Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:07 - 21/7/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Per un periodo, breve, di tempo mi sono disconnesso dal giornale online. . . ma deve essere successo qualcosa di nuovo perché trovo su Valdinievole oggi tanti articoli relativi a Pistoia, ora non so .....
BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell'atleta Angus Brandt. Si tratta del sesto nuovo arrivo in casa OriOra per la stagione 2019-20 di Lega Basket Serie A. Il centro australiano, negli ultimi tre anni ai Perth Wildcats (con i quali ha vinto due campionati nazionali).

CALCIO

Alioune Papa Sow è un nuovo giocatore del Montecatini calcio. Attaccante del 1997, proviene dalla Zenith Audax, ha disputato un’ottima stagione con i lanieri e 6 gol all’attivo. Continua la politica di valorizzazione dei giovani del club biancoceleste in vista della nuova stagione.

PODISMO

Il senegalese Ibrahima Sedibe (Pieve a Ripoli) è riuscito a tagliare per primo il traguardo, precedendo di 20'' Simone Orsucci (Virtus Atletica Lucca) e di 1'20'' Daniele Conte (Atletica Livorno), quarto posto per Giacomo Molinaro (Podistica Castelfranchese)

IPPICA

All'Ippodromo Snai Sesana consueto appuntamento del giovedì con le corse al trotto in notturna. Al centro della serata il Premio Centro Ippico Corte degli Angeli

BOCCE

Al via il 5° Memorial Angiolino Pinochi sabato 20 a Pieve a Nievole. Si tratta di una  gara provinciale a coppia pomeridiana per 24 coppie delle tre categorie impegnate tutte sulle corsie della Palagina.

CALCIO

La programmazione per l'attività sportiva della stagione 2019/2020 è stata finalmente completata.

ATLETICA

Il caldo torrido non ha impedito all'Atletica Pistoia di partecipare e ben figurare ai Campionati Italiani Master 2019 di atletica leggera che si sono svolti dal 5 al 7 luglio a Campi Bisenzio.

PODISMO

Con partenza e arrivo al Centro Sportivo Pertini di Ponte Buggianese, si è svolta una gara podistica competitiva in occasione della Festa dell'Unità, organizzata dal comitato della festa e da Gruppo Podistico Massa e Cozzile e dove hanno preso il via circa 250 concorrenti.

none_o

Tante le mostre in partenza al parco di Pinocchio.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Antonio Scurati.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
VALDINIEVOLE
Nella nostra provincia gli uomini donano e ricevono più organi rispetto alle donne: lo dice una ricerca della Asl

27/11/2015 - 13:08

Anche nella provincia di Pistoia i maschi ricevono e donano più organi rispetto alle femmine, mentre le donne attendono un tempo più lungo prima di essere sottoposte a un trapianto. Sempre le donne sono più restie a dare il consenso alla donazione degli organi di un familiare e, rispetto agli uomini, accettano malvolentieri di essere curate con un trapianto di organo. E ancora: l’età del trapianto è maggiore nei maschi, mentre alla donazione è maggiore nelle femmine.

 

Sono alcuni deidati che emergono dalla ricerca condotta dalla Ausl3, in collaborazione con l’organizzazione Toscana Trapianti, i cui risultati complessivi saranno presentati domani (inizio ore 9,00) nella sala Cinzia Lupi (piano terzo) del presidio ospedaliero San Jacopo di Pistoia.
 
All’iniziativa partecipano la dottoressa Anna Maria Celesti, coordinatrice regionale per la salute e la medicina di genere e la dottoressa Lucia Turco del nucleo tecnico di programmazione area vasta centro.
 
Nonostante la Toscana sia la regione con il più alto tasso di donazioni in Italia e con il numero più elevato di pazienti curati attraverso il trapianto, lo studio è stato realizzato per verificare se esistano eventuali differenze di genere in questo particolare e delicato ambito sanitario.


La ricerca è stata promossa dal Centro studi di salute e di genere della Asl3, la cui coordinatrice organizzativa è Sonia Iapichino e realizzata dal responsabile scientifico Giuseppe Seghieri, in collaborazione con il coordinatore aziendale trapianti dottor Eufrasio Girardi. I risultati preliminari sono già stati presentati in un convegno internazionale a Berlino.
 
 
Evidenziare se esiste una spiccata polarizzazione in ottica di genere per quanto riguarda la donazione e il trapianto è stato lo scopo della ricerca finalizzata a ridurre ulteriormente le attuali liste di attesa.
 
Mentre non sembrano esserci significative differenze tra uomini e donne, sia per quanto riguarda le conoscenze in merito all’argomento, sia per quanto riguarda la personale posizione rispetto al tema, è invece discriminante il fattore dell’età: il 60% dei contrari ha più di 50 anni mentre tra le file degli indecisi ci sono i giovani. Tra le donne questa differenza di età finisce per caratterizzare due profili contrapposti: coloro che sono favorevoli sono solitamente donne lavoratrici (impiegate, libere professioniste, dirigenti, ecc…), sono diplomate o laureate, e di esse la metà ha 40 anni; sul versante opposto le donne contrarie sono spesso casalinghe o pensionate.
 
Sono molti gli aspetti che rimangono da approfondire ma secondo il gruppo che ha lavorato alla ricerca insieme a Seghieri (Chiara Gherardeschi, Susy Ferrari, Maurizio Rapanà della direzione sanitaria della Ausl3 e Marco Bombardi e Adriano Peris dell’Ott) sono già possibili alcuni interventi concreti:  per esempio per modificare le differenze di genere in lista d’attesa, (67% gli uomini e solo 33% le donne) potranno essere attuate maggiori informazioni sulla valenza terapeutica del trapianto che, in molti casi, risolve numerose patologie croniche femminili; mentre per quanto riguarda l’attesa le cause potrebbero essere diverse (ormonali, morfologiche,  maggiore incompatibilità immunitaria nelle donne rispetto agli uomini, ecc…). 

In foto: equipé trapianto rene Ausl3 

Fonte: Asl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: