Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:05 - 17/5/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Appunto la sia vita di certezze l ha fatto vivere in una bolla .
Non ha visto la guerra fredda , non si e accorto del 68 , delle Sam, (squadre di azione mussolini (, ) e Piazza Fontana era un luogo .....
HOCKEY

Weekend intenso all'Hockey Stadium di Montagnana durante il quale la struttura ha ospitato attività sportive ma anche eventi culturali dimostrando ancora la versatilità dell'impianto.

RALLY

Si è confermato all’altezza delle aspettative, il ritorno di Simone Baroncelli nel Campionato Italiano Rally Terra.

PODISMO

In una giornata estiva numerosi podisti si sono dati battaglia su un percorso non certo facile per conquistare la vittoria nella edizione 2022 de "Una corsa geniale da Pinocchio a Leonardo’’.

BASKET

Finisce 76-60 con un monumentale Rasio da 25 punti.

CALCIO

Asd Bioacqua Av Le Case ringraziando Walter Cerofolini e Gaetano Concialdi per il lavoro svolto nell’ultima stagione.

BASKET

Nonostante una partita di grande attenzione difensiva la Nico Basket non riesce nell’impresa di sbancare il Pala Zauli e viene sconfitta da Battipaglia col punteggio di 57-45. 

BOCCE

Pieve a Nievole si rifà dello scivolone in terra sarda, si aggiudica soffrendo il derby con Cortona, e si riporta a -1 dalla capolista Giorgione 3villese, fermata sul pareggio dalla Rinascita.

none_o

Consigli di lettura di Maria Valentina Luccioli

none_o

Consigli di lettura di Ilaria Cecchi.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di maggio.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un’idea per una merenda diversa

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
VALDINIEVOLE
Confindustria di Pistoia, Lucca e Prato: nasce una federazione Nord-Toscana

17/5/2013 - 18:32

Prese singolarmente sono tre associazioni industriali vivaci e ben strutturate, dopo l’operazione di federazione decisa in questi giorni sono realtà ancor più interessanti: le Confindustrie territoriali di Lucca, Pistoia e Prato hanno stretto un patto federativo che mira ad offrire ai rispettivi associati risposte più qualificate in termini di rappresentanza e servizi nell’area nord della Toscana.


Ciascuna delle tre associazioni mantiene la propria autonomia sul piano patrimoniale e della “democrazia interna”, conservando organismi dirigenziali propri e risorse umane attuali; il processo intrapreso vuole mettere a fattor comune le attività di erogazione di servizi alle imprese e la rappresentanza comune delle istanze delle industrie delle tre province, basandosi sul valore distintivo delle rispettive diversità e competenze settoriali.


L’operazione va nel senso indicato dalla riforma di Confindustria, attualmente allo studio della Commissione Pesenti, cioè  secondo le linee guida indicate da Confindustria per razionalizzare il sistema ed ottimizzare la “rete” di associazioni territoriali e merceologiche che lo compongono. Linee guida che mirano a limitare la frammentazione della rappresentanza e ad indicare livelli dimensionali adeguati a garantire performance di eccellenza per le imprese associate.


Federandosi, Lucca, Pistoia e Prato compiono un atto importante che va ne senso di possibili futuri sviluppi di legami più cogenti fra le tre associazioni che, insieme, rappresentano 1.500 imprese con 38.000 addetti.


“Vista la prospettiva –  dichiara la Presidente di Assindustria Lucca, Cristina Galeotti - della imminente riforma del sistema di Confindustria, che impone a tutte le territoriali di ricercare e trovare forme di sinergia, la nostra attenzione si è rivolta alle associazioni industriali delle vicine province di Pistoia e Prato, che per struttura, per prestazioni erogate e per tipologia di imprese associate, presentano, con la nostra, marcate affinità. E’ stato, quindi, deciso di avviare un percorso che vedrà mettere a fattore comune le diverse professionalità esistenti all’interno delle tre associazioni, con l’obiettivo di ottimizzare e ampliare i servizi offerti agli associati e di realizzare, così, economie di scala. Il patto federativo che le tre associazioni sottoscriveranno, non inciderà, in questa fase, né sulla loro autonomia, perché manterranno invariati i propri statuti e i propri organi direttivi, né sui loro assetti patrimoniali, che resteranno distinti e separati. Mi piace sottolineare che il nostro progetto di integrazione, approvato con formale delibera dalla giunta della nostra associazione, persegue obiettivi di fare efficienza e di migliorare ed ampliare il numero dei servizi, obiettivi a cui dovrebbe tendere tutto il sistema amministrativo ed economico del nostro territorio per superare la situazione di recessione e di caduta degli ordinativi che non sembra mai avere fine.”


 “L'Unione Federativa Lucca Prato Pistoia rappresenta la risposta alle esigenze omogenee di rappresentanza del nostro territorio e delle nostre imprese” – dice il Presidente di Confindustria Pistoia, Giuseppe Oriana – “Esigenze che nascono  bottom up, che scaturiscono dalle riflessioni degli associati, ascoltati con attenzione, e che interpretano la necessità di rinnovarsi – con i fatti – per una migliore rappresentanza di una grande area manifatturiera, la Toscana del nord, che si estende senza interruzione nel cuore dell'Italia. Il cartario, la metalmeccanica per la carta, la nautica e il lapideo di Lucca, la meccanica, il ferroviario, l'industria alimentare di Pistoia, il tessile, la moda e il meccanotessile di Prato, sono solo esempi di competenze manifatturiere estese ed eccellenti. Con queste si integrano i servizi alle imprese e alla persona, il turismo e la cultura, che fanno da collante economico e sociale. Quindi esigenze di rappresentanza moderna, di vero sindacato di impresa senza sovrastrutture, di servizi competitivi ed efficienti, (anche in un’ottica di riduzione di costi), per industrie che richiedono concretezza nella difesa del loro ruolo e dei loro diritti”.


“Le nostre associazioni vantano eccellenze nell’erogazione di servizi – conclude il Presidente dell’Unione Industriale Pratese  Andrea Cavicchi – Formazione, ambiente e sicurezza, amministrazione del personale, gruppi di acquisto di energia elettrica e gas: su tutti questi fronti, cruciali per l’attività aziendale, le nostre associazioni fanno già molto ma potranno fare di più attivando sinergie e andando a costituire ‘masse critiche’ interessanti. Oggi è impensabile proporsi alle aziende solo come soggetto di rappresentanza, ma è importante che le conoscenze e le esperienze maturate in questo ambito si traducano anche in servizi reali. E’ anche da questo fronte che passa la riuscita della scommessa che abbiamo fatto: siamo certi che gli esiti saranno positivi.”

Fonte: Confindustria
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: