Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 17:06 - 01/6/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Hai ragione da vendere bibbi.
Sono tutti invidiosi di te, del tuo spirito, delle tue battute comiche.
Te si che fai ridere!!
Un maestro in quest'arte!
Speriamo gli venga la c. . . lla a tutti.
Scusami .....
RALLY

Motori accesi al 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano. Dal 1° giugno e per tutta la settimana, le strade della provincia di Pistoia saranno proiettate in un confronto che ha richiamato un plateau di partecipanti di assoluto livello. 

BASKET

La prima novità in casa Nico è la collaborazione con l’Associazione “Anna Maria Marino”, avvenuta già a fine della scorsa stagione grazie alla Dottoressa Jacqueline Magi che ne è Presidente Onorario. 

RALLY

Sull’onda dell’entusiasmo riscontrato dal primo approccio “virtuale” di molte delle realtà motoristiche più importanti a livello nazionale, le scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0 hanno deciso di organizzare il 1° Virtual Rally della Valdinievole e del Montalbano.

BASKET

Scegli il rossoblu di sempre. Quanto sei attaccato ai colori rossoblu? Chi è il giocatore che ti ha fatto sognare? È arrivato il momento di eleggere il giocatore rossoblu italiano di sempre.

CICLISMO

Dieci candeline, oltre 30 000 euro donati in beneficenza e tante soddisfazioni e emozioni. Parliamo dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale e organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite.

RALLY

Jolly Racing Team e Laserprom 015 annunciano che il 36° Rally della Valdinievole, anticipato al 2 e 3 maggio dalla data di origine di una settimana dopo nel calendario sportivo, viene rinviato a data da destinarsi.

BASKET

Pur essendo nell’aria ormai da settimane, la notizia della chiusura anticipata dei campionati è stata una bella botta su un duplice piano: sanitario, poiché ha denotato che la situazione sanitaria anziché migliorare stava peggiorando.

BASKET

È arrivata ieri pomeriggio la notizia che la Lega Basket Femminile ha deciso, come aveva già fatto per i campionati regionali, di procedere con lo stop definitivo dei campionati. È una notizia che ci fa rimanere con l’amaro in bocca, nonostante si comprenda benissimo la gravità della situazioni sanitaria che sta affliggendo l’Italia.

none_o

La recensione della settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Matteo Bussola.

none_o

Copit ha presentato, presso la sua sede di Pistoia, il volume “Archivio storico della Ferrovia Alto Pistoiese - Appendice”.

Oggi il popolo decide
col suffragio universale
quale sia la .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il valore filatelico sarà presentato il 24 maggio.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Tutto ebbe inizio il 10 aprile 1912 con la partenza del Titanic dal porto di Southampton.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
MONTECATINI
Francesca La Loggia(Pd):"No allo spauracchio dell'immigrato mangia-risorse"

6/5/2012 - 15:05

"Con riferimento all’intervento dell’esponente del partito “La Destra” apparso venerdì sulle cronache cittadine e sui social network, relativo al dibattito sul quoziente familiare comunale avviato nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, ritengo doveroso proporre alcune riflessioni.
Quello di scatenare lo spauracchio dell'immigrato mangia-risorse è un vecchio ritornello  recitato nei momenti storici di recessione economica per convincere i cittadini che il sistema istituzionale favorisce lo straniero.
Nel caso di specie si vorrebbe far credere addirittura che le istituzioni debbano o possano concepire il sistema degli sgravi fiscali in base a criteri etnici: non è così e mi pare che i fatti in questi anni lo abbiano ampiamente dimostrato, date anche le lunghe fasi governative di partiti che avevano nel loro programma il contrasto dell’immigrazione.
Ritengo inoltre,  che l'autore dell'intervento abbia  frainteso lo spirito della proposta dell'esponente del PDL, giustamente orientato verso maggiori sgravi alle famiglie numerose. Sia essa italiane o straniera, ritengo che il collega voglia valorizzare il bene rappresentato dalla famiglia e questo è apprezzabile.
Oltretutto, il fatto che il sistema comunale degli sgravi comunali, immutato da diversi anni, favorisca gli stranieri è tutto da dimostrare e il fenomeno dell’Isee 0 a fronte di buoni stili di vita non può certo connotato etnicamente, ma deve essere contrastato e basta, sia che i falsi dichiaranti siano stranieri, sia che siano italiani. Questo è l’approccio che deve avere la pubblica amministrazione.
Inoltre, il teorema che gli immigrati rappresentino un onere per i conti pubblici non è suffragato dai dati Istat e dagli stessi rapporti governativi redatti in questi anni in quanto il complesso delle spese relative agli utenti stranieri dei servizi di welfare, a costo standard, ammonta così a  9,3 miliardi di euro, che vanno confrontati con i circa 10 miliardi ottenuti nello stesso anno dallo Stato con i 7 miliardi di contributi previdenziali e i 3 miliardi di gettito fiscale.
Come in altri paesi europei si può considerare quindi almeno un effetto fiscale zero nell’apporto finanziario dell’immigrazione, che nel breve periodo costituisce però un indubbio vantaggio per il bilancio dell’Inps.
Non possiamo certo trascurare e sottovalutare i rilevanti cambiamenti avvenuti nel tessuto sociale nazionale e cittadino, conseguenti a flussi di immigrazione sconosciuti alla nostra società fino agli inizi degli anni novanta, ma non è ammissibile e credibile nessun tipo di approccio che contrapponga le popolazioni promettendo maggiori tutele su criteri di nazionalità .

Questo in quanto la Corte europea dei diritti dell’uomo e la Corte Costituzionale hanno solenne bocciato i vari tentati perpetrati anche in Italia."

Francesca La Loggia
Consigliere Comunale PD

Fonte: Comunicato stampa Francesca La Loggia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




7/5/2012 - 21:49

AUTORE:
utente

Non riesco a capire come lei, signor Danesi collega il reddito ISEE pari a zero con la nazionalità. Recentemente abbiamo visto come proprietari di BMW o Maserati da 90 mila euro a Cortina, Portofino, Forte dei Marmi, Positano risultano essere come evasori totali sconosciuti al fisco e non perchè erano stranieri.
Lei ha conoscenze diverse? Le segnali alla Guardia di Finanza! Non imbastisca un discorso sottilmente razzista senza capo nè coda! Due cose vere prese singolarmente rimangono vere ma se messe insieme in modo strumentalmente conseguenziale possono costituire una grande falsità.

7/5/2012 - 16:34

AUTORE:
antonio

Sinceramente non caisco ancora l'inizio del discorso con il proseguo. Il primo intervento parlava di TARSU ed adesso siamo arrivati a parlare di risorse per gli stranieri. Vorrei dire la mia (che non conto niente).
1) TARSU.
che sapessi io era una tassa su rifiuti prodotti quindi mi chiedo come si fà a legarla a quel che uno possiede anziche quello che produce? Mettetevi di un povero pensionato come farebbe a pagarla? (mi sembra che in questo periodo se ne stiano "attaccando" già troppi volete anche quelli suslla coscienza?
2) risorse x gli stranieri
credo che italiani o stranieri siano +/- la stessa cosa QUANDO ONESTI!!! Penso sarebbe meglio parlare di come fare a controllare meglio la situazione xchè noi cittadini siamo stanchi di essere circondati da persone del genere. Chi è onesto deve essere trattato come tale ma chi "porta con se altro" (passatemi il termine) non è possibile che abbia i nostri stessi diritti ed il più delle volte ottenga un: poverino è lontano da casa....bisogna capirlo..... ci siamo capiti. in pratica invece di altro che Miss Italia o Biciclette...

Infine ricordarsi che montecatini non è solo il centro...

7/5/2012 - 11:34

AUTORE:
Campioni Giovanni

Quindi gli stranieri hanno anche capacitá magiche!? Che la razza superiore sia quella rumena? Tiri fuori i dati ragazzo...

7/5/2012 - 11:19

AUTORE:
Lazzerini

Gentile danesi, visti ii tempi che corrono e il deficit di credibilitá della politica, potrebbe argomentare con dati concreti la sua ipotesi che la maggior parte delle risorse dei servizi sono destinati agli stranieri? Ho il sospetto che il consigliere abbia centrato l'intento del suo intervento.

6/5/2012 - 19:10

AUTORE:
adolfo segretario Gioventù Italiana

Cara consigliera LA LOGGIA o vista la conoscenza personale, cara Francesca. Il mio non voleva essere un articolo definibile come SPAURACCHIO STRANIERO MANGIA RISORSE..il mio intervento rappresenta semplicemente lo stato attuale dei fatti. Nel sistema odierno le uniche famiglie o diciamo la maggior parte delle famiglie che hanno accesso a riduzioni o esenzioni sono famiglie straniere. Come puoi ben vedere le restrizioni presenti nel regolamento a tutti gli effetti limitano quasi annullando le possibilità per una famiglia italiana di accedere a determinati sgravi fiscali. Ti ripeto, avere un reddito ISEE pari a zero vuol dire essere nullatenenti o evadere totalmente le dichiarazioni, in questo caso particolare l'accertamento da parte della GdF diventa particolarmente difficile quando si parla di famiglie straniere per il semplice fatto che la maggior parte o una parte cospicua riescono magicamente a nascondere i propri redditi in maniera quasi magica facendo quasi concorrenza al mago Udinì. Io non sono per la ghettizzazione delle persone ma sono per una maggiore considerazione da parte degli enti locali e dello stato delle centinaia di famiglie italiane che da sempre finanziano le abnormi spese dello stato. Comunque voglio farti presente che se il comune di montecatini riesce ancora ad avere un bilancio dignitoso è grazie al prezioso e ottimo lavoro dei propri uffici e soprattutto dell'ufficio tributi formato da persone molto professionale e capaci. Di conseguenza cercate di non sprecare queste risorse ottenute grazie all'ottimo lavoro dell'ufficio e dal sudore dei contribuenti (i più italiani) con decisioni politiche insensate e senza profitto.