Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:01 - 17/1/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno ,

Di tale notizia , troviamo materiale in abbondanza su internet.

Applicazione meraviglioso

Passeggiando nelle aree attrezzate. ho una chiara immagine della situazione degli arredi .....
BASKET

Tredicesima vittoria consecutiva per la Gema Montecatini, che dopo un mese di stop in campionato (causa pausa natalizia e poi le prime due giornate rimandate dal covid) ha dimostrato di non avere affatto ruggine o scorie addosso.

SCHERMA

Prima grande soddisfazione nel circuito europeo under 17 per Fabio Mastromarino. 

SCHERMA

Un azzurro per due.

BASKET

Ventinove giorni dopo l'ultima volta, Gema Montecatini è pronta a tornare in campo per una partita ufficiale. Il 17 dicembre, giorno della dodicesima vittoria consecutiva a Prato, sembra però ormai lontanissimo.

BASKET

Riceviamo da parte di Mtvb Herons e pubblichiamo.

HOCKEY

Se non è un evento poco ci manca, finalmente dopo oltre un decennio di assenza Pistoia ripresenterà una formazione senior femminile nei massimi campionati italiani.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta Gage Davis.

BASKET

La gara casalinga della Nico Basket contro la Amatori Pall. Savona, che si sarebbe dovuta disputare questo sabato, è stata rinviata a mercoledì 19 gennaio, con palla a due alle ore 18.

none_o

Inaugurazione il 19 gennaio alle 18,30, nei locali della Federazione provinciale di Rifondazione Comunista di Pistoia.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Hanya Yanagihara.

La signora in blu
Viaggio nel profumo delle .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

L'oroscopo di gennaio

LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli
E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
VALDINIEVOLE IERI
di Emanuel Carfora
Fra illustri sconosciuti e UNESCO: la ‘nostra’ Festa della Toscana

30/11/2012 - 0:45

In occasione della Festa della Toscana, manifestazione che si svolge nella nostra regione ogni anno il 30 novembre, proponiamo una riflessione su una figura poco nota della Valdinievole di ieri: Giuseppe Giusti Senior (Monsummano 1739-1806). Un illustre sconosciuto (o al massimo poco conosciuto), nonostante il suo contributo alla stesura della Leopoldina: la famosa riforma del codice penale emanata il 30 novembre 1786 nel Granducato di Toscana e inserita nel più ampio quadro delle riforme promosse dal sovrano illuminato Pietro Leopoldo di Lorena. Il Granducato lorenese fu il primo stato nella storia a promulgare un codice dove non erano più ammesse la tortura e la pena di morte (capitoli XXII e LI). Per questo motivo la Regione Toscana, fin dal 2000, attraverso varie iniziative richiama l’attenzione su questa data fondamentale per la storia dei diritti umani. La pena di morte fu reintrodotta nel Granducato qualche anno dopo, precisamente nel 1790, ma il significato ideale di quella riforma rimane ancora oggi al centro della riflessione sui diritti civili.

Giuseppe Giusti Senior, giurista originario di Monsummano e nonno del celebre poeta (entrambi nacquero nell’abitazione che oggi ospita il Museo Nazionale di Casa Giusti), era considerato da Pietro Leopoldo “disinteressato, onesto, di molto talento e capacità”, perciò fu chiamato a collaborare attivamente alla compilazione e alla revisione della Leopoldina.

Ebbene sì: la Valdinievole ha dato i natali a un personaggio che ha contribuito a un cambiamento eccezionale e dal respiro universale in ambito giuridico e civile.

Per questo motivo la ‘nostra’ Festa della Toscana dovrebbe acquisire un significato più profondo, necessariamente legato alle eccezionalità che ha espresso questo territorio in quella grande Toscana riformatrice.

In considerazione dell’attuale (e nuova) geografia amministrativa regionale, non sarebbe conveniente riflettere sull’opportunità di creare un legame/unione fra i vari soggetti istituzionali e culturali della Valdinievole, così da istituire un contatto diretto con la Regione Toscana?

Potrebbe essere l’occasione per formare un gruppo di lavoro e coordinare una manifestazione unitaria, con l’obiettivo di valorizzare ancora di più la festa della nostra regione: ovviamente lasciando libertà di espressione a tutte le realtà che vorranno aderire. La Festa della Toscana in Valdinievole potrebbe diventare un momento condiviso per concentrare le diverse esperienze di questo territorio, magari superando i confini amministrativi attraverso un laboratorio culturale dove maturare idee e proposte.

Con questo spirito, probabilmente, potremmo anche prendere in esame la possibilità di fornire un contributo alla candidatura delle Terme di Montecatini a patrimonio dell’UNESCO. Non potremmo associare l’eccezionalità del cambiamento culturale rappresentato dalla Leopoldina all’unicità degli stabilimenti della città termale?

Forse è solo una suggestione, ma senza dubbio la nascita dei Bagni di Montecatini e la promulgazione della riforma del codice penale facevano parte di un’unica politica riformatrice promossa da Pietro Leopoldo che riguardò direttamente luoghi e personaggi della Valdinievole.

Secondo quanto si legge nella pagina http://www.unesco.beniculturali.it/index.php?it/9/requisiti-per-liscrizione,  al punto n. 6, un sito per essere iscritto nella Lista del patrimonio mondiale potrebbe essere associato anche ad “avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie, dotate di un significato universale eccezionale”.

Continuando a leggere questo elenco dei “Requisiti per l’iscrizione”, le idee corrono verso una possibile associazione con un altro ambiente straordinario: la Grotta Giusti di Monsummano Terme. Probabilmente queste sono solo divagazioni, tuttavia stiamo parlando di monumenti, grotte e idee che potrebbero coniugarsi con l’articolo n. 1 della “Definizione del patrimonio culturale e naturale” http://www.unesco.beniculturali.it/index.php?it/3/la-convenzione.

Potremmo fare una verifica!

 

 


 

 

La rubrica mensile VALDINIEVOLE IERI, curata da Emanuel Carfora, è destinata ai numerosi lettori del quotidiano on-line VALDINIEVOLE OGGI. Attraverso articoli che spazieranno in varie discipline – dalla storia all’arte, dalla letteratura all’archeologia, con il contributo di altri autori – la rubrica cercherà di avvicinare i lettori ad argomenti che saranno sempre di grande attualità.

 

NOTA BIOGRAFICA

Emanuel Carfora è socio della Cooperativa Giodò e si occupa principalmente di didattica museale per la storia, la letteratura e l’arte. Laureando in Storia presso la facoltà di Lettere e di Filosofia di Firenze, le sue attività di studio e di ricerca si sono concentrate soprattutto sul territorio della Valdinievole, intervenendo a giornate di studio e convegni nazionali. Da diversi anni collabora in modo assiduo con il Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme e partecipa alle attività dell’Associazione culturale Amici di Casa Giusti.

 

Apparato iconografico

L’ingresso originario dello stabilimento termale Tettuccio raffigurato in un’illustrazione di inizio ‘900.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




20/12/2012 - 3:10

AUTORE:
Fulvio Bernardini

mi permetto di segnalare al Sig.Emanuel che il pronao del vecchio ingresso del Tettuccio è conservato all'interno del Tettuccio stesso. Lo potrà visitare la prossima volta che viene da noi.
Saluti

Fulvio Bernardini

1/12/2012 - 13:46

AUTORE:
Emanuel Carfora

Gentile Rosellini,
la ringrazio per il tempo che ha dedicato alla rubrica.
Sono a conoscenza dell'importante percorso intrapreso dalla commissione, proprio per questo motivo ho voluto condividere una riflessione sulla possibilità di creare un collegamento tematico fra i vari punti previsti nei requisiti per la candidatura a patrimonio Unesco. Ovviamente sarà compito della commissione valutare la possibilità di fare una verifica: detto questo sono più che disponibile per un qualsiasi apporto (emanuelcarfora@gmail.com).
Attraverso la rubrica, un 'contenitore' on-line accessibile a tutti, cerchiamo proprio di stimolare un dialogo con i lettori; magari con le istituzioni come in questo caso, con il solo obiettivo di contribuire alla valorizzazione del nostro patrimonio culturale.
Nel caso specifico, rimango fermamente convinto che la Festa della Toscana debba essere valorizzata di più in Valdinievole, in quanto richiama a quei valori espressi durante le riforme promosse da Pietro Leopoldo, contesto nel quale nacquero i Bagni di Montecatini e un rappresentante della Valdinievole contribuì alla stesura del codice leopoldino. Questi argomenti probabilmente non potranno essere utili alla candidatura Unesco per vari motivi legati alle difficili procedure che io ovviamente non conosco. Tuttavia mi auguro potranno essere utili a sensibilizzare le istituzioni e gli operatori culturali nel condividere un percorso per valorizzazione una Festa che dovrebbe diventare sempre più 'nostra'.

Emanuel Carfora

30/11/2012 - 18:50

AUTORE:
Arch.Pietro Rosellini, Capogruppo PD Montecatini T

Caro Carfora Emanuel,
forse non lo sa, ma il comune di Montecatini Terme ha già iniziato il suo perorso per diventare sito Unesco; con l'inizio dell'attuale amministrazione Bellandi è stata crata una commissione ad hoc di amministratori (io ne faccio parte) ed esperti e, insieme a sei altre terme della mitteleuropa,stiamo facendo tutti passi necessari per metterci in lista all'Unesco delegazione nazionale. La presidente è la consigliera dott.ssa Beatrice Chelli.
Cordialmente