Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 04:02 - 26/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Io non ho citato solo FB ma anche l'autore del post, che qui non ripeto altrimenti me lo censurano di nuovo, comunque io cito quello che costui ha scritto, né più né meno.

Per quanto riguarda .....
RALLY

Un risultato globale in linea con le aspettative, quello conquistato dalla scuderia Jolly Racing Team sulle strade del Rally Val d’Orcia, penultimo appuntamento del campionato Raceday Rally Terra andato in scena nel fine settimana a Radicofani, in provincia di Siena.

BASKET

La Gioielleria Mancini in trasferta a Castelfranco in un campo storicamente ostico per i colori blu-amaranto, dove non sono mai riusciti a vincere.

BASKET

Iniziano questa settimana i playoff del campionato di A1 Uisp di basket del comitato Pistoia-Prato. La formula prevede che la prima classificata al termine della stagione regolare sia già qualificata, di diritto, alle Final Four, che si disputeranno a fine marzo.

RALLY

Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia.

RALLY

E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana. 

TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Vanessa Montfort.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
VALDINIEVOLE
Strage del Padule: confermati gli ergastoli a due ex nazisti

15/11/2012 - 19:03

La Corte militare d'appello ha confermato le condanne all'ergastolo inflitte in primo grado a due ex nazisti - Fritz Jauss, 95 anni, Robert Johann Riss, di 91 - accusati della strage del Padule di Fucecchio, che nell'agosto '44 porto' alla morte di 184 civili, in gran parte anziani, donne e bambini: uno degli eccidi più gravi compiuti dai nazisti in Italia durante la seconda guerra mondiale.
Gli ex militari della 26/a divisione corazzata dell'esercito tedesco rinviati a giudizio furono quattro: oltre al maresciallo Jauss e al sergente Riss, anche due ex ufficiali che sono morti nelle more del processo. Secondo l'accusa i quattro avrebbero «contribuito a causare la morte» di 184 persone «che non prendevano parte a operazioni belliche»: 94 uomini (soprattutto anziani), 63 donne e 27 bambini tra cui anche alcuni neonati. «Un'operazione di desertificazione totale», è stato detto nel corso del processo.  

Tra le 5 del mattino e le 2 del pomeriggio del 23 agosto1944, 11 giorni dopo la strage di Sant'Anna di Stazzema, soldati della 26/a divisione corazzata dell'esercito tedesco, in particolare gli 'esploratori' del 26/o Reparto agli ordini del capitano Josef Strauch, batterono uno per uno i casolari della zona, a cavallo tra le province di Firenze e Pistoia, sembra alla ricerca di partigiani, trovandovi però solo famiglie di contadini e numerosi sfollati in fuga dai bombardamenti. I nazisti uccisero senza pietà tutte le persone che trovarono, in una carneficina che non risparmiò nessuno.  

Gli imputati, in concorso con altri ex militari delle forze armate tedesche non identificati o già morti, sono accusati di aver compiuto l'eccidio, con le aggravanti, tra l'altro, dei motivi abietti, della premeditazione e di aver compiuto il fatto con sevizie e crudeltà.  

A comandare la squadra che si sarebbe macchiata di gran parte dei crimini, in particolare, sarebbe stato il maresciallo Jauss.  

Nel processo si sono costituite parti civili la Presidenza del Consiglio dei ministri, la Regione Toscana, la Provincia di Pistoia, numerosi comuni della zona e diversi familiari delle vittime.

Fonte: Ansa
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/11/2012 - 17:36

AUTORE:
Marco Conti

sig. NICOLA,

chi li ha messi sotto accusa sapeva benissimo che non sarebbero finiti in galera. Ma soprattutto nessuno vuole che finiscano in galera a questa età.
Il processo è stato un dovere per fare ulteriore chiarezza sulla strage, per consegnare i nomi dei colpevoli ancora in vita all'infamia della Storia e quindi risarcire moralmente i sopravvissuti e gli eredi delle vittime.
Era un dovere morale e civile. Meglio tardi che mai.
C'è solo da rimpiangere i colpevoli che sono sfuggiti alla giustizia, ma questa è un'altra storia.

16/11/2012 - 9:45

AUTORE:
nicola

Ergastolo a chi ormai a poco da vivere ridicolo,dovevano farlo molto prima di affliggergli la pena,è da ridere ormai questi hanno poco da vivere e con l ergastolo non gli fanno niente la maggior parte della loro vita l hanno vissuta,roba da fa ridere,il colmo dei colmi.