Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 18:05 - 17/5/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Appunto la sia vita di certezze l ha fatto vivere in una bolla .
Non ha visto la guerra fredda , non si e accorto del 68 , delle Sam, (squadre di azione mussolini (, ) e Piazza Fontana era un luogo .....
HOCKEY

Weekend intenso all'Hockey Stadium di Montagnana durante il quale la struttura ha ospitato attività sportive ma anche eventi culturali dimostrando ancora la versatilità dell'impianto.

RALLY

Si è confermato all’altezza delle aspettative, il ritorno di Simone Baroncelli nel Campionato Italiano Rally Terra.

PODISMO

In una giornata estiva numerosi podisti si sono dati battaglia su un percorso non certo facile per conquistare la vittoria nella edizione 2022 de "Una corsa geniale da Pinocchio a Leonardo’’.

BASKET

Finisce 76-60 con un monumentale Rasio da 25 punti.

CALCIO

Asd Bioacqua Av Le Case ringraziando Walter Cerofolini e Gaetano Concialdi per il lavoro svolto nell’ultima stagione.

BASKET

Nonostante una partita di grande attenzione difensiva la Nico Basket non riesce nell’impresa di sbancare il Pala Zauli e viene sconfitta da Battipaglia col punteggio di 57-45. 

BOCCE

Pieve a Nievole si rifà dello scivolone in terra sarda, si aggiudica soffrendo il derby con Cortona, e si riporta a -1 dalla capolista Giorgione 3villese, fermata sul pareggio dalla Rinascita.

none_o

Consigli di lettura di Maria Valentina Luccioli

none_o

Consigli di lettura di Ilaria Cecchi.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di maggio.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un’idea per una merenda diversa

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
"VISTE,PROVATE E MANGIATE...PER VOI
di Gianmarco Bartoli
Ma cosa sono questi “finger food”

13/6/2012 - 16:18

Carissimi lettori affezionati ed incuriositi dalla cucina, questa settimana ho pensato di proporvi una trilogia di stuzzichini che a dire il vero sono in parte una mia invenzione ed in parte, devo essere sincero, son frutto di qualcosa raccattato in giro.

A questo racconto sono particolarmente affezionato in quanto segnava il mio esordio nell’estate del 2009 a TVL nella trasmissione di cucina all’interno di “E…State Freschi” la storica trasmissione dell’emittente pistoiese.

In essa si parlava soprattutto del territorio della nostra montagna, analizzandone storie, usi, costumi e tradizioni.

Era un’estate a dire il vero strana, con il caldo che stentava ad arrivare ed i grandi nuvoloni minacciosi di pioggia.     

Ma ancora carica di speranze. Alla radio si suonava “Meraviglioso” dei Negramaro e la bellissima “Come foglie” di Malika Ayane.

Era anche il tempo della riscoperta degli stuzzichini che per fare i trendy venivano chiamati “Finger Food” che nella traduzione maccheronica significa: cibo da prendere con le mani.

E’ da qui che spremendomi le meningi realizzai tre tipi di “mangiarini” da gustarsi in piedi e soprattutto senza bisogno di posate, immaginandomi la stupenda atmosfera di una bella terrazza sul mare con prosecco nel secchiello del ghiaccio ed ottima compagnia.

Mi sto dilungando troppo vero? Dopotutto il mio mestiere è fare il cuoco non il giornalista, per questo mi perdonerete anche per il modo di scrivere non troppo professionale!

 

Bene veniamo al dunque. Come vi ho precedentemente spiegato si tratta di una trilogia e cioè di tre “elementi” diversi.

Il primo consiste in una melanzanina ripiena. Il secondo in un crostone con scamorza funghi e salsiccia. Il terzo in una barchetta ricavata da una foglia di insalata romana ripiena con una farcia di caprino ed altre cose che tanto vi dico dopo.

 

Partiamo con la melanzana. Prendete una bella melanzana, scusate la ripetizione, panciuta e la tagliate a rondelle di circa 5 mm.

Non fatele troppo spesse altrimenti avrete difficoltà a cuocerle ed anche ad arrotolarle. Inoltre cercate di farle il più uguali possibile.

Tagliate del pecorino a listarelle, a piccoli bastoncini modello una patatina fritta per intendersi, prendete delle foglie di basilico, una acciughetta sott’olio e qualche pomodorino secco anche questo sott’olio.

Mi soffermo un attimo sul pomodorino. Lo potete trovare al banco del supermercato direttamente sott’olio. Oppure ancora meglio lo potete fare da soli, prendendo dei pomodorini secchi, mettendoli a bagno fino a che non perdono il sale (assaggiateli).

Asciugateli e poi li mettete sott’olio, magari con un pochino di aglio e prezzemolo.

Grande questo intermezzo: è quello che chiamo la ricetta dentro la ricetta … Allora a questo punto avete tutti gli ingredienti.

Grigliate la melanzana in una padella antiaderente, fatela leggermente freddare ed al suo interno iniziate con il mettere prima la foglia di basilico, poi il pomodorino precedentemente schiacciato, l’acciuga ed il bastoncino di pecorino. Arrotolate il tutto e chiudete con un filo di erba cipollina e magari ci fate anche un fiocchetto se non avete le mani “cionche” come le mie. Rifinite il tutto con un olio al basilico o un pesto leggero.

 

Seconda ricetta il Crostone:  prendete delle belle fette di pane casereccio, le tagliate non troppo spesse altrimenti vi “agozzano”, ci mettete sopra la scamorza tagliata a fette sottili, i funghi (meglio porcini o misti, anche gelo) precedentemente spadellati in olio e scalogno e rifinite il tutto con dei bei pizzicotti di salsiccia avendo cura di togliere il budello esterno.

Forno a 180° fino a che la scamorza non sia bella fusa. Attenzione però a non farla colare nella placca da forno, altrimenti brucia!

Per facilitare la presa con le mani tagliate il crostone a strisce di circa 2 dita….di quelle grosse!

 

Terza ed ultima ricetta: Barchetta di insalata romana al caprino

Prendete delle belle foglie di romana lavatele e fatele asciugare. In una ciotola mettete il caprino, dei cubetti di prosciutto crudo bello sgrassato, dei filetti di pomodoro (la parte esterna) sempre a cubetti piccoli. Condite il tutto con dell’olio evo e del pepe bianco.

Attenzione al sale: c’è già nel prosciutto. Lavorate bene con un cucchiaio fino a che il composto non sarà tipo una crema.

A questo punto divertitevi a riempire l’interno delle foglie. Magari avendo un po’ di cura in modo da fare una cosina bellina!

 

Ebbene si siamo arrivati alla fine. Vi assicuro che farete un figurone in quanto si tratta di cose semplici, saporite e colorate adatte alla bella stagione e soprattutto da mangiarsi con le mani. Quello è il nostro intento.

Come avrete notato durante i miei racconti non vi sono stato a dare la lista degli ingredienti e delle dosi. Il nostro motto è: Per la dose a piacere! Questa mia rubrica non vuole essere un ricettario ma bensì un racconto.

Ringrazio tutti i miei lettori e Valdinievole Oggi che mi dà questa possibilità.

 

Buona estate a tutti!

 

Gianmarco Bartoli

 


 

Gianmarco Bartoli, classe 1970, imprenditore di Montecatini con la forte passione per la cucina, ha condotto la nuova trasmissione di Tvl “ Mangiando s’impara”.
Già esperto in questo settore, ha lavorato per un anno con Italia7 al programma “Aspettando il Tg” ed ha partecipato a qualche apparizione col Gambero Rosso di Roma 4 anni fa.
Attualmente predispone corsi di cucina e cene  per l’organizzazione di eventi.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: