Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:04 - 23/4/2019
  • 359 utenti online
  • 25154 visite ieri
  • [protetta]

Una persona necessita cure oncologiche. I Sanitari del D. H. prescrivono
un'iniezione post terapia che, anche se passata gratuitamente dal S. S. N.
costa fra 1, 500. oo e 2, 000. oo euro. La persona .....
TIRO A SEGNO

Nei primi due week end del mese di aprile, presso il poligono del Tiro a segno nazionale di Lucca ha avuto luogo la terza prova regionale con le armi ad aria compressa e la prima prova regionale con le armi a fuoco.

BASKET

Saranno quattro giorni a tutto basket quelli del ponte del 25 aprile a Monsummano Terme dove si svolgerà la quarta edizione del Trofeo Città di Monsummano.

VOLLEY

Il consiglio di amministrazione del Centro Tecnico Territoriale Monsummano, dichiara di aver terminato il rapporto di collaborazione con il tecnico Antonio Galatà, dopo due annate piene di soddisfazioni.

VOLLEY

La Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano esce sconfitta dal PalaGiglioli di Ponte a Elsa (Empoli) e arretra di una posizione nel girone A del campionato senior di volley femminile, a due giornate dal termine della regular season.

BASKET

La Gioielleria impegnata nell’ultima gara della regular season contro il Cus Pisa. Partita ininfluente per i ragazzi di coach Matteoni mentre gli universitari sono alla ricerca dei punti per la qualificazione ai play-off.

NUOTO

Sono stati tanti i nuotatori che hanno partecipato alla seconda edizione della Maratona del nuoto, manifestazione organizzata dalla Cogis Pescia, che gestisce a livello agonistico la piscina del Marchi, dove si è svolto l’evento.

BOCCE

Grande spettacolo sabato scorso presso il bocciodromo coperto di Pieve a Nievole, purtroppo non altrettanto entusiasmante il risultato dell’incontro di sapore amaro per la Montecatini Avis, sconfitta dalla formazione emiliana della Rinascita Budrione.

NUOTO

Prestigioso traguardo raggiunto da Aurora Bianucci dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato indoor di fondo di Riccione.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mindadori è dedicata a un libro di Stephen King.

none_o

La mostra è dedicata al maestro Arrigo Conti: “Lawn Tennis Torretta – Stile ed eleganza”.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
MONTECATINI
Bentivegna (Lega): "Un romeno ha tentato di rubare in un bar, ma il giudice non gli ha fatto fare un giorno di galera"

22/9/2015 - 19:42

Francesco Bentivegna, responsabile provinciale dipartimento sicurezza e immigrazione della Lega Nord, racconta un episodio di qualche giorno fa.

 

"Ci è giunta oggi una lamentela da parte di un agente di polizia della nostra zona, il quale molto scoraggiato, ci ha riferito una vicenda che ha dell'incredibile, pur rientrando ormai nella prassi quotidiana.

Vi riassumiamo i fatti: poche settimane fa, una “risorsa” di nazionalità romena, è stata colta in flagranza di reato mentre tentava un furto nel bar adiacente alla questura di Pistoia. Il personaggio, notissimo alle forze dell'ordine per il suo lungo curriculum criminale, con all'attivo già vari furti e rapine, è stato prontamente fermato e arrestato dagli agenti della questura.

 

Processato per direttissima è stato condannato agli arresti domiciliari, presso l'abitazione dove è residente (Montecatini Terme zona sud), senza fare nemmeno un giorno di galera.

 

Uno degli agenti che ha eseguito l'arresto nota, un paio di giorni fa, il personaggio presso una nota tabaccheria di Montecatini e quindi avverte immediatamente i colleghi di servizio nella città, ipotizzando che la “risorsa” fosse evasa dagli arresti domiciliari.

 

La pattuglia intervenuta, prima di procedere al fermo del soggetto, esegue i controlli adeguati e scopre sul posto che il giudice oltre a non avergli fatto scontare nemmeno un giorno di prigione, ha dato il permesso alla risorsa di assentarsi dagli arresti domiciliari per alcune ore al giorno.

 

Adesso ci chiediamo: se questa è la normalità, ci dobbiamo poi stupire, se i cittadini hanno già iniziato a farsi giustizia da soli? Con quale animo, le nostre forze di sicurezza, possono compiere il proprio dovere, mettendo a quotidiano rischio la loro vita? La nostra polizia è sotto-organico, mal equipaggiata e mal pagata, deve anche subire queste ingiustizie da parte della magistratura? Queste condanne non “cozzano”, forse, con la sicurezza dei cittadini? Come paga la “risorsa” l'affitto della sua residenza? Vengono fatti gli opportuni controlli sulla sua abitazione?

 

Di domande ce ne sarebbero ancora tante da porre, ma vogliamo chiudere con una considerazione: la “risorsa” in modo sprezzante ha tentato un furto in un locale adiacente a una questura, dimostrando di non temere, in alcun modo, la nostra polizia. Pensate che avrebbe qualche problema a commettere crimini contro i normali cittadini? Magari proprio nelle ore di libera uscita concessi dal giudice!".

Fonte: Lega Nord
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




23/9/2015 - 9:26

AUTORE:
Giovanni

I paesi arabi adottano altre leggi ed altri sistemi cambiandogli semplicemente il nome per cui il ladro da noi(dice europei) sarà IMPUTATO mentre da loro sarà AMPUTATO della mano.
Sistema molto più persuasivo ed efficace perchè duraturo nel tempo,solo un piccolo neo rappresentato dalla concessione di una mini pensione d' invalidità a carico del contribuente.

23/9/2015 - 7:23

AUTORE:
zenzero

Questa è la giustizia (con g minuscola) italiana. Dobbiamo rassegnarci?