Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 10:04 - 08/4/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno, da sempre cittadina nata e residente a montecatini mi reco stamattina alla Farmacia ed ho acquistato una mascherina TNT Made in Florence usa e getta non dispositivo medico:costo 8 euro! Questa .....
BASKET

Pur essendo nell’aria ormai da settimane, la notizia della chiusura anticipata dei campionati è stata una bella botta su un duplice piano: sanitario, poiché ha denotato che la situazione sanitaria anziché migliorare stava peggiorando.

BASKET

È arrivata ieri pomeriggio la notizia che la Lega Basket Femminile ha deciso, come aveva già fatto per i campionati regionali, di procedere con lo stop definitivo dei campionati. È una notizia che ci fa rimanere con l’amaro in bocca, nonostante si comprenda benissimo la gravità della situazioni sanitaria che sta affliggendo l’Italia.

PODISMO

Annullata la camminata ludico-motoria "Corri e cammina insieme" prevista per il 5 aprile.

CALCIO

I vertici societari del Gsd Montecatinimurialdo hanno preso una sofferta ma inevitabile decisione sul torneo internazionale Città di Montecatini Terme, in programma come ogni anno durante il lungo weekend pasquale.

TAEKWONDO

E' di 12 medaglie il bilancio, decisamente positivo, dell'Asd Taewondo Attitude di Borgo a Buggiano al "Trofeo Lanterna".

NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole brilla al campionato regionale in vasca corta, svolto alla piscina "Bastia" di Livorno.

KARATE

Domenica a Firenze si sono svolte le qualificazioni regionali per i campionati italiani di karate specialità kata categoria seniores ed esordienti.

NUOTO

Le squadre degli Esordienti A e Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole, guidate dagli allenatori Stefano Giannini e Carlo Bernava, si sono ben comportate ai campionati italiani invernali di Riccione.

none_o

Il 26 febbraio è stata inaugurata la mostra di pittura “Expo art….tullet”.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Daniele Mencarelli.

Non mancava alcunchè,
ma non si sa neppur perchè
ci sembrava .....
PISTOIA STORICA
di Giancarlo Fioretti

Una vita in bilico quella di Dino Philipson, sempre in fuga da qualcosa.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

L'architetto e a'antica basilica di Santa Maria Assunta.

cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
Sono un giovane fotografo , mi chiamo Jacopo, e sono andato .....
MONTECATINI
Gabbani (Pdl): "Piscina comunale, il sindaco verifichi i requisiti professionali"

18/10/2013 - 10:50

Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere comunale Andrea Gabbani (Pdl) questa interrogazione indirizzata al sindaco.

"Immediatamente prima dell’ultimo consiglio comunale e precisamente il 18 settembre 2013 risulta a protocollo un documento d’accusa verso i consiglieri comunali di Montecatini.


Durante il consiglio comunale avvenuto due giorni dopo ho chiesto al sindaco che si facesse luce su quanto ricevuto ma come al solito questo e la giunta hanno preferito trincerarsi dietro tecnicismi e regolamenti e andar oltre, come si direbbe in gergo calciofilo palla lunga e pedalare, anzi palla in tribuna che è meglio.


In detto documento firmato da molti cittadini definitisi “frequentatori della piscina comunale” si elenca la realizzazione di importanti lavori di ammodernamento/ampliamento dell’impianto, incredibili qualità di acqua e aria e personale qualificato che avrebbe decisamente migliorato la qualità dei servizi offerti.


Ora prendendo per buone dette notizie, risulta palese che queste siano tutte azioni dovute in  quanto l’attuale società ha in gestione l’impianto a seguito di una convenzione che prevedeva questo e anche altro che sarà in seguito oggetto di verifica.


Quanto poi alla qualità di ambiente e servizi superiore alla media, vale la pena ricordare come già negli anni passati con la gestione Centro Nuoto Montecatini l’Asl abbia chiuso l’impianto per varie carenze e recentemente per problematiche tecniche interne pare per breve tempo sia rimasta chiusa anche la nuova vasca da 18 Mt e inoltre viene da domandarsi il perché a Monsummano in un impianto simile al nostro ci sia la lista di attesa per portare i bambini anche di molti montecatinesi.


Molti dei vecchi dipendenti non sono più presenti nell’organico della piscina in quanto si sono licenziati, e non si riesce a capire il perché di ciò visto che alcuni sono tutt’ora senza lavoro.


Gli atleti risultano aver raggiunto buoni risultati ma la società, non capiamo il perché, ha abbandonato l’attività agonistica per passarla a altro sodalizio.
Quello che infine stupisce è la generica accusa a noi consiglieri comunali qui riportata un passo in virgolettato: “Ciò premesso stupisce che componenti del consiglio comunale e alcuni utenti, anziché elogiare l’operato della gestione diffondano false notizie circa la pulizia dell’acqua e dell’impianto.”


Considerato che da tempo si rincorrevano certe voci ma nessun componente del  consiglio ha mai voluto intervenire in mancanza di certezze documentali.


Visto che in assoluto la funzione principe di un impianto pubblico deve esser quella sociale.


Visto che con un protocollo pubblico si lanciano generiche accuse di diffamazione (diffusione di false notizie) da parte di componenti del consiglio comunale.


Visto che determinati interventi erano previsti nella convenzione con temoi e modalità di realizzazione ben precisi.
 
chiedo al signor sindaco e all'assessore di competenza :
 
·    se sono stati verificati i tempi e qualità di realizzazione di quanto previsto in convenzione
·    se sono stati verificati i requisiti professionali e dei relativi contratti di quanti all’interno della gestione attuale
·      perché nel giro di soli due anni la società di gestione ha stravolto il proprio organigramma dal presidente sino all’ultimo guardarobiere e se vi sono comunicazioni al Comune relative a tali vicende
·    se ritiene prima legittimo e comunque opportuno che la  società di gestione abbia abbandonato direttamente l’attività agonistica, che sicuramente ha finalità anche e soprattutto sociali e che la stessa sia stata affidata tale società “Corsia otto” di Acquacetosa –SI- non presente fino a oggi sul territorio".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




20/10/2013 - 23:33

AUTORE:
CENTRO NUOTO MONTECATINI

Gentile Consigliere Le facciamo notare che il Centro Nuoto Montecatini non si risente affatto ne della mozione ne dell'interrogazione e tantomeno nei suoi confronti e che gli agitati di sicuro non siamo noi. Il Centro Nuoto Montecatini ha ampiamente risposto. Ci permetta di far notare che una cosa é ciò che il Consigliere Gabbani definisce dovere di Consigliere che rispettiamo a tal punto da aver trovato utile rispondere nel modo più ampio e dettagliato possibile e altra cosa é parlare di chiusure della Asl del tutto infondate salvo poi rettificare. Il Centro Nuoto Montecatini é ben lieto, come ha fatto, di rispondere a tutti i dubbi del Consigliere Gabbani, che a quanto pare ha deciso di prendere atto della nostra risposta non trovando a quanto sembra modo alcuno per replicare alle spiegazioni fornite. Certo è che presentare una mozione e una interrogazione contro presunte o vere notizie false diffuse da frequentatori della piscina nei confronti di consiglieri comunali e poi nella stessa mozione parlare di chiusure della Asl date per essersi verificate prima nella scorsa estate poi successivamente dopo rettifica definirle nell'interrogazione successiva per cose avvenute in anni passati e modificare anche le ragioni di tali chiusure passando da carenze igienico sanitarie a più generiche carenze varie lascia alquanto perplessi anche sulla motivazione iniziale della rettifica che parlava di errore di battitura. Come a dire chiedo ragione della diffusione di notizie false e nel fare ciò ne diffondo di non " propriamente vere" che possiamo definire inesatte e frutto di un errore di battitura anche concettuale "prendendo per buona " come direbbe il Consigliere Gabbani la rettifica. Per tutto il resto prendiamo atto della situazione e continuiamo a occuparci di gestione. Continuiamo a spiegare alla clientela che l' Asl dal gennaio 2011 ha effettuato ogni tipo di controllo trovando l'impianto in perfetta regola SEMPRE e a spiegare ai nostri partner commerciali che tutto rientra nella normalità. Siamo dovuti arrivare al punto di affiggere i report della Asl negli spogliatoi, sul piano vasca e negli spazi diretti alla clientela. Una sola domanda : quando é l'ultima volta che il Consigliere Gabbani è venuto in piscina ? Magari per dovere di Consigliere potrebbe venire a trovarci e sarà un piacere fargli vedere il nuovo impianto realizzato e colloquiare direttamente e non a mezzo stampa. Altri Consiglieri lo hanno fatto e sono anche nostri frequentatori. Tra l'altro nel pieno rispetto della par condicio sono nostri frequentatori Consiglieri di opposizione e di maggioranza e possiamo garantire che i servizi offerti sono i medesimi per entrambe le correnti di appartenenza i medesimi che offriamo a ciascun cittadino. Non ci occupiamo di politica e non ci interessa. "Sarebbe" nostra intenzione di occuparci di sport, sociale e fare impresa. Assolutamente sempre più difficile in questo clima e nel contesto economico attuale del paese Italia.
Cordialmente.
Centro Nuoto Montecatini
Il Presidente
Sabrina Lepri

20/10/2013 - 12:51

AUTORE:
ANDREA GABBANI

Buon giorno, ancora oggi il Centro Nuoto si risente nei miei confronti per l’interrogazione e la mozione presentate a proposito della Piscina Comunale.
Scusate ma non capisco questa agitazione sono state fatte accuse protocollate presso ent...e pubblico (comune di Montecatini Terme) nei confronti di generici consiglieri comunali, da tempo si rincorrono voci vere ma più facilmente false su presunte carenze nella gestione dell’impianto, il Centro nuoto dovrebbe essere felice, che come Consigliere Comunale voglia definitivamente sgombrare il campo da dubbi e chiarire eventuali false accuse.
Ripeto il Centro Nuoto che per primo ha dichiarato di esser parte lesa nella vicenda dovrebbe esser ben felice che siano chiesti chiarimenti ufficiali nelle sedi di competenza che mi auguro, anzi sono sicuro sgombreranno il campo da qualsiasi dubbio.

19/10/2013 - 18:58

AUTORE:
CENTRO NUOTO MONTECATINI

La scrivente Società prende atto di quanto scritto nell'interrogazione del Consigliere Gabbani, che giova ricordare ha pubblicato sempre su questo sito pochi giorni orsono una mozione similare oggetto di nostra richiesta di rettifica circa un proprio contenuto, e cerchiamo per quanto di nostra competenza di fornire le risposte che chiede il Consigliere in questione. Vogliamo far presente che non abbiamo alcuna problematica a fornire i chiarimenti richiesti ne abbiamo nella nostra volontà di instaurare una polemica con il Consigliere stesso ma al contempo specifichiamo che iniziamo ad essere abbastanza infastiditi da polemiche che spesso, forse troppo, nascono da scarsa conoscenza della materia trattata. Si rileva in via preliminare che in questa interrogazione ( non nella precedente ) le chiusure della ASL risalgono non più alla scorsa estate ma sono divenute negli "anni passati " e che non sono più per carenze igienico sanitarie ma rileviamo come siano divenute più genericamente "per varie carenze". A questo punto vogliamo far notare al Consigliere Gabbani che il giorno successivo al suo primo articolo la clientela ha iniziato a chiederci il perchè di tali chiusure peralro mai avvenute e come la cosa ci abbia messo in oggettiva difficoltà con la stessa che da noi non farà la fila nella lista d'attesa come a Monsummano ma che comunque vuole sapere se porta i figli in un impianto dove la ASL chiude per carenze igienico sanitarie. E dire che la mozione del Consigliere Gabbani nasceva in quanto un gruppo di clienti della piscina aveva scritto una lettera in cui parlava "bene" della stessa stanchi delle continue voci di degrado che circolavano. Da ciò e da un passaggio di detta lettera il Consigliere Gabbani si sentiva "offeso"in qualità di Consigliere Comunale e chiedeva una commissione. Lodevole iniziativa contro la diffusione di notizie false. Peccato però che l'errore di battitura del Consigliere ( così ha indicato nella propria rettifica ) abbia contribuito nell'opinione pubblica fatta di nostri clienti a formarsi l'idea che la piscina comunale sia stata chiusa per gravi carenze igienico sanitarie di recente. Forse meglio fare la fila nelle liste d'attesa a Monsummano se a Montecatini chiudono per carenze igienico sanitarie ? E su questa cosa a quanto pare il Consigliere Gabbani è proprio determinato ad andare fino in fondo lasciandosi andare quando afferma che "pare" che per problematiche tecniche recentemente sia rimasta chiusa la vasca da 18 mt. Adesso, a parte che riferire una cosa basandosi su di un generico "pare" chissà riferito da chi, lascia il tempo che trova, vogliamo rassicurare che la vasca in questione è rimasta chiusa per nostra scelta nell'ambito di quello che si definisce piano di autocontrollo al fine di stabilizzare i filtri in occasione della riapertura invernale ( 7 gg la vasca fitness ) quando ancora i corsi di nuoto non avevano avuto inizio. E' una operazione che di norma si fa quando si vuole l'eccellenza. A disposizione ci sono le analisi che di norma facciamo in autocontrollo, bastava chiedere invece di un "pare". Giova ricordare al Consigliere Gabbani che la chiusura più recente di cui parla risale al 2010 e che nel periodo suddetto l'attuale concessione stipulata a seguito della gara di appalto, sempre citata come il testo sacro, non era stata firmata dalla scrivente. Vale a dire che era vigente la vecchia concessione che prevedeva obblighi ben diversi a carico della scrivente che magari il Consigliere Gabbani potrebbe richiedere agli uffici competenti. A tal proposito la chiusura del "natale" 2010 fu a causa di prescrizioni ASL richieste per adeguamenti all'impiantistica che richiesero un mese di lavori. Quindi affermare per carenze igienico sanitarie è passaggio quanto mai ardito e avventato. Detto ciò, poi, se poi si considera che le prescrizioni riguardavano lavori di straordinaria manutenzione ad impiantistica, basterebbe conoscere i termini della precedente convenzione per capire che ciò che prima era avventato e ardito di fatto diventa materia per ben altre considerazioni. La cosa più strana e incomprensibile è poi che tutto questo animarsi intorno alla piscina comunale e contro il Centro Nuoto Montecatini nasce da una lettera scritta da cittadini frequentatori della piscina e non definitisi tali, come se la scrivente avesse qualche interesse o potere di controllo su ciò che dei liberi cittadini decidono di fare (tra l'altro potrebbero essere dei potenziali elettori). Continuando nella trattazione dell'interrogazione arriviamo al punto in cui il Consigliere Gabbani parla dei dipendenti. E qui oggettivamente facciamo fatica a comprendere le ragioni che spingono lo stesso ad affermazioni di tale natura. Non volendo entrare nella materia anche perchè soggetta a tutela di privacy ricordiamo al Consigliere Gabbani che la scrivente è una azienda "Privata" che non è soggetta nelle proprie scelte a controllo di alcun altro Ente all'infuori di quelli previsti dalla Legge e che ha piena facoltà di procedere ad assunzioni, licenziamenti e a ricevere lettere di dimissioni. Non vorremmo che si confondesse il fatto che dato che gestiamo un impianto pubblico siamo sottoposti a vigilanza e controllo come se fossimo una azienda partecipata o assimilata. Nell'attuale concessione i poteri di controllo sull'operato della nostra azienda da parte della stazione appaltante sono ben regolamentati dal contratto di appalto ed entro tali limiti ci siamo sempre posti. Ora se il Consigliere Gabbani non riesce a capire il perchè alcuni ex dipendenti sono senza lavoro ( così dice nell'interrogazione ) siamo spiacenti ma non siamo in grado di aiutarlo. Per quanto concerne poi la vicenda Agonistica rileviamo solo che abbiamo già più volte spiegato le ragioni di una scelta simile e che tutti gli atleti hanno serenamente aderito al nuovo progetto proposto loro. Anzi anche alcuni Atleti di Monsummano quest'anno si sono aggiunti ( presumiamo non fossero nelle liste di attesa a Monsummano ). Per quanto concerne poi la funzione sociale dell'impianto pubblico facciamo solo notare che la scrivente garantisce gratuitamente l'accesso a tutte le associazioni che si occupano di sociale e nello