Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 07:01 - 17/1/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno ,

Di tale notizia , troviamo materiale in abbondanza su internet.

Applicazione meraviglioso

Passeggiando nelle aree attrezzate. ho una chiara immagine della situazione degli arredi .....
BASKET

Tredicesima vittoria consecutiva per la Gema Montecatini, che dopo un mese di stop in campionato (causa pausa natalizia e poi le prime due giornate rimandate dal covid) ha dimostrato di non avere affatto ruggine o scorie addosso.

SCHERMA

Prima grande soddisfazione nel circuito europeo under 17 per Fabio Mastromarino. 

SCHERMA

Un azzurro per due.

BASKET

Ventinove giorni dopo l'ultima volta, Gema Montecatini è pronta a tornare in campo per una partita ufficiale. Il 17 dicembre, giorno della dodicesima vittoria consecutiva a Prato, sembra però ormai lontanissimo.

BASKET

Riceviamo da parte di Mtvb Herons e pubblichiamo.

HOCKEY

Se non è un evento poco ci manca, finalmente dopo oltre un decennio di assenza Pistoia ripresenterà una formazione senior femminile nei massimi campionati italiani.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta Gage Davis.

BASKET

La gara casalinga della Nico Basket contro la Amatori Pall. Savona, che si sarebbe dovuta disputare questo sabato, è stata rinviata a mercoledì 19 gennaio, con palla a due alle ore 18.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Hanya Yanagihara.

none_o

Cnsigli di lettura di Ilaria Cecchi.

La signora in blu
Viaggio nel profumo delle .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

L'oroscopo di gennaio

LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli
E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
none_o
Donna investita e uccisa al passaggio a livello: indagato il macchinista per omicidio colposo

8/2/2014 - 9:23

Sarà sottoposta ad autopsia la salma di Maria Rosaria D’Auria, la donna di 68 anni deceduta giovedì dopo essere stata travolta dal treno mentre attraversava il passaggio a livello di via Marruota. L’ipotesi di reato è quella di omicidio colposo, per il quale è indagato il macchinista del regionale. Dal treno coinvolto è stata posta sotto sequestro la scatola nera, che servirà a valutare alcuni dettagli fondamentali: ossia la velocità al momento dell’impatto e se dalla cabina di guida fossero partiti i fischi per avvisare chi stava attraversando dell’arrivo del treno. Al momento comunque le testimonianze di chi ha assistito alla scena tendono a escludere eventuali responsabilità del conducente del treno. Secondo i primi rilievi il convoglio, al momento dell’impatto, stava viaggiando a bassissima velocità (circa 30 km/ora secondo una prima stima). Il dramma di giovedì ha acceso un dibattito sul fatto che Montecatini sia una città spezzata in due dalla ferrovia. Un problema anche per le auto, certo, ma soprattutto per i pedoni.

Fonte: Il Tirreno
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




8/2/2014 - 20:47

AUTORE:
Luciano

Mi dispiace per la signora, ovviamente, ma se le sbarre sono chiuse non si passa, nemmeno a piedi....ma fino a che non si rispetteranno le regole succederanno sempre tragedie come questa.

8/2/2014 - 17:53

AUTORE:
alberto

Basterebbe far capire alla gente che non si passa quando le sbarre sono abbassate. Invece son tutti acrobati, chi con la bici, addirittura col motorino, carichi di borse con la spesa.....Poi la colpa è del macchinista!!!!

8/2/2014 - 15:59

AUTORE:
roberto

E' consuetudine, in casi del genere, come quello successo a Montecatini,far intervenire, la Polizia ferroviaria di giurisdizione della linea, come nella fattispece, la Polizia ferroviaria di Pistoia. E' consuetudine, per regolamenti vigenti, che la Polfer, faccia le indagini a provare possibili irregolarita' della circolazione del treno, reperendo la cosi' detta "Zona tachigrafica", che registra tutta la marcia del treno, per provare le responsabilita' del macchinista e del capo treno se a quel momento era a coadiuvare il macchinista, se le condizioni della linea, rendevano necessaria la sua presenza in gabina di guida. Questo a precisare quello detto, nell'articolo sopra citato. Sicuramente il personale del treno, non centra proprio niente, poiche' sicuramente ha ottemperato alle vigenti norme della circolazione del treno. Le responsabilita' vanno trovate in altre considerazioni, come la presenza del pl in una citta' come Montecatini, proprio nel centro, come pure se esistono accordi, non rispettati, intercorsi con le autorita' della sicurezza di citta' e ferroviaria, per presenziare i due passaggi a livello adiacenti alla stazione di Montecatini centro. Questa estate erano presenti i vigilini, che presenziavano il pl in questione tutta la giornata, con la loro presenza in stazione. Quante volte hanno fischiato a chi voleva attraversare il binario a passaggio a livello chiuso, contestati molte volte del loro intervento, a garantire la sicurezza dei pedoni o auto. Perche' a costoro non si è rinnovato il contratto? Perche' non riassumerli, forse per risparmio o forse per questioni da trovare in altre sedi. Faccio appello al Bellandi di riassumere questi vigilini a tempo determinato, tanto utili alla citta'e alla cittadinanza piu' bisognosa, come la signora, che forse potrebbe anche essersi gettata sotto il treno, presa da disperazione per questioni personali, oppure per distrazione, poiche' presa da altri pensieri, pensieri delle persone di una certa eta'. Se era presente un vigilino , probabilmente cio' non si era verificato. Attenzione a fare affermazioni su persone che lavorano sui treni, costoro non sono certanmente dei rambo, ma compiono il loro servizio con professionalita', Ex capo treno di trenitalia in pensione

8/2/2014 - 9:57

AUTORE:
Mario

Ho il massimo rispetto per la signora deceduta e per la famiglia alla quale porgo le mie condoglianze, ma non si può addebitare la responsabilità del tragico incidente al macchinista. Da come è stata comunicata la notizia sulla stampa, si apprende che è' stata la signora ad attraversare sotto le sbarre, contravvenendo alla legge. Ripeto che sono addolorato per il tragico evento ma in questo Paese non si può sempre cercare di dare la responsabilità dei fatti a chi svolge il proprio lavoro onestamente.

8/2/2014 - 9:45

AUTORE:
manuela

Mi dispiace moltissimo per la povera donna morta, ma indagare il macchinista che stava facendo il proprio lavoro mi sembra assurdo. Le sbarre del passaggio a livello erano abbassate, quindi è vietato oltrepassarle. Piuttosto dovrebbero esserci dei vigili in zona a multare chi passa sotto le sbarre.Se ci sono delle regole per la sicurezza bisogna rispettarle.