Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:10 - 22/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Siamo alla curva che procede con valori esponenziali .

L'economia annaspa , i lavoratori protetti dal divieto di licenziamento che sta per finire , il commercio in bambola e gli ospedali in ambasce .....
TIRO A SEGNO

Si è conclusa al poligono di tiro a segno di Pescia, in contemporanea con il Tsn di Pietrasanta, la seconda gara regionale federale indetta dall’Uits e la prima del  dopo il Covid-19.

HOCKEY

L’Hockey Pistoia impone ancora la legge dell’Hockey Stadium di Montagnana, nel quale fino a ora gli arancioni non sono mai stati sconfitti, subissando di reti il Campagnano.

BASKET

Una sconfitta maturata nell’ultimo quarto quella della Nico Basket Femminile, targata Giorgio Tesi Group, a San Giovanni Valdarno (74-61), dopo tre quarti di grande equilibrio.

TIRO A SEGNO

Il Tsn Pescia sempre presente ai campus indetti sia dal Cip che da Aics ha voluto partecipare con i propri atleti ai rispettivi stage di avviamento e di perfezionamento al tiro paralimpico.

BASKET

Dopo tre quarti in perfetto equilibrio (21-20, 34-35 e 51-51 i parziali), la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, cede nell'ultima frazione di gioco ad una combattiva San Giovanni Valdarno, che allunga nel finale e si aggiudica meritatamente due punti importanti (74-61).

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare il rinnovo della partnership commerciale con OriOra.

BASKET

Il percorso della Nico Basket Femminile, di recente affiliata con Giorgio Tesi Group Pistoia, e del Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è stato piuttosto simile, fino a questo momento

HOCKEY

L’Hockey Pistoia viaggia a gonfie vele nelle competizioni nazionali che impegnano le sue varieformazioni: vittoria esterna della prima squadra nelle Marche ed esordio ottimo degli under 14 nel campionato nazionale di categoria.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Alessia Gazzola.

none_o

L’artista carrarino Graziano Guiso si presenta nell’area espositiva “Sala del Grillo” del Parco di Pinocchio.

Oggi è San Michele:
è stagione delle mele
e dei chicchi d’uva .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
MONTECATINI
Innocenti (Confesercenti): "Tares, Comuni comprendono le ragioni delle imprese, ma gli aumenti restano"

2/8/2013 - 17:08

Il presidente provinciale della Confesercenti, Maurizio Innocenti, interviene dopo l'approvazione da parte del consiglio comunale del regolamento e delle nuove trafiffe della Tares.

"Arrivano gli aumenti nei tributi per le imprese commerciali e turistiche e anche per i cittadini, già soffocati da una crisi economica che non sembra rallentare. Alle difficoltà della situazione economica generale e all’Imu, si aggiunge ora la Tares, il cui impianto, così come è stato pensato, dove si conteggia la superficie dell’immobile e non i rifiuti prodotti e riciclati, di fatto costituisce un’altra patrimoniale. Altro che corrispettivo da pagare per un servizio ricevuto! Questa norma nazionale va rapidamente cambiata.
 
Importanti Comuni della nostra provincia hanno riconosciuto fondate le posizioni critiche di Confesercenti. A Montecatini la stima effettuata faceva pensare a un aumento della tassa di circa il 50%, già insostenibile. Alla luce di quanto appreso in consiglio comunale, a proposito delle nuove tariffe, si prevede un aumento per alcune categorie anche superiore.
 
Prendiamo atto che l’amministrazione comunale ha rifatto i calcoli rispetto a una prima articolazione tariffaria. Ma con la rimodulazione delle tariffe non si risolve il problema agli alberghi e alle attività più penalizzate, mentre si aggrava il peso sui cittadini, che già vedono la loro capacità di spesa ridotta ai minimi termini. Occorrono nuovi parametri legislativi, a iniziare dal principio dell’effettiva produzione di rifiuti e dal riconoscimento della stagionalità degli alberghi.
 
Confesercenti aveva chiesto al Comune un rinvio dell’approvazione del regolamento e delle tariffe Tares, nella speranza che il governo centrale definisse la nuova “service tax”, che dovrebbe accorpare in un solo tributo il prelievo su immobili, Tares e maggiorazione per i servizi indivisibili. Argomento questo che è stato condiviso da alcuni Comuni come Monsummano, Uzzano e Chiesina Uzzanese.
 
Il rinvio probabilmente non avrebbe cancellato per il 2013 la norma nazionale che impone ai Comuni la copertura totale del costo del servizio. Ma la stessa norma non esclude la possibilità per i Comuni di applicare riduzioni, recuperando il principio “si paghi per quanto si usa”.
 
Confesercenti non è nemica dei Comuni, sappiamo che sindaci e assessori come Tosi si sono personalmente impegnati. Abbiamo il dovere, però, di non mollare la battaglia per la sopravvivenza delle aziende. Rilanciamo pertanto un appello: l’utilizzo indiscriminato del bisturi della tassazione sulle attività economiche in questo drammatico momento può fare molto male. Appello che i Comuni devono raccogliere, così come tutti i parlamentari del territorio, per chiedere con forza al governo di cambiare le cose. Nel frattempo lavoriamo al miglioramento del regolamento approvato per rendere giustizia a chi in certi periodi dell’anno non produce rifiuti, prevedendo un pagamento del tributo in base gli effettivi mesi di lavoro, o a chi più virtuoso continuerà la raccolta differenziata".

Fonte: Confesercenti
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: