Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 18:01 - 19/1/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che in apparenza è un problema di oggi , e cioè di questi sacchi rossi che identificano l"APPESTATO" non è cosa nuova . Nei Promessi Sposi , la vedova con figli si raccomando' a Renzo perché .....
SPORT

Si è svolta lunedi 18 gennaio nel salone del circolo Acli di Masiano l’assemblea ordinaria elettiva valida per il rinnovo delle cariche del consiglio provinciale Csi di Pistoia.

BASKET

La Giorgio Tesi Group Pistoia cala il poker mandando al tappeto la capolista Ferrara al termine di una prestazione di grande intensità e furore agonistico, decisa solo dopo un tempo supplementare.

BASKET

Oltre ai due punti conquistati, c'è grande soddisfazione in casa Nico Basket per l'esordio della giovanissima Giada Modini, che ha pure realizzato due tiri liberi con la freddezza di un'adulta. Nota negativa invece l'infortunio alla caviglia di Sofia Frustaci, che ci auguriamo non sia grave.

CALCIO

Un pareggio per 1-1 amaro come il fiele, quello rimediato dalla Pistoiese nel confronto casalingo con la Giana Erminio. Ed un'involuzione di gioco che, alla fin fine, appare il dato più sconfortante di un match che rappresenta il punto più basso fra le prestazioni degli arancioni in questo campionato.

CALCIO

La Cf Pistoiese 2016 ha ricevuto il rifiuto da parte della Torres di rinviare la partita di recupero prevista per domenica prossima a Sassari, nonostante avesse offerto agli isolani libertà di scegliere una data anche infrasettimanale.

BASKET

Gli zero punti in classifica di Virtus Cagliari non devono assolutamente trarre in inganno.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare che stamattina è stato suggellato l’accordo di sponsorizzazione tra la Pistoiese e la Fabo Spa, leader internazionale della produzione di nastri adesivi, che diventa uno dei principali sponsor del club.

RALLY

Si prospetta un 2021 di grandi manovre e certamente in grado di produrre soddisfazioni per Pavel Group.

none_o

Esce a gennaio Anima liquida, terzo capitolo del progetto Breaking Book.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di viale Verdi a Montecatini è dedicata a un libro di Alessandro Barbero.

Una cosa è successa,
come esser fuor di testa,
in un paese .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il Sovrano Militare Ordine di Malta rende omaggio all'arte moderna.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
MONTECATINI
Silvestri (Forza Italia): "Nuovo polo scolastico in via Colombo solo scelta propagandistica, megiio area ex Kartos"

24/9/2015 - 12:48

Il coordinatore di Forza Italia, Marco Silvestri, interviene sull'area ex-Kartos.

 

"In uno dei tanti annunci fatti da questa amministrazione, ultimamente la stessa dichiarava lo slittamento di almeno un anno del polo scolastico lungo la nuova circonvallazione. Forza Italia vorrebbe dare il suo contributo in merito e ribadire la fattibilità della realizzazione dello stesso nell’area ex Kartos.


L’area che comprende la scuola De Amcis e la confinante ex Kartos si divide in due ambiti: uno Nord, prospiciente via Tevere, e uno Sud prossima all'A11.

 

Le normative di riferimento per capire il grado di pericolosità idraulica, sono essenzialmente 2: la prima è il Piano di assetto idrogeologico del Fiume Arno (chiamiamolo Pai per semplicità) e la seconda normativa è il Dpgr 53/R della Regione Toscana.


Il grado di pericolosità per il Pai è classificato mediante indice "PI", con un numero crescente (da 1 a 4) a seconda del grado di pericolosità più gravoso presente sull'area.

 

Per il Dpgr 53/R il grado di pericolosità vede un indice numerico simile a quello precedente ma attestato sull'indice con lettera "I" .


L’area a Sud è definita essenzialmente una PI4 ed una I4, in questa classificazione ricade circa 2/3 del corpo di fabbrica principale; anche la scuola e l'area giardinetto a Sud. La zona a Nord vede i terreni ricadere in area classificata in P.I.3  e I3.


in funzione degli indici sopradetti, su un interlaccio delle classi di pericolosità definita da Pai e Dpgr 537R, è prodotta la classificazione di Fattibilità che definisce le possibilità d'intervento su queste aree.


Per quanto indicato in Nta e nel Dpgr 53/r ma anche nel Pai, si può prevedere una progettazione di mitigazione del rischio idraulico che comporti una generale e vantaggiosa riduzione dello stesso. Tale intervento è possibile passando da una variante di Ru; deve essere comunque previsto un intervento di sviluppo di un edificio strategico (scuola - ospedale - area destinabile a centro operativo di Pc). 


Ora, verificando che il problema del rischio idraulico è connesso a difficoltà di smaltimento delle acque meteoriche dalla porzione territoriale a monte dell'A11 verso le aree afferenti al Padule (sottopasso autostradale con luce inadeguata alle necessità che più volte abbiamo suggerito di implementare ), si possono ipotizzare gli interventi di riduzione del RI mediante un'area di espansione dei volumi in rigurgito o, se fattibile, ancorché auspicabile, incremento della luce del sottopasso autostradale, o una consistente demolizione del corpo di fabbrica della ex Kartos in area P.I.4 e la realizzazione di aree depresse per il confluimento e raccolta delle acque in rigurgito.


Le valutazioni dell'entità degli interventi devono comunque ripercorrere una verifica idraulica con il modello Dem, precedentemente inserito dall'Ing. Silvia Lucia (per conto di Studio Chetoni che si è occupato dello studio geologico di supporto agli strumenti urbanistici) nella redazione dello studio idraulico di supporto alla redazione del P.S. e del R.U.. Le modifiche di progetto devono portare ad una riduzione del battente idraulico sull'area d'intervento fino al raggiungimento di una soglia minima che permetta la declassazione dell'area.


Ecco che la realizzazione di un edificio a carattere strategico, quale una scuola, centro operativo della Protezione Civile o altro con funzione pubblica, realizzato con tecnologie antisismiche ed in area con riduzione del rischio idraulico, potrebbe divenire appetibile anche soprattutto per l'amministrazione comunale.


Fatta questa premessa, grazie al supporto tecnico dell’architetto Andrea Gabbani e del geologo Lando Pacini, possiamo ragionevolmente affermare che la scelta dell’attuale amministrazione di realizzare un nuovo polo scolastico in via Colombo sia solo una “scelta politica” e propagandistica, per noi sbagliata, anche se sicuramente legittima ma che non può assolutamente esser giustificata con l’impossibilità di realizzare lo stesso  in via Tevere area ex Kartos.


Detto questo, visti i valori immobiliari in zona assolutamente in ribasso, l’impossibilità da parte dell’attuale proprietà o di qualsivoglia imprenditore privato di realizzare certe volumetrie oggi non più consentite, vista l’opportunità da parte dell’amministrazione  di realizzare in detta area edifici strategici necessari alla comunità ci permettiamo di suggerire all’attuale giunta di aprire un tavolo con la proprietà, tavolo finalizzato a trovare un intesa economica che potrebbe soddisfare entrambe le parti.


Il Comune avrebbe la possibilità di acquisire l’area a un costo accessibile vista la capacità di realizzare volumetrie ben più ampie rispetto al privato e quindi realizzarci sopra il nuovo Polo scolastico, mentre la proprietà riuscirebbe a monetizzare un immobile e un area oggi senza alcun appeal commerciale e di fatto difficilmente vendibile.


Oltre a questo verrebbe a non esser sacrificato il verde collinare direttamente visibile e quindi cornice delle terme “salute” ne appesantito il traffico in zona via Colombo che essendo sulla direttrice liceo alberghiera, querceta, risulta già di difficile smaltimento negli orari di ingresso e uscita delle scuole.

Come sempre disponibili al dialogo e a ulteriori suggerimenti per questa e le ulteriori innumerevoli problematiche cittadine".

Fonte: Forza Italia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: