Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 14:02 - 26/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Sempre è chi si dichiara non di destra e non di sinistra è ammalato di qualunquismo .
Si sta parlando del fatto che gli esseri umani sono delle bombe contenenti ogni genere di germi e capaci di veicolare .....
RALLY

Un risultato globale in linea con le aspettative, quello conquistato dalla scuderia Jolly Racing Team sulle strade del Rally Val d’Orcia, penultimo appuntamento del campionato Raceday Rally Terra andato in scena nel fine settimana a Radicofani, in provincia di Siena.

BASKET

La Gioielleria Mancini in trasferta a Castelfranco in un campo storicamente ostico per i colori blu-amaranto, dove non sono mai riusciti a vincere.

BASKET

Iniziano questa settimana i playoff del campionato di A1 Uisp di basket del comitato Pistoia-Prato. La formula prevede che la prima classificata al termine della stagione regolare sia già qualificata, di diritto, alle Final Four, che si disputeranno a fine marzo.

RALLY

Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia.

RALLY

E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana. 

TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Vanessa Montfort.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
none_o
Unim: "Crisi commercio, forze produttive e amministrazione aprano confronto"

16/2/2013 - 12:40

Unim Confesercenti interviene per tracciare un bilancio del commercio nel 2012 e per chiedere soluzioni ai problemi nel corso del 2013.

"Il 2012 è stato un anno terribile, la crisi economica ha coinvolto tutti i settori e messo in pericolo la sopravvivenza di molte imprese, ma a farne le spese maggiori sono sicuramente stati gli esercizi di vicinato. Molto negativi sono infatti gli indicatori economici provinciali, rilevati dal rapporto della Camera di Commercio sull’andamento dei consumi nel terzo trimestre dello scorso anno: le vendite commerciali si sono ridotte nella provincia di Pistoia dell’8,9% con tagli di spesa più sensibili nei comparti non alimentari e una preferenza sempre più netta dei consumatori verso la grande distribuzione.
 
Le imprese chiudono in modo vertiginoso: delle 50.000 unità perse nel 2012 a livello nazionale, circa la metà sono del comparto commercio e terziario, 1717 quelle chiuse in Toscana e Montecatini registra 19 imprese chiuse definitivamente tra negozi e esercizi di somministrazione.
 
Queste le cifre su cui si sono confrontati i commercianti aderenti all’Unim in una riunione. Dal confronto è emerso che le scelte dell’amministrazione comunale sulla pedonalizzazione si sono rivelate perdenti per il commercio, come gli stessi commercianti avevano annunciato da mesi. L’inverno, togliendo il solo periodo natalizio, è stato spento e piazza del Popolo chiusa al transito sembra essere stata studiata appositamente per bloccare anche il flusso dei pedoni verso corso Roma e viale 4 Novembre. Il tutto contornato da fondi commerciali vuoti che stanno andando verso un degrado totale, con le vetrine che dovrebbero dare luce e colori spesso diventate un raccoglitore di immondizia, immobili in decadenza che non danno certo lustro alla città e problemi legati alla sicurezza, con la quale anche Montecatini deve fare i conti.
 
A fronte dei ricavi mancanti si aggiungono i costi di gestione crescenti, il peso degli affitti non più in linea coi ricavi, il peso fiscale divenuto insopportabile. E allora, si domandano i commercianti: come affrontare il 2013? La crisi del commercio necessita interventi immediati, radicali e concreti, con l’obiettivo di evitare il fallimento di altri negozi.
 
Si fa sempre più stringente la necessità di elaborare progetti per il futuro del commercio, che non può essere indipendente dallo sviluppo economico della città. Urgente è l’esigenza che il risultato delle urne porti a un governo nazionale in grado di realizzare una seria riforma fiscale in favore sia delle famiglie per il rilancio dei consumi, sia delle imprese per rendere i costi più sostenibili. Contemporaneamente, però, a livello locale l’amministrazione faccia la sua parte proponendo soluzioni per una ripresa economica cittadina.
 
I commercianti concordano sulla necessità di un confronto costante con l’amministrazione comunale non perdendo di vista i grandi temi, primo tra tutti il rilancio del termalismo, ma senza sottovalutare altri aspetti non meno importanti. Unim Confesercenti chiede pertanto di aprire un confronto su:
 
monitoraggio continuo della situazione del commercio e di tutti i settori economici, per l’analisi delle criticità e l’elaborazione di proposte a supporto;
elaborazione e attuazione di eventi culturali e artistici distribuiti su tutto l’anno;
concertazione in merito ai tributi locali, (Imu, Cosap, Tares ecc.);
arredo e decoro urbano;
sicurezza;
miglior utilizzo di piazza Cesare Battisti;
rilancio delle aree mercato coperto e mercato del Grocco;
parcheggi.

 
Temi ritenuti non più rinviabili, che investono tutte le forze produttive: qui non è più tempo di dire  che “il problema è solo mio o solo tuo”. Auspichiamo pertanto un dialogo aperto e costruttivo tra tutti i soggetti economici e amministrazione".

Fonte: Unim-Confesercenti
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




18/2/2013 - 8:31

AUTORE:
g.p.

Solo progetti per il futuro. Ma in realtà non ci sono. Non avete nessuna idea. Non c'é soluzione. Dovete dirlo!!!