Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 03:07 - 13/7/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Dignene bibbi!
Cosa vogliono fare questi fascistoidi
dopo tutta la fatica che si fa per andarli a prendere e con tutti i soldi che ci costano ?
Vorrebbero rimandarli in Africa e farla finita con questo .....
IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme sabato in notturna con una riunione di corse interamente riservata ai gentlemen.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme giovedì sera molto interessante nonché primo appuntamento della nuova settimana di luglio al Sesana di Montecatini, arricchito dalla presenza dei primi tre driver della classifica nazionale.

BASKET

Il Social Camp, rivolto a ragazzi e ragazze amanti della pallacanestro, si terràdal 13 al 27 luglio e coinvolgerà giocatori professionisti e personalità del mondo della palla a spicchi pronti ad animare un intenso palinsesto online di allenamenti, lezioni pratiche e consigli per migliorare la propria tecnica.

BASKET

La pallacanestro ha ripreso a scaldare i motori anche negli Stati Uniti. Aspettando che riprenda la stagione Nba, a partire dallo scorso 4 luglio è partita la manifestazione “The Basketball Tournament”.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l'accordo in essere con l'atleta Carl Anton Delroy Wheatle.

LARCIANO

Un ritorno all’agonismo che ha assecondato le aspettative, quello che ha interessato la scuderia Jolly Racing Team sulle strade del Rally Internazionale Casentino, appuntamento salito alla ribalta delle cronache sportive nazionali nelle vesti di prima gara a calendario dopo lo stop imposto a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

BOCCE

Decisioni federali che fanno piacere alla Bocciofila Montecatini Avis.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme giovedì sera giovedì con le corse al trotto e il Premio Galiera As in evidenza, ovvero una prova sui 1640 metri per discreti soggetti di 3 anni.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Valentina Petri.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un finalista del Premio Strega.

Quando c’è la Luna nel suo quarto
e la campagna avvolta nella .....
FILIATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il francobollo in ricordo Amato, il giudice che scoprì le trame eversive dell'estrema destra

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
MONTECATINI
Terme, Forza Italia: "Dopo tanti proclami Comune ha fatto calare silenzio, cittadini controllino lavori commissione"

16/4/2015 - 18:54

Il coordinamento comunale di Forza Italia interviene sulle Terme."Dopo tanti annunci la giunta Bellandi ha fatto calare il silenzio sulla situazione delle Terme, metodo questo ormai consolidato in tutte le loro manifestazioni. Dopo giorni di frenesia, consigli comunali convocati d'urgenza e protocolli d'intesa o meglio “di aria fritta”, tutto sembra finito a tarallucci & vino o peggio ancora possiamo dire che dopo i classici fuochi d'artificio è definitivamente calato il buio pesto.


I cittadini sono ormai rassegnati ai comportamenti della giunta Bellandi e questo vale per le tasse, la sicurezza, la burocrazia i lavori pubblici fatti male (vedi piazza del Popolo e via Cavallotti per non parlare degli sperperi come miss Italia e giri ciclistici).


Ma ritorniamo alle terme: Il libro delle illusioni. Il libro delle illusioni è tutto una meditazione sulla vita e sulla morte, a cominciare dall'epigrafe, una frase di Chateaubriand, che recita: "L'uomo non ha una sola e identica vita, ne ha molte giustapposte, ed è la sua miseria". Tale è la sorte di Hector Mann che, uscito di scena (come Wakefield nell'omonimo racconto di Hawthorne) per aver nascosto l'omicidio commesso da una donna innamorata di lui nei confronti dell'attrice che egli intendeva sposare, non può più tornare a casa (come fa invece Wakefield), ma è costretto a vivere, cambiando nome, mestieri e città, una serie di esistenze diverse e sempre re-inventate, finendo con lo sposare una donna a cui un giorno ha salvato la vita, mettendo a repentaglio la propria. Del resto anche la letteratura tecnica ha il suo fascino e le sue fantasie…


Tant’è che la legge finanziaria 2015 ha previsto una serie di tecnicismi mirati alla riduzione delle società partecipate da parte degli enti pubblici, definita la sua razionalizzazione. Il sindaco e il presidente della Regione dovevano predisporre entro il 30 marzo 2015 un piano per la dismissione delle partecipazioni. La norma contiene una curiosità. Il piano deve essere redatto dal Governatore o dal primo cittadino senza prevedere l’ausilio dei tecnici.


Così la Regione annuncia il suo piano di indirizzi politico manifestando attenzione alla società Terme considerandola di fondamentale importanza per il territorio, per il tessuto economico sociale e per gli operatori del settore alberghiero, tanto da indurre il sindaco a convocare un consiglio comunale per dare l’annuncio della soluzione del problema Terme.


Trattandosi di società partecipata, da Comune e Regione, durante l’amministrazione di centro destra con partecipazione paritaria al 50% del suo capitale sociale (poi torneremo su questo non trascurabile inciso), viene redatto a cura del socio Regione un documento definito Protocollo d’Intesa con cui dare attuazione all’indirizzo politico espresso dalla Regione.


Trattandosi di documento afferente  società partecipate da enti pubblici tale documento deve essere approvato dai rispettivi consigli comunale e regionale. Quindi al suo interno vengono ripetuti gli indirizzi politici regionali rispetto alla posizione che la società Terme assume per il suo territorio, per il suo tessuto sociale ed economico, per la cittadinanza tutta.


Viene così a chiudersi quel buco normativo che non prevedeva l’ausilio dei tecnici nella sua predisposizione, con l’inserimento di una commissione tecnica che avrà un compito strategico progettuale-esecutivo degli indirizzi politici espressi.


Durante il percorso che questo documento compie per la sua approvazione, accade un fatto nuovo e di una gravità estrema. La giunta regionale pubblica una sua delibera sull’argomento società Terme contenente tre elementi sostanziali. La giunta delibera che la società Terme versa in precarie condizioni economiche, non riesce a far fronte ai suoi impegni finanziari, l’amministratore Fabrizio Raffaelli “evidenziato che il quadro conoscitivo offerto dall'Au ai soci risulta lacunoso, non coerente, non efficace e non tempestivo e conseguentemente non idoneo, se non addirittura fuorviante, ai fini della consapevole e corretta adozione della deliberazione dell'assemblea dei soci in merito all'autorizzazione alla stipula del sopra detto contratto con il pool di banche, proprio nell'ottica della massima tutela della società stessa; ritenuto pertanto che sia venuto meno l'elemento fiduciario che caratterizza il mandato del socio all'amministratore, al punto di renderne necessaria la revoca.


Mi permetto di ricordare che la Regione è un ente complesso con una dotazione  organica e funzionale diretta da personale altamente qualificato. Quindi strutturata con un servizio per le società partecipate un servizio legale, un servizio di assistenza tecnico giuridica per la formazione degli atti della giunta.


Quindi la delibera di giunta in commento risulta essere predisposta dal personale tecnico della Regione, che segue gli indirizzi politici e amministrativi della giunta. Come si comporterà quel dirigente inserito nella commissione tecnica prevista dal protocollo di intesa di fronte alla considerazione che la società Terme viene definita in uno stato prefallimentare e con un amministratore che non gode più della fiducia del socio di maggioranza? Non potrà certo andare contro alle indicazioni della sua parte politica.
 
Quindi, semplice, darà indicazione di ricorrere a una soluzione prevista dalla legge fallimentare in materia di società in crisi o predissesto. Già perché con questa strada non si mettono i soldi per superare il momento di grave difficoltà che attraversa la società Terme.
 
E ora parliamo di soldi e di opportunità. La Regione quale socio di maggioranza una volta percorsa la strada indicata dalla legge fallimentare potrà sempre trovare, o aver già trovato imprenditori ai quali cedere il pacchetto di maggioranza. Il Comune no: perché? La gestione della giunta Bellandi ha regalato la maggioranza alla Regione. Infatti gli aumenti di capitale sociale della società Terme sono stati sottoscritti e versati dalla Regione al valore nominale senza pagare alcun sopraprezzo come se la società avesse lo stesso valore del suo capitale sociale, cioè di euro 26.378.520. Quindi fatto pari  un valore della società di euro 100 milioni il Comune ha regalato alla Regione circa euro 16 milioni.
 
Come forza politica responsabile abbiamo illustrato questa situazione al sindaco e votato il protocollo d’intesa con la promessa di lui non rispettata di poter inserire un tecnico esperto all’interno della commissione prevista da tale protocollo.
 
Purtroppo le promesse del sindaco sono vane, e quindi invochiamo un attento esame e soprattutto un riequilibrio di tale situazione, maturata a scapito del patrimonio del nostro comune quale socio della società Terme all’interno dei lavori della commissione tecnica.


Le nostre preoccupazioni, come avete avuto modo di capire sono fondate sui fatti, e non sulle aspettative politiche della giunta e del sindaco. I fatti ci dicono che nel bilancio della Regione nessuna variazione di stanziamento di somme risulta essere appostata per risolvere i problemi finanziari della società Terme, concludere i lavori e gli investimenti previsti.


Quindi invitiamo tutti i cittadini a un attento controllo sui lavori della commissione, che dovranno svolgersi nella massima trasparenza e con una rendicontazione a verbale di tutte le sedute, di cui i cittadini dovranno essere informati.
 
Ricordiamo agli addetti ai lavori presenti nella commissione che non è certo la tecnica che risanerà la situazione delle Terme, ma i soldi e di questi non si vede né traccia né chi li mette.
 
Come noi, appare vittima di questa scellerata politica anche l’amministratore delle Terme Fabrizio Raffaelli a cui rinnoviamo la nostra stima e affetto per le sue doti morali e solidarietà politica per le modalità con cui è stato travolto e abbandonato dalla sua maggioranza.


Con l’auspicio che questo non sarà il destino delle Terme, e dei cittadini di Montecatini innamorati della loro città. non ci resta che aspettare".

Fonte: Forza Italia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/4/2015 - 19:42

AUTORE:
cittadino

Siamo alle comiche ! La forza di opposizione del consiglio comunale che chiede ai cittadini di controllare i lavori di una commissione tecnica , tra l'altro con un comunicato che pare un riassunto di Guerra e Pace . Mi scusino lor signori , ma questo non è un compito specifico dell'opposizione ( verifica e controllo ) , altrimenti non si capisce cosa ci state a fare , forse a scrivere incomprensibili comunicati stampa ? Che bellezza questa politica !!