Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:01 - 23/1/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che in apparenza è un problema di oggi , e cioè di questi sacchi rossi che identificano l"APPESTATO" non è cosa nuova . Nei Promessi Sposi , la vedova con figli si raccomando' a Renzo perché .....
BASKET

Prestazione da incorniciare per la Giorgio Tesi Group Pistoia, che infligge la prima sconfitta stagionale alla capolista Forlì dopo un secondo tempo da urlo.

BASKET

Un’altra puntata del derby tra la Giorgio Tesi Group Nico Basket e la Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è previsto per sabato 23 gennaio, al Pala Pertini di Ponte Buggianese. Palla a due alle ore 21.

BASKET

L’ala-pivot di origini lituane Laura Zelnyte è stata una delle sorprese più piacevoli di questa prima parte di stagione della Gtg Nico Basket.

SPORT

Si è svolta lunedi 18 gennaio nel salone del circolo Acli di Masiano l’assemblea ordinaria elettiva valida per il rinnovo delle cariche del consiglio provinciale Csi di Pistoia.

BASKET

La Giorgio Tesi Group Pistoia cala il poker mandando al tappeto la capolista Ferrara al termine di una prestazione di grande intensità e furore agonistico, decisa solo dopo un tempo supplementare.

BASKET

Oltre ai due punti conquistati, c'è grande soddisfazione in casa Nico Basket per l'esordio della giovanissima Giada Modini, che ha pure realizzato due tiri liberi con la freddezza di un'adulta. Nota negativa invece l'infortunio alla caviglia di Sofia Frustaci, che ci auguriamo non sia grave.

CALCIO

Un pareggio per 1-1 amaro come il fiele, quello rimediato dalla Pistoiese nel confronto casalingo con la Giana Erminio. Ed un'involuzione di gioco che, alla fin fine, appare il dato più sconfortante di un match che rappresenta il punto più basso fra le prestazioni degli arancioni in questo campionato.

CALCIO

La Cf Pistoiese 2016 ha ricevuto il rifiuto da parte della Torres di rinviare la partita di recupero prevista per domenica prossima a Sassari, nonostante avesse offerto agli isolani libertà di scegliere una data anche infrasettimanale.

none_o

La galleria Me Vannucci è lieta di partecipare ad Artefiera Playlist.

none_o

Esce a gennaio Anima liquida, terzo capitolo del progetto Breaking Book.

Valle squisita,
Valle incantata,
Valle laterale al bacino .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il Sovrano Militare Ordine di Malta rende omaggio all'arte moderna.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
MONTECATINI
Fratelli d' Italia:"i cittadini cercano alternative per il fallimento politico"

18/5/2013 - 21:10

FRATELLI D' ITALIA

 

Di seguito la nota di critica sul fallimento della politica tradizionale di Fratelli d' Italia:

 

"Possiamo ormai asserire che il fallimento della politica tradizionale, rappresentata negli ultimi 14 anni di attività amministrativa, sia dal centro destra che dal centro sinistra, abbia spinto le categorie, ormai allo strenuo delle forze, a cercare potenziali alternative ad una classe politica cittadina che è stata soltanto in grado di manifestare tutta la sua inadeguatezza al mandato espresso dal fiducioso voto dei montecatinesi.

 

 

Il decennio di amministrazione di centro-destra non è stato in grado di preparare la città al rilancio della sua economia primaria, ma è altresì riscontrabile quanto gli ultimi quattro anni di amministrazione di sinistra non siano stati minimamente in grado di fare registrare ai montecatinesi, la benché minima percezione di miglioramento.

 

Al contrario, la mancanza di prodotto turistico, il livello di degrado, di malvivenza, di crisi del commercio e del comparto ricettivo risultano decisamente peggiorati.

 

Lo stupore dei consiglieri Rastellie Baldecchi appare a dir poco inappropriato, visto e considerato che rappresentano in Consiglio Comunale un'Amministrazione che pare essersi rinvigorita sul tema dell'ordine pubblico solo ad un anno dalle prossime elezioni amministrative.

 

La speranza è non ricominci la solita tarantella degli interventi strumentali al voto come più volte vista in passato da ambo le parti.

 

Come mai solo adesso vi accorgete che c’è bisogno di intervenire sull’ordine pubblico in maniera energica e proprio nelle zone dove quando negli anni passati c'è stato bisogno di una pattuglia e non si e' mai vista, adesso fioccano i controlli?

 

Eppure il problema già esisteva quando vi siete insediati! Il progressivo e inarrestabile degrado della città con conseguente abbandono di commercianti e residenti, la svalutazione di alloggi e negozi e la progressiva occupazione da parte di stranieri, spesso malavitosi sono sempre cadute nel silenzio e nell'indifferenza degli amministratori che solo ora, con i cittadini esasperati e a un anno dalle elezioni, scoprono di dover affrontare il problema .

 

Il lento ed inesorabile declino di Montecatini e' sicuramente cominciato più di venti anni fa, ma oggi ci ritroviamo a fare i conti con altri quattro anni di gestione politica iniqua, vivendo un quotidiano che vede inesorabilmente crescere fenomeni come crisi, degrado, insicurezza, malvivenza, accattonaggio e abusivismo.

 

Per quanto riguarda sicurezza e commercio i cittadini stanno cercando di organizzarsi come possono: per categorie, sotto i partiti, in liste puramente civiche, questo perché la Giunta non ha preso sin dal primo giorno del suo insediamento provvedimenti atti a contrastare il degrado e la malfrequentazione del centro e nel contempo attenti alla salvaguardia dei cittadini , delle nostre strade e del parco termale.

 

L'impegno profuso in ambito di promozione (campionati sportivi di vario tipo, miss italia, campionati del mondo di ciclismo) non può bastare per una cittadina a vocazione turistica come la nostra, ma bensì, se non supportati da un'azione di ripristino e di tutela del clima e dell'atmosfera cittadina, rischiano solo di diffondere un'immagine della nostra città tutt'altro che positiva ed appetibile.

 

 La città per vivere ha bisogno di un turismo qualificato, termale e congressuale, di un turismo che faccia ripartire non solo il comparto ricettivo ma anche e sopratutto quello degli esercizi e del commercio. Un segnale importante per il rinvigorimento della nostra immagine e del nostro appeal quale località turistica.

 

 Chiusure senza preventivo e adeguato allestimento infrastrutturale, progettazioni urbane lontane dello stile architettonico cittadino, sono solo segnali di una volontà di cambiamento che nel tempo sarà capace soltanto di sfregiare in maniera irreparabile uno stile che ha fatto di Montecatini la gradevole località tanto apprezzata in passato.

 

Che i cittadini e le categorie si stiano organizzando in formazioni di vario tipo è soltanto un legittimo fenomeno , è il segnale che il fallimento totale della politica dei partiti legittima i cittadini del diritto di amministrarsi da soli.

 

E voi fate bene a preoccuparvi, ma senza strumentalizzare il fatto, quantomeno per evitare cadute di stile."

Fonte: Comunicato stampa Fratelli d' Italia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




23/5/2013 - 8:52

AUTORE:
Simeone Clamori

Temo che i commenti dei soliti emeriti ignoti siano lo specchio del piano su cui si cerca sempre di porre il confronto d'opinione.
Le esternazioni di FI, sfortunatamente, hanno una concreta base di fondamento, e quando si parla di fallimento della politica dei partiti, UDC compreso, va preso atto che le ultime tre amministrazioni non sono state in grado di dare il minimo segnale di un'inversione di tendenza del dato di affluenza e consenso da parte del mercato del turismo. Inoltre non sembrano che si sia ancora compreso il senso della mission che l'amministrare una città come Montecatini Terme richiede.
L'ormai consueto spirito intransigente e prevaricatore dei partiti di maggioranza, di entrambe le coalizioni, è solito impedire ai partiti minori di incidere e contribuire nella macchina amministrativa, questo preclude di partecipare attivamente al risultato ma nel contempo coinvolge nella responsabilità dello stesso. E' ovvio pertanto che, anziché mettere la testa sotto la sabbia, i piccoli partiti non si preoccupano di salvare la faccia negando l'evidenza dei fatti, ma si sentono in dovere di evidenziare obiettivamente quanto stia accadendo nello scenario politico cittadino.
Tutto ciò premesso, a fronte di crescenti critiche per lo status quo della nostra città, i beceri colpi di coda celati dall'anonimato non sono altro un preoccupante segnale di forte disagio, nonché la mancanza di onestà intellettuale per scendere sul piano del sereno confronto.
Tra un'anno, temo, che il numero dei candidati alla carica di primo cittadino, sarà cospicuo come il numero delle relative coalizioni, allora credo che anche per gli struzzi sarà innegabile il fallimento della politica dei partiti.

19/5/2013 - 14:42

AUTORE:
Cassius

Ma chi si credono di essere questi? Sarebbero loro la nuova classe dirigente cittadina? Quali sono i loro programmi?
Che tristezza vedere persone che dicono di fare politica e poi altro non sanno fare che annunciare che tutti hanno fallito.
Ma loro che credenziali hanno?
Stando al risultato delle ultime elezioni di febbraio i loro elettori non riuscirebbero nemmeno a fare una cerchia di briscola e scopa.........

19/5/2013 - 9:58

AUTORE:
Fabio G

Dopo questa paginata di roba la domanda é : allora? Non capisco cosa volete fare , con quali strategie , con quali risorse , con quali persone.

19/5/2013 - 6:23

AUTORE:
ugolino

Scusate egregi censori della classe politica cittadina,novelle vergini dell'impegno civile,ma voi..durante tutti gli ultimi anni di fallimentare gestione (sia di destra che di sinistra)cittadina dove eravate?Pensate forse che un bel nome nuovo possa cancellare il passato?La vostra classe dirigente ha macinato migliaia di chilometri, prima in AN,poi in Forza Italia,poi nel Popolo delle Libertà ed adesso è tutta colpa degli altri?Ci mancherebbe altro che il volto nuovo della politica fosse Larussa o chi per lui.Come mai il populusmo si sposa così spesso con la faccia tosta?