Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:10 - 30/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

BASKET

Nel frequentatissimo punto vendita di viale Adua di Conad, platinum sponsor del Pistoia Basket 2000 che ha recentemente rinnovato il proprio supporto alla causa biancorossa, sono stati presentati ufficialmente ai media altri due tasselli del roster della Giorgio Tesi Group Pistoia.

BASKET

Dopo aver presentato giocatrici, vecchi e nuove, che difenderanno i colori della Nico Basket Femminile, targata Giorgio Tesi Group, nella stagione 2020-2021, tocca alle più piccole del roster ovvero Clarissa Mariani e Margherita Tintori.

RALLY

Si è congedata dal Trofeo Maremma con il raggiungimento del massimo risultato, Jolly Racing Team. La scuderia valdinievolina è salita sul gradino più alto del podio della gara andata in scena a Follonica nel fine settimana grazie a Tobia Cavallini, vincitore su Skoda Fabia R5.

PODISMO

Apertura nella provincia di Pistoia per i podisti con una giornata dedicata a loro a Ponte Buggianese dove la società Montecatini Marathon ha organizzato, il Gp Run10000.

CHIUSO PER COVID
BASKET

Faenza si conferma prima forza del campionato e passa al Pala Pertini dove la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, ha sempre dovuto inseguire nel punteggio.

BASKET

Nell’accogliente sede pistoiese di Per Dormire, storico sponsor del Pistoia Basket 2000 che ha da poco presentato un innovativo progetto di rebranding aziendale, sono stati presentati ufficialmente ai media l’esperto lungo statunitense Deshawn Sims e la talentuosa guardia nostrana Lorenzo Querci.

BASKET

La sconfitta nel derby di San Giovanni Valdarno ha lasciato l’amaro in bocca a Nerini e compagne che in settimana hanno raddoppiato gli sforzi per arrivare pronte alla sfida contro Faenza.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Antonio Manzini.

none_o

Nasce "Spazio Zero" un nuovo luogo espositivo dedicato alla alla promozione delle arti contemporanee.

Mentre stavo passeggiando
ero immerso nei pensieri,
molte .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
none_o
Meningite, Ministro Salute: "Vaccino per lunga permanenza in Toscana, no per turismo". Attacco di Forza Italia-Fdi

4/3/2016 - 19:35

MONTECATINI - Nessuna indicazione particolare a chi si reca occasionalmente in Toscana, ma attenzione a luoghi affollati come le discoteche, mentre a chi va nella regione abitualmente dovrebbe essere offerta la vaccinazione. Lo prevede una circolare sul rischio meningite emanata dal ministero della Salute. "Nel 2015 - afferma il sito del ministero - sono stati segnalati al sistema di sorveglianza nazionale 31 casi, inclusi 6 decessi (in confronto ai 2 del 2014 e ai 3 del 2013). Nel 2016 sono stati registrati 12 casi di malattia invasiva da meningococco C, di cui 4 con esito fatale".

 

Inevitabili le polemiche sollevate da questo primo intervento del Ministero, che oggi ha così replicato.


Chi ha in programma un viaggio in Toscana che prevede una lunga permanenza è bene che si vaccini contro la meningite. E' l'appello del ministero della Salute, che precisa quanto contenuto nella circolare emanata qualche giorno fa sui casi di meningite in Toscana. "Dato che la Regione ha deciso di aumentare l'offerta vaccinale ai propri residenti nelle aree dalla Regione specificamente indicate - scrive il ministero in una nota - il ministero della salute ha soltanto inteso fornire analoga raccomandazione ai residenti di altre Regioni che rimangano per periodi prolungati nelle stesse aree del territorio toscano. In tale evenienza, la vaccinazione, in coerenza con quanto disposto dalla Regione Toscana per i propri residenti, va effettuata da parte delle Regioni di residenza stabile di coloro che, ad esempio per motivi lavorativi o di studio, si rechino e permangano nelle stesse zone per periodi prolungati, così da garantire una copertura vaccinale omogenea e non creare situazioni di vulnerabilità, a tutela e rafforzamento della campagna vaccinale decisa dalla Regione Toscana. Ne discende che tale raccomandazione non può ovviamente riguardare coloro che si recano nei territori toscani saltuariamente e per brevi periodi, ad esempio per finalità turistiche". 

 

A fronte di una situazione anormale rispetto all'andamento della casistica negli anni precedenti, ricorda il ministero, "la Regione Toscana ha correttamente deciso di intensificare l'offerta di vaccinazione a favore dei soggetti esposti nell'area geografica del territorio toscano in cui la casistica stessa si è verificata. Si tratta comunque di poche decine di casi nel 2015 e 2016 su una popolazione di milioni di abitanti".

 

Il Ministero della Salute, d'accordo con l'Istituto Superiore di Sanità, "ha inteso confermare l'informazione al pubblico che la Regione stessa ha sempre garantito in maniera documentata, proprio per prevenire inutili allarmismi presso la popolazione e interpretazioni distorte della reale situazione, che non desta particolari preoccupazioni sotto il profilo della sanità pubblica". 

 

Sulla vicenda intervengono anche Forza Italia (vedi allegato Pdf qua sotto per una interrogazione in Regione) e Fratelli d'Italia (leggi qui). 

 

Infine una nota dell'asesssore regionale al turismo Stefano Ciuoffo:

Stop allarmismi: chi viene in Toscana per fare turismo non deve temere niente in quanto la Regione tiene sotto controllo l'evoluzione del fenomeno meningite. A confermarlo anche la precisazione, fatta nel pomeriggio di oggi dal Ministero della Salute e riportata nelle pagine speciali del sito regionale, secondo la quale non c'è alcuna specifica raccomandazione a vaccinarsi per chi si reca in Toscana per periodi brevi (ad esempio per finalità turistiche). Soddisfatto l'assessore a turismo e attività produttive, Stefano Ciuoffo, che interviene per rassicurare commercianti e operatori turistici preoccupati dopo la prima uscita della circolare ministeriale. "Apprendo con piacere - spiega Ciuoffo - la puntualizzazione del Ministero della Salute. La Regione e tutto il suo sistema sanitario, del resto, sono impegnati per contrastare e prevenire la diffusione del meningococco, instretta collaborazione con lo stesso Ministero. La Toscana è una destinazione sicura - conclude - ed è pronta, come sempre, ad accogliere visitatori e turisti".



 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/3/2016 - 12:57

AUTORE:
Armando

E' ovvio che è prioritario cercare le cause e l'origine di questa infezione della meningite per risolvere alla radice questa emergenza. Ma il ministero ha fatto bene a darne pubblicità per chi non risiede in Toscana, d'altra parte ci potrebbero anche essere dei portatori inconsapevoli tra chi viene da fuori e come i residenti. La precauzione non è mai troppa e un vaccino pure gratis non è una maledizione, la salute prima di tutto. E poi che male c'è a vaccinarsi quando per andare all'estero, come in Africa -Asia - Sud America, sono obbligatorie le vaccinazioni contro tutto e anche di più.