Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 15:08 - 13/8/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Anche l'Arma è composta da esseri umani. Chiunque può sbagliare, mentre trovo doveroso che ci debba essere sempre piena giustizia a prescindere dalla divisa che uno indossa.
Atti come quelli che abbiamo .....
BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare che il roster della prima squadra targata Giorgio Tesi Group in vista della prossima stagione di Serie A2 sarà completato dai giovani atleti Lorenzo Querci, Angelo Del Chiaro e Joonas Riismaa. Tutti e tre sono cresciuti nel vivaio del Pistoia Basket Academy.

IPPICA

La modalità per accedere all'ippodromo Snai Sesana nella serata di sabato 15 agosto, in occasione del Gran Premio Città di Montecatini, dovrà avvenire mediante una richiesta di prenotazione.

CALCIO

Tutto pronto in casa Montecatinimurialdo per la stagione 2020/21.

CALCIO

Altri acquisti di grande qualità in casa Bioacqua Av Le Case. arrivato  dalla Meridien il forte centrocampista Alessandro Piscitelli, classe 1987. Alessandro vanta con esperienze al Cecina 2000, Monsummano e, appunto Meridien in 1^ Categoria porterà classe ed esperienza nel centrocampo della Bioacqua.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è iniziata la settimana più calda della stagione del trotto nazionale.

IPPICA

Grande attesa per la notturna di sabato 15 agosto all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme con la 68^ edizione del Gran Premio Città di Montecatini.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare che Giorgio Tesi Group sarà il nuovo title sponsor della prima squadra, che parteciperà al prossimo campionato di Serie A2.

IPPICA

L’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme entra nella fase più importante della stagione.

none_o

La recensione di questa settimana della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Erin Morgenstern.

none_o

Il libro racconta l’esperienza di Vicofaro.

Oggi è un giorno d’agosto.
Alla buon’ora della mattina
siamo .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Tutto cominciò con il manuale "La scienza in cucina e l'arte del mangiar bene".

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Scorza ebbe strettissimi legami con la Valdinievole e con Montecatini in particolare.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
none_o
5 Stelle: "Centro di Ricerca e Documentazione del Padule al centro dei giochi di potere"

9/1/2016 - 15:59

Il M5S in Valdinievole, dati alla mano, chiede chiarimenti al presidente della Provincia Vanni sulle cifre indicate riguardo il Centro di Ricerca e Documentazione del Padule. Vanni infatti afferma che il costo annuo per mantenere tale struttura oscilla tra i 100 e i 200 mila euro mentre i dati ufficiali parlano di un totale di meno di 90 mila euro ai quali si devono sottrarre i ricavi di circa 40 mila euro che il Centro stesso produce grazie al proprio lavoro con turisti, progetti, visite guidate. Invitiamo quindi Vanni a documentare la differenza tra i 50 mila euro effettivi e i 200 mila da lui paventati. Altre voci di spesa hanno poco a che fare con l’attività principale, riguardano progetti esterni e quindi sono “scorporati” dal bilancio reale. Allora perché Vanni si smarca dal Centro e se ne lava le mani del suo destino?
 
Le condizioni economiche del Centro di Ricerca non sono affatto drammatiche: il Centro riesce a pagare da solo i suoi collaboratori e con un contributo regionale di 45 mila euro può mantenere tutti gli impegni finora assunti e svolgere tutte le attività programmate. Si tratta di una struttura strategica per la salvaguardia del territorio, per il monitoraggio dell’ambiente, insostituibile per lo sviluppo del turismo naturalistico, e anche un vero e proprio punto di aggregazione per tanti cittadini che appassionatamente vi collaborano in forma gratuita.
Intanto Vanni e vari altri esponenti del suo partito, il PD, escono con regolarità con dichiarazioni imprecise e catastrofiche: perché? Perché l’ex presidente del Centro Federica Fratoni, ora assessore regionale all’Ambiente, non mantiene gli impegni presi in campagna elettorale?
Il M5S della Valdinievole qualche risposta a queste domande ce l’ha e ci tiene ad informare i cittadini di come sul territorio attorno al Padule si scontrino molti interessi poco chiari; dalla gestione del crescente flusso turistico, che i politici locali affiderebbero volentieri a qualche cooperativa meno indipendente e più “amica”; alla volontà di cementificazione di alcuni sindaci tra i quali spicca Galligani di Ponte Buggianese (a proposito, magari il sindaco di Ponte può spiegarci a proposito di quella improbabile pista da ciclismo da lui magnificata fino a qualche tempo fa, a che punto siano i lavori, prima di iniziarne altri). Alle promesse elettorali fatte dalla Fratoni a cacciatori e proprietari terrieri, che ora esigono sempre più mani libere. Infine, soprattutto, gli ingenti appalti in arrivo per le opere del “tubone”, che il Consorzio da poco rieletto, controllato totalmente da politici monocolore PD, non vede l’ora di gestire. Il gran ballo del Padule è iniziato e il Centro di Ricerca va fatto fuori, rovina la festa.
Come non pensare al processo Untouchables in corso, che riguarda proprio la Provincia, la Fratoni e il Consorzio? Con tanta corruzione in giro e tanti interessi in gioco, chiudere la bocca all’unica voce indipendente non pare proprio la strada giusta! Nel frattempo circola voce che si siano destinati 500 mila euro a dei “lavori di mitigazione” su un terreno privato limitrofo al Padule ma su questo, guarda caso, comunicati stampa non se ne sono visti.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




10/1/2016 - 23:43

AUTORE:
Ginevra

Leggendo questo comunicato e raffrontandolo con l'articolo del Tirreno, (10-01-2016)sempre sul centro, appaiono due condizioni diverse e molto sconfortanti. Ognuno la pensi come si pare ma appare ovvio che la politica se ne deve stare alla larga ma non solo questa .... il WWF per esempio deve essere cacciato in quanto, a mio avviso, non ha fatto nulla per aiutare a preservare quest'area protetta, anzi non ha mosso un dito per la vergognosa discarica ... eppure il monitoraggio c'è ed è proprio del Consorzio (area vasta) che sul sito riporta anche le campionature e le analisi, anche se queste non prendono in considerazione i punti più critici ovvero a valle della discarica e a valle degli scarichi dei depuratori del comprensorio valdinievolino ... La sensazione emergente è comunque quella di chiudere il Centro di Ricerca, fossanche per la paura che entri a far parte qualcuno che se ne intende e abbia voglia di ricostruire fatti e avvenimenti da far appurare dalla Magistratura. Sono daccordo con Antonio V. .. A pensare male si fa peccato, ma spesso....

9/1/2016 - 18:02

AUTORE:
Antonio V.

il Centro di Ricerca e Documentazione del Padule va mantenuto a tutti i costi, non c'è dubbio.
Certi amministratori non possono semplicemente lavarsene le mani. La questione riguarda il futuro di molti cittadini della Valdinievole. Anziché agevolare e incrementare tutte quelle iniziative volte a far emergere le potenzialità turistiche del nostro territorio palustre e collinare, si preferisce fare scelte "azzardate". Il territorio valdinievolino ha un enorme bisogno di essere valorizzato, a cominciare dalla chiusura della famigerata discarica, creando percorsi didattici/ambientali fruibili dagli amanti della natura e dello sport (trekking, MTB, cavallo ecc.).
I cittadini si attendono trasparenza totale dai loro amministratori, quindi è ben apprezzata la richiesta di chiarimenti avanzata dal M5S. Altrimenti "a pensar male si farà peccato, ma spesso ci si azzecca"...
Saluti