specifico di categorie svantaggiate e che non ha apportato modifiche alle proprie tariffe da 3 anni e anche su questo si consiglia una attenta lettura della convenzione stipulata per scoprire la verità dei fatti. Per quanto concerne poi la tempistica dei lavori offerti in sede di gara e le relative modalità per quanto concerne la scrivente si rassicura il Consigliere Gabbani e chiunque altro su detto tema si senta in agitazione, perchè di tematica che crea agitazione si tratta, che tutte le tempistiche sono state oggetto di specifiche autorizzazioni, determine e delibere tutte "con adeguata motivazione". Non per vantarci ma ricordiamo che all'iniziale offerta in sede di gara di 630.000 euro circa si sono aggiunti 190.000 euro circa di lavori supplementari e che ad oggi si è superata la somma di 1 milione di euro (documentabili). Si ricorda inoltre che la scrivente è una cooperativa senza fine di LUCRO quindi totalmente no profit e che ha effettuato con risorse private l'intero ammontare delle opere sopra indicate e che le stesse resteranno a beneficio della collettività avendo riqualificato un bene comunale. Per quanto concerne poi la verifica dei requisiti professionali informiamo il Consigliere Gabbani che sono depositate al protocollo le documentazioni previste ai sensi di Legge delle avvenute modifiche delle cariche sociali e così è stato sempre fatto anche quando si è preso in gestione diretta l'esercizio dell'attività del bar con le relative comunicazioni alla CCIIA di competenza. Per il guardarobiere ci scusi ma la legge non prevede una specifica comunicazione. Per gli istruttori siamo certificati Scuola Nuoto Federale. Per quanto riguarda poi l'ultimo capoverso in cui si parla di Corsia 8 ( non otto a lettere ) facciamo solo notare che il Consigliere Gabbani non conosce tale società che non è in Acquacetosa (SI) trattandosi di Corsia 8 ssd r.l. con sede legale in Cetona (SI), ma forse è un errore di battitura, magari però può chiedere informazioni al Consigliere Pietro Rosellini che è tesserato Master della stessa. Per concludere, sperando di aver fornito adeguate ed esaustive risposte ci permettiamo una considerazione che speriamo tutti vogliano prendere in seria considerazione. La nostra azienda opera sul libero mercato in un contesto sociale ed economico che serenamente possiamo vedere tutti davanti agli occhi. Stiamo chiudendo importanti contratti commerciali con primari operatori nei mercati di propria competenza e tutte queste continue "voci" ci stanno danneggiando e non poco. Tra l'altro non abbiamo le liste d'attesa come dice il Consigliere Gabbani a Monsummano ( con i quali intratteniamo cordiali rapporti e ai quali siamo molto legati da fraterna amicizia e reciproco rispetto ) ma riscontriamo una affluenza all'impianto nelle medie di sempre, il che è positivo. Abbiamo in trattativa molto avanzata 2 rilevanti progetti di grande impatto finanziario per la nostra azienda e in continuazione ci vediamo rimandare gli step definitivi da parte degli interlocutori spaventati da questa o quell'altra voce. Creare intorno al Centro Nuoto Montecatini tutto continuo "parlare" non aiuta davvero chi sta cercando di operare. Per questo abbiamo deciso di raccogliere tutto quanto scritto su di noi anche sui più noti social network (facebook) e di affidarci ad un legale per la tutela dei nostri diritti e la tutela del nostro "onore aziendale" non essendo più possibile tollerare commenti da parte dei più, anche i più disinformati, spesso a dir poco lesivi.
Centro Nuoto Montecatini scsd r.l.
Il Presidente
Sabrina Lepri