Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:02 - 20/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ancora più grave insistere nel giustificare chi cerca di corrompere i minorenni.
Atto gravissimo da condannare senza se e senza ma.
Vergognoso giustificarli.
RALLY

E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana. 

TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

BASKET

La Gioielleria Mancini arriva da quattro sconfitte consecutive, la partita contro Ghezzano è quindi fondamentale per restare attaccati al treno play-off. 

TAEKWONDO

Due medaglie di bronzo e belle prestazioni per 6 giovani atleti (categoria cadetti) dell'Asd Taekwondo Attitude di Borgo a Buggiano alla sesta edizione dell'Insubria Cup, kermesse internazionale svolta al Pala Yamamay di Busto Arsizio (Varese).

RALLY

Una stagione sportiva da protagonista, a garantire risultati che - nel 2019 - hanno elevato la struttura ai vertici nazionali.

BASKET

Ciabattini di scena al PalaCecioni di Livorno contro la Fides, trasferta delicata per i monsummanesi reduci da tre sconfitte consecutive.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

none_o

In mostra a Collodi le opere della pittrice milanese Veronica Menghi e dello scultore di Carrara, Francesco Siani.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
PESCIA
Studenti-attori dell'Istituto Lorenzini chiudono la rassegna "La scuola in scena"

20/5/2013 - 9:35

Martedì 21 maggio alle ore 21 al Teatro Pacini di Pescia si conclude (per la Valdinievole) la rassegna provinciale “La scuola in scena”, promossa dall’assessorato all’istruzione della Provincia di Pistoia e dall’Associazione Teatrale Pistoiese) che coinvolge le scuole della Valdinievole con lo spettacolo “Il potere (eventualmente…) alle donne” proposto dagli studenti dell’Istituto Carlo Lorenzini di Pescia, liberamente tratto da tre celeberrimi testi di Aristofane, “Le donne al Parlamento”, “Tesmoforiazuse” e  “Lisistrata”, con la regia di Sergio Colombini, anima ‘storica’ del laboratorio della scuola, e sotto la supervisione del responsabile didattico professor Ezio Dolfi.
 
Questi gli studenti impegnati nella serata: Marta Baragli, Angelica Bargiacchi, Carolina Bertocci, Maddalena Capelli, Elisabetta Caracciolo, Angelica Chiti, Alice Diaferia, Giulio Di Gennaro, Yuliana Dorzhieva, Alessandra Grasso, Marta Guarisa, Marina Incerpi, Irene Mori, Michele Onori, Luca Ordofendi, Marco Ordofendi, Alessandra Pellegrini, Matteo Papini, Daria Pascu, Sara Piuri, Lorenzo Verreschi.
 
La rassegna continua quindi a Pistoia con il Liceo Scientifico “Suore Mantellate” e l’Itc “Pacini” in scena, rispettivamente, il 22 maggio e il 5 giugno al Piccolo Teatro Mauro Bolognini.
 
“La commedia Le donne al parlamento fu rappresentata da Aristofane, nel 392 a.C., dopo che Atene era stata sconfitta nella lunga guerra con Sparta – spiega il prpfessor Colombini – ma sembra scritta ieri; o domani. L’idea, il sogno di una città nuova, di una nuova forma di società, che non abbia i limiti e i difetti di tutto quello che è stato già sperimentato, una città che sia in grado di garantire felicità e prosperità, fa parte della natura stessa dell’uomo. Aristofane ha dato forma a questa aspirazione, escogitando la soluzione che potesse apparire più assurda ai suoi concittadini: il potere nelle mani della donne, di quelle donne che erano completamente escluse dalla vita politica e sociale del suo tempo. Col trascorrere dei secoli la sua idea resta ancora confinata nell’utopia.


Ai ragazzi del laboratorio è sembrata seducente la prospettiva di immaginare un modo completamente nuovo di organizzare la città, lo stato, e il fatto che le donne, in quanto tali, ne siano le protagoniste ha contribuito a rendere ancor più attraente la proposta.


Si è ritenuto essenziale, perché il gioco potesse sussistere, mantenere sempre vivo, nel corso dello spettacolo, il sottile rapporto tra sogno e sberleffo, tra l’iniziativa “politica” che conduce alla ridefinizione della città ideale e le inevitabili conseguenze portate al paradosso dallo spirito inesauribilmente comico di Aristofane. Così la vera soluzione della gestione del potere può essere nella capacità di riderne, cercando così di esorcizzarlo, di denunciarne le contraddizioni più o meno latenti. E nella comicità primordiale di Aristofane si scopre anche la contraddittorietà inesauribile dell’essere umano sempre in bilico tra slanci di generosità avventurosa e tortuosi percorsi di egoismo. Nel riproporre la commedia, usati i dovuti ma non eccessivi accorgimenti, onde renderla attuale nel suo significato e godibile nella sua  vitalità, si è pensato di ricorrere ad una minimalità scenica e recitativa, che consentisse al testo, alla parola e al gesto aristofaneo, di raggiungere lo spettatore senza eccesso di intermediazioni”.
 
La prevendita dei biglietti (ingresso euro 6) per gli spettacoli al Teatro Pacini è alla Biglietteria dei rispettivi teatri il giorno stesso della rappresentazione dalle 15/19 e dalle ore 20.00
Per il programma completo:  http://www.teatridipistoia.it/pdf/scuola_in_scena_2013.pdf
Info: 0573 991609 – 27112.

Fonte: Associazione Teatrale Pistoiese
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: