Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 00:08 - 26/8/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Commentatore anonimo che mi sta in cagnesco, assurdo ed inutile provocatore da tastiera, ascolti a me che una sera, leggendo questo quotidiano , mi ero trovato a confrontarmi con un piccolo nano assatanato. .....
BOCCE

La bocciofila di Pieve a Nievole non scherza e sarà il centro delle bocce nazionali sabato 31 agosto e domenica 1 settembre. No sarà la gara tradizionale a livello regionale ma due nazionali con ben 256 atleti provenienti dall’intera penisola.

RALLY

Terminato in questi giorni di ferie il lavoro preparatori della Pistoia Corse e dell’Aci Pistoia per l’edizione dei quaranta anni del Rally Città di Pistoia.

TIRO A SEGNO

Come da tradizione, il giorno di Ferragosto all’interno del parco Sandro Pertini in piazza della Libertà a Chiesina Uzzanese è andata in scena la 39a Gara canora di uccelli da richiamo, organizzata dall’associazione Fiera degli uccelli di Chiesina Uzzanese.

CALCIO

Il tempo delle vacanze è terminato per la Larcianese che alle ore 17,30 di domenica 18 agosto si ritroverà prima in sede e poi sul terreno dello stadio "Cei" per l'inizio della preparazione al prossimo campionato.

CALCIO A 5

Non è ancora chiaro quale sarà il campionato d'appartenenza, visto che la società biancoceleste è più che mai in lizza per un ripescaggio in Serie C2, in compenso in casa MontecatiniMurialdo per quanto riguarda la prima squadra di calcio a 5 sono chiarissime le idee in vista la nuova stagione.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell'atleta Jean Myriam Jozef Salumu.

PODISMO

In una calda serata di agosto e con una numerosa partecipazione di podisti, si è svolta nella località di Vangile in occasione della festa rionale, la tredicesima edizione del <<Trofeo Vangile in Festa>>, sulla distanza di km 8,800.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana e’ stata una edizione del Gran Premio Citta’ di Montecatini di grande successo. Circa 13.200 persone, infatti, hanno assistito allo spettacolo che l’impianto del trotto della Valdinievole ha offerto con tante attrattive e attività di intrattenimento culminato con lo spettacolo pirotecnico a fine convegno. Presente anche il Ministro Gian Marco Centinaio.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Madeleine St John.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Elif Shafak.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
none_o
GUERRISI: "Troppi cinghiali in Padule, vanno uccisi"

12/8/2012 - 8:57

Per l'associazione proprietari pistoiesi Terra Nostra Unita ci sono troppi cinghiali in Padule.

 

Così scrive, in una nota, il presidente Fabrizio Guerrisi:

 

 "Gruppi di cinghiali piccoli e adulti stanno devastando l’intero territorio del Padule, recando gravi danni alla flora palustre e anche alle colture agricole. E’ possibile incontrare questi ungulati anche di giorno, come già accaduto a numerose persone che frequentano l’area, e ciò conferma l’alto numero di esemplari presenti all’interno del cratere palustre.

 

 Il nostro appello non è il primo, ed è indirizzato alla Provincia perché prenda quanto prima provvedimenti in merito. In tempi non sospetti si parlava di eliminazione totale della specie cinghiale nel Padule, sembra invece che questi animali siano tutelati, dati i limitati interventi preventivi attuati dagli organi preposti in questo ultimo anno.

 

 Ragione per cui invitiamo la Provincia ad aumentare il numero di giornate per la caccia di controllo alla specie cinghiale, di incentivare e sensibilizzare i soggetti adibiti agli abbattimenti per garantire una loro più frequente disponibilità, e non per ultimo creare delle zone bianche come già da tempo previste e come già esistenti da qualche anno nel Padule inserito nel comprensorio fiorentino.

 

 Questo affinchè anche durante la stagione venatoria, tutti i cacciatori che praticano l’area palustre che si possono occasionalmente imbattere in un cinghiale, nel rispetto delle regole previste, siano autorizzati all’abbattimento di questi animali. Solo attuando questi provvedimenti potremo forse limitare al minimo la presenza del cinghiale nel Padule e limitare i danni di notevole valore naturalistico e agricolo che questi animali arrecano".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/8/2012 - 19:20

AUTORE:
MIMMO

Se è per il sovrannumero, allora ci sono anche troppi delinquenti, troppi stranieri, troppe battone....Danno sicuramente più fastidio dei cinghiali!!!

13/8/2012 - 15:22

AUTORE:
giuditta

concordo pienamente con il commento precedente: frequento spesso il Padule e non ho mai visto nemmeno l'ombra di un cinghiale.
speriamo che non si cerchino scuse a favore dei cacciatori i cui quattrini valgono sicuramente più delle nostre risorse naturali (ahimè).
o che non si cerchi carne per la sagra del cinghiale.
incentivare il turismo in una delle zone umide più importanti d'Italia sarebbe ammirevole, non favorire il macabro divertimento di pochi. eradicare le specie è molto pericoloso per un ecosistema e chi ama un territorio lo dovrebbe sapere.

13/8/2012 - 12:06

AUTORE:
humble

Passo abbastanza spesso e ormai da anni nell'area del padule, sia a piedi che in bici, e non ho mai incontrato cinghiali. Ma non ho nemmeno incontrato quelle "numerose" persone che, secondo Guerrisi, frequenterebbero tale zona. In ogni modo, credo che sia inconcepibile, se non criminale, parlare di "eliminazione totale della specie".
Oggi, quindi, eliminare il cinghiale; domani, a quale specie toccherà?