Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 17:05 - 19/5/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Che dire ? Adoperare attestati di stima e considerazione per dimostrare l altrui inconsistenza.

Il falso modesto credente , e il portato di un mondo postbellico e forse precedente la guerra .
La .....
VOLLEY

È andata in scena domenica a Monsummano la gara che ha consegnato nelle mani del Ctt il pass per la semifinale regionale Under 14.

BASKET

Grande soddisfazione in casa Nico per la diramazione della convocazioni della Nazionale 3x3 under 23 Femminile. Tra le atlete convocate anche Caterina Mattera, classe 2001, che ben si sta comportando al suo primo anno in Toscana. 

BASKET

Grande prova di carattere dei ciabattini che, nel momento più duro, tirano fuori gli attributi e si aggiudicano gara-4 con una prestazione maiuscola.

CALCIO A 8

È stata fissata al 7 giugno la data di partenza dell’edizione 2022 della Murialdo Cup – Memorial Silvano Sali, torneo amatoriale di calcio a 8 organizzato dal Montecatinimurialdo in collaborazione con la Uisp di Pistoia.

HOCKEY

Weekend intenso all'Hockey Stadium di Montagnana durante il quale la struttura ha ospitato attività sportive ma anche eventi culturali dimostrando ancora la versatilità dell'impianto.

RALLY

Si è confermato all’altezza delle aspettative, il ritorno di Simone Baroncelli nel Campionato Italiano Rally Terra.

PODISMO

In una giornata estiva numerosi podisti si sono dati battaglia su un percorso non certo facile per conquistare la vittoria nella edizione 2022 de "Una corsa geniale da Pinocchio a Leonardo’’.

BASKET

Finisce 76-60 con un monumentale Rasio da 25 punti.

none_o

"Sarà vero che Pinocchio…?" è la mostra itinerante educativa che ripercorre la storia dell'arte attraverso Pinocchio.

none_o

Inaugrazione venerdì 20 maggio alle ore 18.30 nel battistero di San Giovanni.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di maggio.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un’idea per una merenda diversa

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
MONSUMMANO
Un incontro per discutere e approfondire il problema dell'elettrosmog

26/4/2013 - 13:39

MONSUMMANO
Procede sostenuto, il lavoro preparatorio del Comitato di Volontariato “Quartiere Stadio Strulli” per l’organizzazione del secondo incontro pubblico sull’argomento dell’Elettrosmog derivante dalla telefonia mobile. Dal titolo “ELETTROSMOG, IL PROBLEMA”, l’evento è previsto per domenica 28 aprile, alle ore 16,00, presso l’Oratorio “San Carlo”, situato a pochi metri dal Santuario della Fontenova, in Piazza Giuseppe Giusti a Monsummano Terme.

Per dare la più ampia, concreta e soprattutto autorevole informazione ai cittadini è stato invitato uno deimassimi esperti internazionali sull’elettrosmog, il dottor Fiorenzo Marinelli, biologo dell’Istituto di Genetica Molecolare presso il CNR di Bologna, membro del Comitato Scientifico dell’ICEMS (TheInternational Commission for Electromagnetic Safety), sicuro riferimento in ambito mondiale.

 

Dopo il successo del primo incontro organizzato dal comitato lo scorso dicembre, nel quale il relatore fu l’Ingegner Claudio Poggi, anche lui uno dei massimi esperti italiani sul tema, dopo quindi avere trattato l’argomento sotto l’aspetto tecnico, adesso si passa a parlarne come questione medica. Sicuramente il valore aggiunto del parere di un esperto come il dottor Marinelli sarà utile per far capire ancora meglio l’argomento e farlo arrivare con parole semplici ad un ampio respiro di persone affinché tutti possano prendere coscienza di quello che è realmente.

 

"Ho letto recentemente diversi passi importanti della relazione internazionale “Bioinitiative 2012” - commentail presidente del Comitato Alessandro Bugelli – e francamente sono rimasto colpito per quanto il problema è stato definito ancora più grande ma anche per come non venga in genere considerato nella sua reale portata. In 21 capitoli di questo aggiornamento, 29 scienziati indipendenti ed esperti di salute provenienti da 10 paesi hanno valutato, dal 2006 al 2011, circa 1800 nuovi articoli di ricerca sui possibili rischi da tecnologie wireless e campi elettromagnetici. In 1479 pagine viene spiegato a chiare parole che la situazione è molto peggiore di quanto prospettato come previsione nel 2007 e che le persone in tutto il mondo hanno pertanto un'esposizione molto di più alta, ogni giorno, rispetto a quella di cinque anni fa.

Si arriva anche a capire che abbiamo più prove del pericolo reale dell’elettrosmog di quanto sia necessario, che impongono di prendere immediatamente misure più precauzionali per proteggere noi stessi, i nostri figli e tutta la vita del pianeta”.

 

Nel complesso, si è rafforzata la prova scientifica del rischio in cui vi è l'esposizione cronica a campi elettromagnetici a bassa intensità e di tecnologie wireless che ci circondano ed il problema, perlomeno in Italia, è poi amplificato dalla nuova norma introdotta lo scorso novembre dal Decreto Sviluppo, che ha fissato nuovi criteri di misurazione delle onde elettromagnetiche. Tale norma cambia anche gli obiettivi di qualità, inquanto viene valutata una media statistica giornaliera mentre prima si prendevano a campione i sei minuti a massima potenza.

 

"Ci troviamo di fronte a quella che si può definire una svendita della salute agli operatori di telefonia mobile - dice Bugelli - a lottare contro le lobby della telefonia che non sono più o meno poteriforti come le famose “sette sorelle del petrolio” che abbiamo conosciuto a suo tempo con l’affaire di Enrico Mattei”.

 

Quanto affermato dal Presidente Bugelli trova ampio riscontro nelle nuove modalità di misurazione introdotte dal decreto sviluppo a fine 2012: poiché di notte la potenza è notevolmente ridotta la nuova disposizione permette che la popolazione nelle ore diurne possa essere esposta a valori di campo di gran lunga superiori a quelli dell'attuale normativa.

In Italia avevamo i limiti più rigidi d'Europa (6 volt per metro concessi contro una media Ue di 40), ma è sorta la necessità da parte delle compagnie telefoniche di adeguarsi alla tecnologia 4G, con l'installazione delle nuove antenne Lte (Long Term Evolution), per la quale pare ogni compagnia telefonica abbia stanziato 1,5 miliardi.

“Peraltro, già nel 2004 l’allora Ministro delle Comunicazioni Gasparri – evidenzia ancora Bugelli - aveva tentato di far approvare un decreto simile, ma la legge fu giudicata incostituzionale. Oggi un governo differente, tra i tanti danni che ha fatto, ci ha riprovato e l’ha fatto passare”.

 

Emerge poi anche un altro aspetto rilevante della questione, il pericolo di un possibile ricorso spregiudicato alla monetizzazione del disagio subito con l’installazione di un’antenna, che in tempi di crisi potrebbe far decidere molti cittadini e famiglie a sobbarcarsi l’ingombrante presenza tra le mura domestiche di una fonte di rischio per la salute, pur di riscuotere l’affitto dalle compagnie telefoniche, che stipulano – e garantiscono– contratti praticamente decennali caratterizzati da lauti compensi.

 

"Occorre pertanto – prosegue Bugellire agire con fermezza a questo devastante attacco ai diritti e valori costituzionalmente tutelati, informando capillarmente la popolazione, l’opinione pubblica, i media e le istituzioni sui rischi che incombono da uno sciagurato sistema mosso da interessi meramente commerciali".

 

Ci sono più prove oggi che il danno dovuto all’esposizione al DNA porta ad una interferenza con la autoriparazione del DNA, come anche alla prova di tossicità per il genoma umano (geni), effetti più preoccupanti sul sistema nervoso: studi hanno evidenziato meglio gli effetti delle stazioni radio base del telefono cellulare per la salute. La gamma dei possibili effetti sulla salute da esposizioni croniche si è ampliata.

I danni alla salute più gravi che sono stati segnalati per essere associate a frequenza estremamente bassa (ELF) e/o radiazione a radiofrequenza (RFR) includono la leucemia negli adulti, tumorial cervello e aumento del rischio di malattie neurodegenerative, l'Alzheimer e la sclerosi, la sclerosi lateraleamiotrofica (SLA).

Recenti studi in gran parte rafforzano i potenziali rischi per la salute: ci sono segnalazioni di aumento del rischio di cancro al seno negli uomini e nelle donne, danni irreparabili al DNA, perdita patologica della barriera emato-encefalica, aborto spontaneo e alcuni effetti cardiovascolari.

Effetti a breve termine sulla cognizione, memoria e apprendimento, sul comportamento, sul tempo di reazione,sull'attenzione e la concentrazione e sull’alterata attività cerebrale.

 

Il problema è di notevole ampiezza, si ramifica. Da una parte il progresso che corre e dall’altra la salute della comunità, come in questo caso. Come si può agire? “Le competenze dei Comuni e delle Regioni in tema dicriteri localizzativi degli impianti di telefonia mobile - conclude Bugelli - devono essere gestiti in modo oculato, non scellerato come spesso avviene.

Ai Comuni è consentito, nell’ambito delle proprie e rispettive competenze, di operare linee di comportamento anche espresse sotto forma di divieto a costruire, come adesempio l’impedimento di collocare antenne su specifici edifici “sensibili” o in arre limitrofe definite tali”.

Sul tema, dopo i primi momenti di forte contraddizione, si è manifestata l’apertura del dialogo da parte dell’Amministrazione Comunale di Monsummano Terme, per intraprendere una strada comune per il migliore assetto della telefonia mobile sul territorio, conferma di una logica attenzione verso l’argomento.

 

All’evento, il Comitato ha invitato tutti gli amministratori locali, i Sindaci della Valdinievole oltre ad assessori provinciali e regionali, unitamente a coloro che rappresentano il territorio in ambito istituzionale nazionale.

Ciò per evidenziare loro che il cittadino, la comunità necessita di risposte concrete sull’argomento che alla fine guarda all’aspetto medico.

Ed anche per avere un loro parere ed impegno nel cercare di dare una disciplina coerente riguardo al tema sul territorio.

 

FIORENZO MARINELLI

Biologo, è ricercatore dal 1986 presso l’Istituto di Genetica Molecolare del CNR, Consiglio Nazionale delle Ricerche, diBologna. Da anni studia gli effetti dei radar, delle antenne, dei telefoni cellulari, di internet ecc. sugli organismi biologici equindi sulle cellule umane. Membro dalla fondazione dell'ICEMS, International Commission for the Electro MagneticSafety, propone un principio di precauzione nell’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici. Membro anche della Commissione Europea per i progetti di ricerca sui campi elettromagnetici, ha partecipato come relatore ed esperto a numerosi convegni in Italia e nel mondo sulle tematiche legate all’elettrosmog del cui argomento èdefinito una delle massime personalità in assoluto nel sistema scientifico nazionale ed internazionale.

Fonte: Comunicato stampa
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: