Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 13:02 - 26/2/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Diciamocela tutta: la pandemia in atto ha scavato un solco incolmabile fra i lavoratori tutelati ( gli statali ), i lavoratori meno tutelati ma comunque garantiti ( quelli impiegati nel Privato ) ed i .....
CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Lo Faso, che ha da poco compiuto 23 anni.

BASKET

La gara interna della Nico Basket contro Virtus Cagliari, che si sarebbe dovuta disputare sabato 27 febbraio è stata rinviata, su richiesta della squadra ospite, a data da destinarsi.

RALLY

Sarà un debutto in piena regola, quello di Riccardo Baroncelli sui fondi sterrati del Rally Terra Valle del Tevere, appuntamento in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Arezzo.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno Pescia già pronto per 1° gara Federale regionale con tutte le disposizioni del Dpcm e il comitato regionale Uits ha presentato le nuove strategie di allenamento “on line” per i tiratori toscani.

SCI

Un notevole sforzo organizzativo, che sta portando a organizzare competizioni importanti e che sta contribuendo a sostenere in maniera concreta le attività e gli operatori della montagna.

BASKET

Non è una prima fortunata, quella della Giorgio Tesi Group Pistoia al PalaCarrara.

CALCIO

Desiderio non solo di salvezza, ma anche di dare un senso a questa stagione che, attualmente, 'un senso non ce l' ha'.Senza Romagnoli, Valiani e Chinellato, ospiti dell' infermeria, e Simonetti squalificato, Mister Riolfo si è visto costretto a fare di necessità virtù, inventandosi una formazione che, alla prova dei fatti, è apparsa alquanto convincente. 

BASKET

La Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, fa suo anche il ritorno del derby contro il Jolly Livorno – all’andata era finita 76-65 - e conquista altri due punti importanti in ottica playoff, portandosi provvisoriamente al quarto posto in classifica (56-67).

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Michael Connelly.

none_o

Con il ritorno in zona arancione della Toscana, il Moca torna a essere chiuso al pubblico. 

Guidando
Per le vie dell'Albinatico
In fuga
da un comune di .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
none_o
Treni, Apam attacca la Regione: "Declassa la Valdinievole"

25/10/2012 - 16:35

Apam all'attacco della Regione sulla vicenda tagli alle stazioni e ai treni.

"Una delibera di giunta regionale, la n. 859 del 1 ottobre, votata all'unanimità da Luca Ceccobao, Riccardo Nencini, Cristina Scaletti, Salvatore Allocca, Anna Marson e Luigi Marroni manifesta inequivocabilmente il progetto di declassamento che gli amministratori regionali hanno in serbo per la Valdinievole e in particolare per Montecatini Terme.

Significativo rilevare che il presidente del Comitato istituzionale per i mondiali di ciclismo Riccardo Nencini e l'assessore regionale al turismo Cristina Scaletti abbiano contribuito ad approvare la delibera che ha questi immediati effetti, cancellare Montecatini dalla tratta d'interesse per treni che hanno l'unico obbiettivo di mantenere efficiente il collegamento Pistoia Firenze, Lucca Firenze. Montecatini subirà l'aumento di traffico su strada causato da quei pendolari che con la chiusura della stazione di Borgo a Buggiano saranno costretti ad usufruire delle nostre stazioni, subirà il passaggio senza fermata in città dei treni veloci che collegheranno Lucca a Pistoia, subirà il taglio del 50% dei controlli della polizia ferroviaria.

Dall'8 Maggio del 2002 al 1 ottobre del 2012, dieci anni spesi per non raddoppiare e interrare la ferrovia ma per affossare un'economia. Chi godrà di tutta questa apparente miope capacità amministrativa? Certo Bologna si sfrega le mani, nell'anno che precede i Mondiali non si pensa ad intensificare i collegamenti ferroviari per collegare le città toccate dal percorso, ma si prevede di tagliare fino a 27 corse verso Firenze, star dell'evento, inevitabile pensare al sindaco Renzi che nella notte di S. Silvestro si diverte a fare su e giù con Bologna a bordo del Freccia Rossa che in mezz'ora collega le due città.

Montecatini Terme merita il rispetto dell'amministrazione regionale, non occorre essere veggenti per prevedere gli effetti di tanta approssimazione; le Leopoldine ne sono il vessillo".

Fonte: Apam
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




26/10/2012 - 21:54

AUTORE:
Un Lettore

Non so quale sia la posizione degli altri comuni ma è ovvio nonché matematico che se Pescia porta Pinocchio, Monsummano la Grotta Giusti, il Borgo colli e vigneti e Montecatini Terme e Alberghi, viene fuori un consorzio con un prodotto completo e competitivo ed è esattamente quello che, con buon senso e lungimiranza, hanno fatto altrove da anni ormai.
Penso anche che Montecatini avrebbe dovuto svolgere un ruolo fondamentale in questo contesto.
Invece, come dice lei, stiamo tutti a custodire l'orticello e questi sono i risultati, purtroppo.

26/10/2012 - 20:18

AUTORE:
ROBERTO

noto con soddisfazione, quando detto chiaramente nei post che mi hanno preceduto.Ma merita considerazione quanto segue:
1) i nostri consiglieri regionali ed assessori privinciali e tutto il contorno, cosa hanno fatto in questi anni, eppure queste problematiche si sono evidenziate da innumerevoli anni, ma tutto ha taciuto, fino a che non è subentrato il risparmio: quanti soldi sono stati sperperati fino ad oggi. I nostri politici, cosa hanno fatto?
2) I sindaci della valdinievole sono rimasti un po' indietro, forse per cose piu' concrete di queste, oppure si sono distratti.

26/10/2012 - 15:39

AUTORE:
@Lettore

Non sono tra quelli che avvertono alcun fastidio per i pendolari del Borgo,anzi li vorrei aiutare e trovo la decisione regionale fuori dal mondo.
Pertanto, mi giunge nuova questa sua osservazione di questo collante turistico da dividere con gli altri,che non tiene conto che anche gli altri si comportano esattamente così.
Le risulta che Pescia voglia fare un consorzio della Valdinievole per gestire il suo turismo a Collodi,oppure che la Grotta Giusti di Monsummano Terme faccia altrettanto?
L'egoismo di cui parla è da ricercare solo nel fatto di voler mandare avanti solo il proprio orticello,ma questa anomalia non è imputabile solo a Montecatini anzi,fino a che il turismo ha retto,è stata la sede di lavoro di molti confinanti.

26/10/2012 - 10:39

AUTORE:
Un Lettore

Il grande errore storico di Montecatini è proprio quello di non aver mai condiviso con il territorio la vocazione turistica di cui lei parla.
Avrebbe dovuto essere proprio il turismo a fungere da collante del territorio inteso come grande consorzio con l'obbiettivo comune di sviluppare un prodotto moderno, completo ed ecosostenibile. Allora si che avrebbe avuto un senso il potenziamento della linea ferroviaria, la creazione di una pista ciclopedonale e altre grandi opere portatrici di benefici non solo per il settore specifico ma per tutta la comunità.
Invece le politiche Montecatinesi sono state ben altre, di esempi vecchi e nuovi se ne potrebbero fare a volontà. Ma attenzione, non è solo colpa delle varie amministrazioni, credo si tratti di un caso generalizzato di mentalità egoista. In fondo basta leggere fra le righe di cui sopra: non trova un certo sentimento di "fastidio" nel parlare dei pendolari del Borgo costretti a "venire a intasare il nostro traffico" per usufruire delle nostre 2 (due) stazioni? Quindi il sacrificio dei pendolari del Borgo passa in secondo piano, perché il principale problema è il nostro traffico! Ed eccoci tornati al discorso dell'insignificante contorno!
P.s. e tutto questo la Regione (che ha ben altri interessi) lo sa.
Saluti.

25/10/2012 - 21:23

AUTORE:
Valdinievolino

Per uscire da questo stato di cose, da lei accennato, c'è solo una medicina,solo tre comuni in tutta la valle,poi uno di essi sarà l'interlocutore portavoce di tutte e tre le amministrazioni locali.
Nel caso,quasi certo salvo incostituzionalità del decreto , la provincia verrà fumata come Zazà,sarebbe opportuno cambiare lo stato attuale delle cose,perchè gli 11 comuni esistenti,così frammentati, non hanno la forza di essere interlocutori attendibili per qualsiasi provincia o regione,pertanto,occorre che la Valdinievole sia rappresentata da un solo soggetto.
Più di un terzo degli abitanti(120.000)risiedono in Valdinievole e,pertanto,con questi numeri può e deve contare sempre in tutte le decisioni prese sul suo territorio.
Abito a Montecatini da solo 62 anni e posso affermare che,a mio giudizio,trovo non adatto definire che gli altri valdinievolini sono un'insignificante contorno,direi semplicemente che Montecatini è città a vocazione turistica e mi fermerei lì!

25/10/2012 - 18:41

AUTORE:
osservatore

Va bene che l'Italia è terra di complotti e dietrologia ma dalla chiusura di due piccole stazioni, di cui una Serravalle pistoiese completamente inutile, ad arrivare alle conclusioni dell'Apam mi pare che ce ne corra.Piuttosto vi siete mai chiesti se il mantenere aperte due stazioni nella nostra piccola città è un lusso che ci possiamo permettere? Montecatini centro ha ancora un senso ? Non sarebbe più producente investire le risorse necessarie allo scalo di piazza Italia ( rimettere le sale di aspetto,fare dei servizi igenici decenti, collegarla a Via Cividale per sfruttare a pieno i parcheggi, creare un punto di acciglienza ed informazione e tutto quello che può favorire un buon impatto del turista con la nostra città)invece di costruire castelli in aria e piangersi addosso ? Adesso scendere ad una stazione di Montecatini per un turista è il peggior biglietto da visita che possiamo esibire ,va bene così? La cosa vi lascia indifferenti? Allora va bene richiedere a FFSS dei collegamenti efficenti ma bisogna anche fare i conti con la realtà e cercare di ottimizzare le poche risorse disponibili.

25/10/2012 - 18:01

AUTORE:
Un Lettore

Storicamente Montecatini tratta la Valdinievole come un'insignificante contorno alleandosi quando con Vinci, quando con Viareggio, quando con la Siberia!
Ma l'alleanza va fatta prima di tutto in casa sottoforma di consorzio o macrocomune se si vuol sperare di contare ancora qualcosa.
Eppure di campanelli d'allarme ce n'erano stati, ma nessuno, ahimè, li ha sentiti o ha fatto finta di non sentirli.
Adesso facciamo tesoro di questi accadimenti, che servano come bagno di umiltà e come stimolo ad unirsi. Altrimenti anche Montecatini proverà l'amaro sapore di essere parte di quell'insignificante contorno.