Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 00:08 - 09/8/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Lambere oportet!
Ma attento a sputare i peli !
Almeno comincia il 26 Settembre !
Ossessione !
PODISMO

In una splendida giornata si è corso a Maresca la gara podistica competitiva di km 10 <> organizzata dalla Asd Sci Montagna Pistoiese in collaborazione con il circolo ricreativo Unione Tafoni e la collaborazione tecnica della Silvano Fedi Pistoia.

BASKET

Gli Shomakers chiudono il mercato in entrata con l’innesto del giovane Matteo Lepori ad affiancare Andrea Navicelli in cabina di regia ed è reduce dalla stagione 2021-2022 dove ha centrato la promozione in serie B con la maglia degli Herons Montecatini.

PODISMO

L’Asd Sci Montagna Pistoiese Maresca, con la collaborazione del circolo ricreativo Unione Tafoni, il campeggio del Teso e la collaborazione tecnica della Silvano Fedi Pistoia, organizza per domenica 7 agosto nella località di Maresca una gara podistica competitiva.

BASKET

La storica società termale Augies nata nel lontano 2002, dopo anni di successi nella Uisp, ha deciso quest’anno di intraprendere una nuova avventura.

PODISMO

Al fresco della  località Le Piastre nel comune di Pistoia, si è disputata su di un percorso misto (sterrato-asfalto) una gara podistica competitiva di km 8 denominata <<Trofeo Tiziano Spampani>>.

BASKET

Primo colpo di mercato per gli Shoemakers che alimentano il reparto “lunghi” con l’arrivo di Filippo Vettori dal Dany Basket Quarrata.

RALLY

É festeggiando insieme ai suoi portacolori la vittoria nel confronto riservato alle scuderie che Jolly Racing Team si è congedata dalla Coppa Città di Lucca.

CALCIO

Dopo due stagioni complicate, con i campionati non conclusi e gli stop dovuti al covid19 non era semplice e scontato ripartite per la stagione 2021-2022, ma i ragazzi del Chiesina 2010 ci sono riusciti chiudendo il campionato di prima serie di calcio a 11 Aics Lucca con l'accesso ai playoff.

none_o

Premio di poesia Maria Maddalena Morelli "Corilla Olimpica" - Città di Pistoia, giunto alla sua V Edizione.

none_o

Al via una mostra inedita di opere tratte dal taccuino di un villeggiante inglese.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di agosto

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Dal 23 luglio al 22 agosto troviamo un segno di Fuoco forte, volenteroso e orgoglioso.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
A PROPOSITO DI CUCINA
di Gianmarco Bartoli
Paccheri cacio e pepe al forno

9/1/2013 - 11:16

Carissimi lettori di Valdinievole Oggi, dopo alcuni mesi di riflessione ritorno con la mia rubrica di cucina con la speranza di potervi veramente essere utile durante i vostri pranzi.
Quest’oggi andremo a parlare di un primo piatto al forno che per la sua semplicità e snellezza di esecuzione vi farà senz’altro fare  bella figura con i vostri commensali. Non ne dubito!
Il titolo? “Paccheri cacio e pepe al forno”
Quante volte vi sarà capitato di sentire e perché no di fare la famosa cacio e pepe tradizionale piatto da osteria romana di un indiscutibile fascino.
Diciamo che quello che faremo oggi è una leggera rivisitazione per far si che  il piatto risulti più adeguato alle moderne esigenze culinarie.
Per prima cosa dovete munirvi dei Paccheri, mi raccomando di buona qualità altrimenti rischiano di rompersi nella cottura. Diciamo circa 100  gr a persona per cui considerando le dosi per 4 ne andremo a calare in acqua bollente 400 grammi. Essendo una pasta a cottura mediamente lunga, circa 14 minuti, nel mentre cuoce ci rientra di preparare anche parte del resto della ricetta. Unica cosa che dovrete preparare prima è la besciamella, che in questo caso dovrà essere piuttosto strinta. Per far ciò munitevi di un litro di latte e mettetelo sul fuoco a fiamma dolce , prendete a parte 60 gr di burro con 60 gr di farina e fatele sciogliere in una padella meglio se antiaderente. Aggiustate il composto di sale e noce moscata ed una volta che il latte inizia a bollire ed il burro e la farina si sono ben amalgamati formano una bella crema  senza grumi lo trasferite nel latte a bollore, abbassate il fuoco ed iniziate a girare. Una volta che il bollore riprende togliete tutto dal fuoco continuando a girare per un paio di minuti. La besciamella è pronta! Facile vero?!
Controllate la cottura dei paccheri, una volta cotti scolateli freddandoli sotto l’acqua fredda in modo da fermarli la cottura e trasferiteli in una zuppiera ben capiente.
Prendete della panna fresca circa 250 ml (1/4 di litro) mettetela in un contenitore ed andateci a grattare abbondante formaggio, circa il doppio della panna.  Il pecorino romano sarebbe la sua morte ma in mancanza va benissimo anche il parmigiano. Mettete il tutto sul fuoco basso ed aiutandovi con un cucchiaio  amalgamate panna e formaggio il meglio che potete fino a che il formaggio non si sarà perfettamente sciolto. Considerate che deve diventare una crema per cui giocate molto sulle proporzioni fra latte e formaggio. Nessuno vi vieta di aggiungere uno dei due ingredienti.
Condite i paccheri che avevate precedentemente messo nella zuppiera con la crema di formaggio facendo attenzione a non romperli, cospargete con del pepe nero (meglio se macinato fresco) a vostro piacimento e mettete il tutto in una pirofila da forno.
Ricoprite il tutto con la besciamella ed ancora formaggio grattugiato ed infornate a 180° per circa 20 minuti.
Lasciate riposare il tutto per circa 10/15 minuti quindi portare in tavola.
Buona ricetta a tutti! Alla prossima.

 

di Gianmarco Bartoli

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




15/1/2013 - 13:01

AUTORE:
Gianmarco

Un doveroso grazie ad Enrico, Sasha ed Antonella.
Non nego che mi fa tantissimo piacere il fatto che voi commentiate le mie ricette. Mi raccomandò però di non risparmiar critiche qualora me le meriti.
Per quanto riguarda il vino, essendo questo un piatto deciso nei gusti ma anche cremoso il mio consiglio è di optare per qualcosa di giovane e profumato. Naturalmente un rosso. Magari un buon Chianti di ultima annata.
Una buona giornata.

12/1/2013 - 20:18

AUTORE:
Sasha ed Enrico

.... Grande Gianmarco finalmente sei tornato con le tue ricette spiegate con grande passione. Se possiamo darti un suggerimento: aggiungi anche un consiglio su un buon vino per accompagnare i tuoi mitici piatti !!
Un caro saluto Sasha ed Enrico

12/1/2013 - 17:19

AUTORE:
Antonella

Ho provato questa ricetta, con qualche difficoltà nella preparazione, ma alla fine è riuscita benissimo.
Attendo la prossima.
Antonella