Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 06:09 - 24/9/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Mi domando se scrivere Gabriele in un presunto messaggio da inviare al signor x e vedere pubblicato quello che tu solo sai chi lo ha scritto , corrisponde ad identificare chi ha scritto qualcosa .

Dimmi .....
BASKET

ChiantiBanca ancora a fianco del Pistoia Basket 2000. Il rinnovo dell’accordo che legherà anche per la prossima stagione il nome della più importante banca di credito cooperativo della Toscana alla società biancorossa è stato annunciato nel corso di una partecipata conferenza stampa.

HOCKEY

Il movimento hockeistico fa le prove di normalità destreggiandosi tra le varie situazioni Covid delle regioni, ma cercando in ogni modo di tornare a disputare gare.

RALLY

Gara sfortunata, per Pavel Group,  lo scorso fine settimana, il 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa. Alla gara, valida per il Trofeo Rally Toscano, entrambi gli equipaggi “griffati” dalla compagine pistoiese, non hanno potuto accarezzare la bandiera a scacchi, quindi ritirandosi.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme di scena l’ultimo convegno della stagione 2020 con la graditissima presenza di Denis Coku, il giovane campione di paradressage al quale è stato intitolato il Trofeo riservato ai gentlemen.

BASKET

A due settimane dall’inizio del campionato – esordio ostico a Bolzano – cominciamo a conoscere le nuove arrivate e partiamo da una giocatrice talentuosa e combattiva.

RALLY

Tre piloti nella “top ten” della gara, valore aggiunto di una prestazione corale che ha garantito a Jolly Racing Team un ruolo di primo piano sulle strade del Rally di Casciana Terme.

CALCIO

A seguito delle votazioni dell'assemblea dei soci del gruppo Cuori Arancioni, tenutasi in data 17 settembre presso la sede nei locali del bar Aurora, pubblichiamo le nuove cariche sociali valide per la stagione sportiva 2020/2021.

BASKET

Prosegue la preparazione della Nico Basket Femminile, in vista dell’esordio di sabato 3 ottobre a Bolzano, e una delle più eccitate all’idea di ricominciare a fare sul serio è sicuramente Marta Tesi, guardia del 2003.

none_o

Mastrovito è tra gli artisti più significativi della sua generazione.

none_o

Segnaliamo volentieri il primo romanzo di Lorenzo Monti.

Una terra con tanta storia,
se la percorri non ti annoia,
ogni .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PESCIA
Studenti-attori dell'Istituto Lorenzini chiudono la rassegna "La scuola in scena"

20/5/2013 - 9:35

Martedì 21 maggio alle ore 21 al Teatro Pacini di Pescia si conclude (per la Valdinievole) la rassegna provinciale “La scuola in scena”, promossa dall’assessorato all’istruzione della Provincia di Pistoia e dall’Associazione Teatrale Pistoiese) che coinvolge le scuole della Valdinievole con lo spettacolo “Il potere (eventualmente…) alle donne” proposto dagli studenti dell’Istituto Carlo Lorenzini di Pescia, liberamente tratto da tre celeberrimi testi di Aristofane, “Le donne al Parlamento”, “Tesmoforiazuse” e  “Lisistrata”, con la regia di Sergio Colombini, anima ‘storica’ del laboratorio della scuola, e sotto la supervisione del responsabile didattico professor Ezio Dolfi.
 
Questi gli studenti impegnati nella serata: Marta Baragli, Angelica Bargiacchi, Carolina Bertocci, Maddalena Capelli, Elisabetta Caracciolo, Angelica Chiti, Alice Diaferia, Giulio Di Gennaro, Yuliana Dorzhieva, Alessandra Grasso, Marta Guarisa, Marina Incerpi, Irene Mori, Michele Onori, Luca Ordofendi, Marco Ordofendi, Alessandra Pellegrini, Matteo Papini, Daria Pascu, Sara Piuri, Lorenzo Verreschi.
 
La rassegna continua quindi a Pistoia con il Liceo Scientifico “Suore Mantellate” e l’Itc “Pacini” in scena, rispettivamente, il 22 maggio e il 5 giugno al Piccolo Teatro Mauro Bolognini.
 
“La commedia Le donne al parlamento fu rappresentata da Aristofane, nel 392 a.C., dopo che Atene era stata sconfitta nella lunga guerra con Sparta – spiega il prpfessor Colombini – ma sembra scritta ieri; o domani. L’idea, il sogno di una città nuova, di una nuova forma di società, che non abbia i limiti e i difetti di tutto quello che è stato già sperimentato, una città che sia in grado di garantire felicità e prosperità, fa parte della natura stessa dell’uomo. Aristofane ha dato forma a questa aspirazione, escogitando la soluzione che potesse apparire più assurda ai suoi concittadini: il potere nelle mani della donne, di quelle donne che erano completamente escluse dalla vita politica e sociale del suo tempo. Col trascorrere dei secoli la sua idea resta ancora confinata nell’utopia.


Ai ragazzi del laboratorio è sembrata seducente la prospettiva di immaginare un modo completamente nuovo di organizzare la città, lo stato, e il fatto che le donne, in quanto tali, ne siano le protagoniste ha contribuito a rendere ancor più attraente la proposta.


Si è ritenuto essenziale, perché il gioco potesse sussistere, mantenere sempre vivo, nel corso dello spettacolo, il sottile rapporto tra sogno e sberleffo, tra l’iniziativa “politica” che conduce alla ridefinizione della città ideale e le inevitabili conseguenze portate al paradosso dallo spirito inesauribilmente comico di Aristofane. Così la vera soluzione della gestione del potere può essere nella capacità di riderne, cercando così di esorcizzarlo, di denunciarne le contraddizioni più o meno latenti. E nella comicità primordiale di Aristofane si scopre anche la contraddittorietà inesauribile dell’essere umano sempre in bilico tra slanci di generosità avventurosa e tortuosi percorsi di egoismo. Nel riproporre la commedia, usati i dovuti ma non eccessivi accorgimenti, onde renderla attuale nel suo significato e godibile nella sua  vitalità, si è pensato di ricorrere ad una minimalità scenica e recitativa, che consentisse al testo, alla parola e al gesto aristofaneo, di raggiungere lo spettatore senza eccesso di intermediazioni”.
 
La prevendita dei biglietti (ingresso euro 6) per gli spettacoli al Teatro Pacini è alla Biglietteria dei rispettivi teatri il giorno stesso della rappresentazione dalle 15/19 e dalle ore 20.00
Per il programma completo:  http://www.teatridipistoia.it/pdf/scuola_in_scena_2013.pdf
Info: 0573 991609 – 27112.

Fonte: Associazione Teatrale Pistoiese
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: