Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 15:11 - 30/11/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

La zona è stata ripulita ritrovando decoro e sicurezza , per chi potesse preoccuparsi per gli " svantaggiati " a propria disposizioni ci sono enti , associazioni e uffici sociali disponibilissimi nel .....
BASKET

La nona giornata di campionato rappresentava una grossa insidia per la Gema di Marco Del Re: il pronostico è stato rispettato, c'è stato da sudare molto contro una Synergy Valdarno capace di rimontare dal -17 fino al 55-54 di metà terzo quarto. 

SERRAVALLE

Sabato 27 Novembre, alla presenza di diverse autorità locali e del Presidente Nazionale UNVS Francesca Bardelli si è svolta presso la sala convegni del ristorante Barbarossa a Serravalle P.se la XII edizione della “Giornata del Veterano Sportivo”.

BASKET

Sono state diramate le convocazioni per il raduno di Pesaro della Nazionale Under 18 Femminile (5-8 Dicembre). L'allenatore Giovanni Lucchesi ha convocato Margherita Tintori (classe 2006) come atleta in sostituzione.

BASKET

C’è grande soddisfazione in casa Nico Basket per la vittoria contro l’Alma Basket Patti di Sabato sera (85-72). Le ragazze hanno regalato al Presidente Nerini due punti importanti, che portano le rosanero a quota sei in classifica, ma soprattutto una partita spettacolare con tante azioni in velocità e canestri ad elevato tasso di difficoltà.

BASKET

Grande vittoria della Giorgio Tesi Group che ha superato l'Alma Patti col punteggio di 85-72. Dopo la vittoria in trasferta di Napoli le rosanero hanno saputo dare continuità al loro gioco e far divertire le tante persone presenti al Pala Pertini.

BASKET

E’ tempo di derby al PalaBorrelli dove la locale formazione della Cestistica Audace Pescia sfida la capolista Gioielleria Mancini. Pronti via e Bellini sgancia la bomba dall’angolo, i pesciatini tentano di reagire ma Chiti colpisce dalla media e coach Ialuna ricorre al minuto di sospensione.

CALCIO

Alle 14,30 allo stadio Mariotti, il Montecatini Valdinievole ospiterà il Castelnuovo Garfagnana in un match che si preannuncia decisivo per le sorti dei colori biancocelesti. Mister Mucedola non potrà contare sullo squalificato Gabriele Isola. 

SPORT

Sabato 27 novembre dalle ore 17 presso la sala convegni del ristorante Barbarossa, via Castellani, 4, Serravalle Pistoiese, si terrà la XII edizione della giornata del veterano dello sport - Premio Atleta dell’anno 2020.

none_o

Consigli di lettura di Ilaria.

none_o

Sarà inaugurata sabato 27 novembre alle 17,30 la mostra dedicata a Ezio Gribaudo e ai suoi lavori su Pinoccho.

Era un bambino come i bambini,
molto carino, coi ricciolini;
andava .....
LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un piatto delle montagne lucchesi.

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno fisso di acqua, domiciliato in Plutone e Marte.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
Giovanni Cicali, l'eclettismo di uno scienziato della Belle Epoque

5/6/2016 - 14:05

Immaginatevi un mondo senza macchine a motore, senza treni né aeroplani. Un mondo in cui l'uomo non riesca a sfruttare né l'energia del calore né le potenzialità del gas, pur dovendo far fronte a problemi e necessità di ogni giorno come scaldarsi, muoversi da un posto all'altro, spostare merci in ogni direzione.

 

Questo era il tipo di mondo in cui Giovanni Cicali non avrebbe voluto assolutamente vivere. Né lui né tantomeno gli scienziati e gli inventori che, a cavallo fra Ottocento e Novecento, spalancarono al mondo le porte della modernità. L'Ottocento era finito con le principali potenze europee già sazie delle loro prede coloniali africane o asiatiche, da cui riuscivano ad attingere le materie prime necessarie alla diffusione delle loro industrie.

 

L'afflusso nel Vecchio continente di questa vera e propria linfa vitale dette l'input  all'inizio dell'industrializzazione, preceduta o accompagnata da una generale trasformazione della vita e del costume. Questa metamorfosi fu possibile anche e soprattutto grazie all'ingegno di inventori come Giovanni Cicali che, nato a Montecatini nel 1875, ebbe modo di laurearsi in Ingegneria presso il Politecnico di Torino. Era il 1899, ed l' Europa aveva già varcato la soglia della Belle Époque. Parigi ne era il faro illuminante, con le sue luci e i suoi caffè. Nell'aria risuonava trionfante il celebre Can-Can, come a voler dare il benvenuto ad un'epoca di immense trasformazioni tecnologiche. Cicali fece la sua parte, entrando ben presto nel novero degli inventori di successo.

 

Appena laureato, entrò a far parte dell'Associazione Utenti Caldaie a Vapore, che per i profani magari non significa nulla ma che in pratica rappresentava la globalità delle società industriali italiane che finanziavano tale associazione per promuovere il progresso scientifico globale. In tale associazione (che sotto diversa denominazione esiste ancor oggi) ebbe ben presto incarichi direttivi. Si occupò poi anche di sistemi di sicurezza elettrici per le allora nascenti tramvie, che in tutta Italia venivano accolte come apportatrici di progresso. Oggi, a cento anni di distanza, a Firenze per costruirne due o tre tratte, poco ci manca che non scoppia una sommossa popolare...ma questa è davvero un'altra storia. Sempre in tema di trasporti, Cicali si interessò anche di sistemi di perforazione (la famosa perforatrice Brandi), dato che si era nel periodo in cui le Alpi e gli Appennini venivano perforati da tunnel, come quello del Sempione, che risulteranno utilissimi per accorciare le distanze in Europa.

 

E oggi, a cento anni di distanza, vi è chi, soprattutto in Austria ma non solo, sogna di chiudere il valico del Brennero. Davvero bizzarrie della storia...

 

Ben conscio poi dell'importanza di tutte le fonti energetiche, Cicali deviò  la sua attenzione sulle miscele gassose, cercando di scoprire i segreti della centrifugazione dei miscugli. In pratica, attraverso l'utilizzo di nuovi macchinari si voleva scindere le varie sostanze gassose presenti nella stessa atmosfera. Ed il tutto, per evidenti scopi industriali. Questo fervore continuo e quest'anelito al progresso, tuttavia, non portarono ad una società più equa e giusta. Anzi, portarono in breve tempo gli eserciti europei a scontrarsi nella Prima Guerra Mondiale. Cicali, grazie alle sue competenze, fu uno degli scienziati più vicini allo Stato Maggiore dell'Esercito, a cui fornì le sue conoscenze in fatto di combustibili, caldaie, sistemi di mine per sommergibili e quant'altro. Del resto la sua voce era ampiamente ascoltata in quanto era divenuto dal 1912 professore ordinario presso la facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna.

 

La fama con cui uscì dal periodo bellico, lo portò a fondare nel 1923 a Firenze la Società Brevetti Cicali, con la quale esercitò un notevole influsso sul progresso scientifico e tecnologico a cavallo fra le due guerre. Morì a Bologna nel 1952, lasciando un patrimonio culturale immenso che le varie università italiane hanno lentamente assorbito con i loro studi.


Come sempre, un libro, un luogo, un lascito morale.
LIBRO: Di opere tecnico-scientifiche Cicale ne scrisse parecchie. Ma, senza dubbio sono rivolte a un pubblico specialistico che non avrà difficoltà a reperirle presso la biblioteca della facoltà di Ingegneria di Firenze. Se invece volete calarvi nel suggestivo clima della Belle Époque, suggeriamo Taormina segreta, La belle époque 1860-1914 edizioni P&M 1995


LUOGO: Torino, il Politecnico
LASCITO MORALE: L'ingegno umano può cambiare il mondo. Sia in bene che in male.

 

di Giancarlo Fioretti

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: