioni alle finali nazionali dei campionati italiani femminili e maschili di pugilato organizzate dalla Federazione pugilistica italiana a Montecatini Terme, un’altra importante manifestazione si terrà al “Palaterme”.

HOCKEY

C'è un pò di rammarico nel club arancione per l'andamento della prima giornata del Campionato Indoor di A2.

RALLY

Ha garantito soddisfazioni, il weekend motoristico di Jolly Racing Team. La scuderia pistoiese si è congedata dall’asfalto del Rally della fettunta, a Barberino Tavarnelle, condividendo con i propri portacolori risultati di spessore.

BOCCE

Volti noti e meno noti nel Trofeo di Natale organizzato dalla Polisportiva Colonna di Ravenna nel­ fine settimana, Paolo Balboni è stato ancora una volta protagonista di una gara della specialità individuale.

BASKET

Lunedì 6 dicembre entra in vigore il Super Green pass, la certificazione "rafforzata" rilasciata solo a vaccinati e guariti dal Covid-19, che durerà fino al 15 gennaio 2022, con possibilità di proroga.

none_o

“Tuscany - The fascination of landscapes, the nobility  of art” è il titolo del nuovo libro di Luca Bracali.

none_o

Il 10 dicembre ore 17:30 sarà presentata un'ampia selezione dei collage prodotti da Flavio Bartolozzi.

Sono dieci,
l’un dell’altra è più bella:
son chiamate .....
LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Liason (primo autunnale by Sissy)

LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un piatto delle montagne lucchesi.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
MONTECATINI
Primo passo verso la privatizzazione delle Terme: la società "Regie Terme Acqui" interessata a rilevare la Torretta

31/8/2016 - 16:21

Terme di Montecatini propone privatizzazione, Regie Terme Acqui risponde. Non è caduto nel vuoto l'avviso esplorativo che la società Terme di Montecatini Spa aveva pubblicato a fine luglio per vendere il complesso termale Torretta. Le Regie Terme Acqui -di Acqui Terme in Piemonte- si sono fatte avanti mostrando il loro interesse per il complesso con una lettere ufficiale.

Ricordiamo che la manifestazione di interesse riguarda la cosiddetta “Gestioni complementari Termali Srl” ovvero il tennis Torretta, lo stabilimento termale Torretta e il campo pratica golf. 

Per completezza alleghiamo l'avviso esplorativo, già pubblicato da Valdinievole Oggi il 25 luglio, a cui ha risposto oggi la società Regie Terme Acqui.

L'amministratore unico delle società Terme di Montecatini, Carlo Brogioni, ha così commentato «Siamo contenti che il nostro appello non sia caduto nel vuoto. La società di Acqui Terme si è dimostrata interessata al complesso Torretta, che in questa fase non rappresenta per noi una proprietà strategica. Nella seconda metà di settembre ci incontreremo con loro e intavoleremo una trattativa».  
Ancora è da capire se la società piemontese sia interessata ad una parte del complesso Torretta oppure all'intero “pacchetto”. Ancora Brugioni «Dobbiamo capire se l'azienda di Acqui ha in progetto l'uso delle acque termali o solo delle strutture. Sarà una trattativa ma siamo comunque contenti che sia stato dimostrato interesse». 

Soddisfatto anche il vicesindaco di Montecatini Ennio Rucco: «E' il primo passo verso la privatizzazione delle Terme. E' un segnale di buon auspicio, dopo la recente approvazione del bilancio che per noi e la società rappresentava la priorità. Adesso aventi con questa nuova opportunità: noi, come consiglio comunale insieme a tutta la città, faremo il possibile per dare valore alle nostre Terme». 
Nel caso andasse in porto, nei piani della società Terme l'acquisizione della “Gestioni complementari Termali Srl” sarebbe solo la prima delle privatizzazioni: «Come già chiarito in assemblea dei soci – conclude Rucco – il rilancio delle società Terme passa dalle privatizzazioni. Oltre a quello di oggi di Acqui Terme, abbiamo già ricevuto molti attestati di interesse sia da società italiane che estere anche per altri stabilimenti termali». 
Vedremo, dunque, se un pezzo di Piemonte “sbarcherà” a Montecatini nei prossimi mesi per recuperare e rilanciare il complesso Torretta, ridando così futuro ad uno stabilmento storico della “Montecatini che fu”. 
 

di Francesco Storai



 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/9/2016 - 15:51

AUTORE:
WILLCOYOTE

Gentile Road Runner, lei ha perfettamente ragione, gli imprenditori dovrebbero investire in carciofi ma, potrebbero comunque farlo a Montecatini. A me sembra che in città ci sia una bella coltura di tale oratggio (non cultura, non fraintenda), non crede?
Corra, corra, non le rimane altro.
WILLCOYOTE

1/9/2016 - 22:54

AUTORE:
berai

Forse ha ragione MR Willcoyote,questo appare come l'inizio di uno "spezzatino".

Questo pezzo di Piemonte .(Monferrato) come lo definisce il redattore, ci deve anche spiegare cosa ne vuol fare di queste nostre antiche strutture..
Non abbiamo bisogno di Roulette Elettroniche e/o Bingo. Inoltre i terreni intorno alle strutture (vecchi Parchi Alti) non sono aree edificabili.

Per il resto attendiamo di conoscere i programmi.

Saluti

Berai

1/9/2016 - 9:40

AUTORE:
Road Runner

Montecatini, Città di Casaandre , tuttologi e polemici. Fossi un imprenditore piuttosto investirei in ortaggi.

31/8/2016 - 16:50

AUTORE:
WILLCOYOTE

Voglio sperare che sia uno scherzo di carnevale molto ma molto in anticipo. Fare lo spezzatino con le Terme significa distruggere la città di Montecatini e, finché questo tentativo lo fa il sig. Brugnoni, non lo condivido, sono contrario e contrariato ma, capisco che l’interesse di questo signore forse non è quello della città. Una volta “svenduto a pezzi” il patrimonio lui se ne andrà ed i cittadini e soprattutto le attività commerciali e alberghiere resteranno “gabbate”. “Non si sa se sono interessati alle acque termali”. Ma di cosa stiamo parlando. Mi sembra di vedere uno dei vecchi telefilm televisivi americani, “Ai confini della realtà”, solo che questo non è un telefilm. Ho espresso più volte il mio pensiero che, sicuramente conta meno del due di briscola. Io sono solo uno dei tantissimi cittadini che ha rimpinguato le casse Comunali pagando regolarmente tutte le tasse e tutti i tributi e che ora vede il tentativo di far volatizzare i suoi denari che sono nella parte societaria di minoranza del Comune. Potrei parlare anche dei soldi bruciati dalla Regione Toscana, sempre dei cittadini comunque ma, è meglio lasciar correre. L’attività termale va venduta ai privati, congiuntamente agli immobili ma, con un chiaro obiettivo. Sistemazione delle >Terme, dar compiutezza alla piscina delle Leopoldine e rilancio delle Terme tutte. Questo dovrebbe essere l’obbiettivo di Brugnoni e Arabella. A disfare il patrimonio non risolvendo i problemi del termalismo condannando Montecatini non si sa a che cosa, bastava un quinto livello del c0ommercio, non occorrevano “top manager”. Ma i commercianti e gli albergatori della città, hanno capito cosa sta succedendo? Hanno capito che le loro attività, qualora si continui a dar mandato a Brugnoni ed Arabella, di fare cassa è segnato? E il vice sindaco? Caliamo un velo pietoso, non vale nemmeno la pena di parlarne. Stessa posizione e anche quanta felicità per una mossa distruttiva. Ma perché Brugnoni ed Arabella non si danno una mossa, scendono dallo scranno e battono i marciapiedi in cerca di un privato o privati disponibili a fare un investimento che farebbe risorgere Montecatini. Troppa fatica vero? Farsi portare il compenso sino alla scranno è meglio.Rimango allibito. “Lasciate ogni speranza o voi ch’entrate”.
WILLCOYOTE