Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:10 - 22/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Siamo alla curva che procede con valori esponenziali .

L'economia annaspa , i lavoratori protetti dal divieto di licenziamento che sta per finire , il commercio in bambola e gli ospedali in ambasce .....
TIRO A SEGNO

Si è conclusa al poligono di tiro a segno di Pescia, in contemporanea con il Tsn di Pietrasanta, la seconda gara regionale federale indetta dall’Uits e la prima del  dopo il Covid-19.

HOCKEY

L’Hockey Pistoia impone ancora la legge dell’Hockey Stadium di Montagnana, nel quale fino a ora gli arancioni non sono mai stati sconfitti, subissando di reti il Campagnano.

BASKET

Una sconfitta maturata nell’ultimo quarto quella della Nico Basket Femminile, targata Giorgio Tesi Group, a San Giovanni Valdarno (74-61), dopo tre quarti di grande equilibrio.

TIRO A SEGNO

Il Tsn Pescia sempre presente ai campus indetti sia dal Cip che da Aics ha voluto partecipare con i propri atleti ai rispettivi stage di avviamento e di perfezionamento al tiro paralimpico.

BASKET

Dopo tre quarti in perfetto equilibrio (21-20, 34-35 e 51-51 i parziali), la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, cede nell'ultima frazione di gioco ad una combattiva San Giovanni Valdarno, che allunga nel finale e si aggiudica meritatamente due punti importanti (74-61).

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare il rinnovo della partnership commerciale con OriOra.

BASKET

Il percorso della Nico Basket Femminile, di recente affiliata con Giorgio Tesi Group Pistoia, e del Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è stato piuttosto simile, fino a questo momento

HOCKEY

L’Hockey Pistoia viaggia a gonfie vele nelle competizioni nazionali che impegnano le sue varieformazioni: vittoria esterna della prima squadra nelle Marche ed esordio ottimo degli under 14 nel campionato nazionale di categoria.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Alessia Gazzola.

none_o

L’artista carrarino Graziano Guiso si presenta nell’area espositiva “Sala del Grillo” del Parco di Pinocchio.

Oggi è San Michele:
è stagione delle mele
e dei chicchi d’uva .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
MONTECATINI
Ippica, Città di Montecatini torna a Ferragosto (e sono 53 le giornate di corse)

1/2/2013 - 9:44

Il Gran Premio Città di Montecatini torna nella sua collocazione naturale (Ferragosto), ma tra cordate interessate alla gestione dell’ippodromo, qualche smentita e altrettante conferme, l’interrogativo resta aperto: si faranno le corse nel 2013 al Sesana?

Nella prima bozza di calendario predisposta dell’Assi, il Gp di Ferragosto era stato inspiegabilmente collocato il 24 agosto. Ma ora il Città di Montecatini è tornato il 15, mentre il 24 è stato messo il Gp Nello Bellei (che nel 2012 si disputò a settembre e di pomeriggio). Confermate anche le 53 giornate di corse totali, da aprile a ottobre.

Sul Tirreno le parole del sindaco (che si dice ottimista sulla riapertura del Sesana), di Sari Del Rosso (a capo di una cordata interessata alla gestione dell'impianto, che dice di aver ricevuto un'accoglienza "freddina" da parte di Snai), del presidente del Credito Cooperativo Alessandro Belloni (che smentisce l'interessamento della banca, se non quale istituto finanziatore) e di Monica Faenzi (che se la prende col governo per la scarsa attenzione verso il comparto).

 

 

 

Il valzer delle cordate. Resta ora da capire, particolare di non poco conto, chi si prenderà cura di queste “vetrine”. In altre parole, chi gestirà l’impianto. Di nomi se ne sono fatti almeno tre, negli ultimi mesi: un gruppo guidato dal presidente dei guidatori Gabriele Baldi, uno dal proprietario e allevatore Sari Del Rosso (figlio dell’indimenticato sindaco Enrico) e uno dall’imprenditore milanese Lorenzo Capellini Mion. «Io li ho messi in contatto con la Trenno (società proprietaria del Sesana, ndr), poi le operazioni concrete è giusto le facciano tra di loro, ma credo che alla fine al Sesana quest’anno si correrà», dice il sindaco. Accoglienza “freddina”. Chi ha già fatto una proposta concreta alla Trenno (e alla controllante Snai) è proprio Del Rosso. «Non mi è sembrato di vedere in loro – dice – un così grosso interesse. Io ho esposto la nostra bozza di progetto e, anche se non siamo ancora entrati nel dettaglio dei costi, abbiamo garantito il pagamento con una fidejussione bancaria. Per chiudere l’accordo basterebbe una mezza giornata, ma poi c’è da mettere mano a un ippodromo che è stato abbandonato da mesi e nel quale tra poco si dovrebbe tornare a correre…». La banchina si tira fuori. Tra le voci che erano rimbalzate c’era anche quella che voleva il Credito Valdinievole a supporto di una delle cordate. Ora arriva però la smentita del presidente Alessandro Belloni: «Non abbiamo avuto alcun contatto né con Snai, né con Trenno. Entrare in una società, d’altra parte, comporterebbe una serie di problemi e di meccanismi tecnici improponibili. Se poi un gruppo ci chiede un finanziamento il discorso è diverso: ma escludo che la banca possa partecipare direttamente all’operazione». La “scure” di Monti. E di ippica si è parlato anche martedì a margine della presentazione dei candidati del Pdl alle elezioni, alla presenza del senatore Altero Matteoli e dell’onorevole Monica Faenzi. Gli operatori ippici hanno spiegato le difficoltà che il settore sta attraversando. Faenzi si era impegnata a sollecitare il ministro Catania per far sì che giungessero risposte soprattutto per i premi e le competenze degli ippodromi, ormai fermi a maggio 2012. Viste le mancate risposte, Faenzi ha detto che «il ministro Catania avrebbe dovuto prestare maggiore impegno e attenzione all’ippica che, vista la situazione drammatica, rischia di scomparire. Il mio è un grido d’allarme nei riguardi delle istituzioni affinché sostengano nell’immediato il comparto».

Fonte: Il Tirreno
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: