Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:02 - 26/2/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Viva lo Sport .

Per capire il signor Fioretti , basterebbe l'inciso relativo a Bellanova e Scalfarotto , talmente importanti che , la Bellanova non ha profferito parola accanto al Renzi giustiziere .....
CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Lo Faso, che ha da poco compiuto 23 anni.

BASKET

La gara interna della Nico Basket contro Virtus Cagliari, che si sarebbe dovuta disputare sabato 27 febbraio è stata rinviata, su richiesta della squadra ospite, a data da destinarsi.

RALLY

Sarà un debutto in piena regola, quello di Riccardo Baroncelli sui fondi sterrati del Rally Terra Valle del Tevere, appuntamento in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Arezzo.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno Pescia già pronto per 1° gara Federale regionale con tutte le disposizioni del Dpcm e il comitato regionale Uits ha presentato le nuove strategie di allenamento “on line” per i tiratori toscani.

SCI

Un notevole sforzo organizzativo, che sta portando a organizzare competizioni importanti e che sta contribuendo a sostenere in maniera concreta le attività e gli operatori della montagna.

BASKET

Non è una prima fortunata, quella della Giorgio Tesi Group Pistoia al PalaCarrara.

CALCIO

Desiderio non solo di salvezza, ma anche di dare un senso a questa stagione che, attualmente, 'un senso non ce l' ha'.Senza Romagnoli, Valiani e Chinellato, ospiti dell' infermeria, e Simonetti squalificato, Mister Riolfo si è visto costretto a fare di necessità virtù, inventandosi una formazione che, alla prova dei fatti, è apparsa alquanto convincente. 

BASKET

La Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, fa suo anche il ritorno del derby contro il Jolly Livorno – all’andata era finita 76-65 - e conquista altri due punti importanti in ottica playoff, portandosi provvisoriamente al quarto posto in classifica (56-67).

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Michael Connelly.

none_o

Con il ritorno in zona arancione della Toscana, il Moca torna a essere chiuso al pubblico. 

Guidando
Per le vie dell'Albinatico
In fuga
da un comune di .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
UZZANO
Due ex consiglieri: "Comune faccia cassa con oneri d'urbanizzazione, non con Imu"

19/4/2012 - 12:13

Gli ex consiglieri comunali del gruppo “Per Uzzano città, no dormitorio” Piergiovanni Fontana e Giovanni Michelotti, si chiedono "se oggi esiste ancora un’opposizione in consiglio comunale; evidentemente no, visto che a distanza di due anni dall’insediamento dell’amministrazione di centro-sinistra guidata da Riccardo Franchi, gli eletti del centro-destra o i loro referenti politici comunali sembrano del tutto assenti e disinteressati alle vicende del nostro comune.

E’ anche vero che il buon sindaco Franchi, al quale rinnovano la stima e l’amicizia, ha potuto fare ben poco vista la situazione economica generale; ma riteniamo, nel caso della decisione dell’aumento dell’aliquota IMU, che il silenzio dell’opposizione di centro-destra non sia più tollerabile, ma anzi sia indice di corresponsabile accettazione dell’ulteriore sacrificio imposto alla cittadinanza. L’aumento deciso dall’amministrazione dell’aliquota IMU minima dal 4 al 5,5 per mille per le prime case e l’aumento dal 7,6 al 9,6 per mille per le seconde case, le aree edificabili e gli immobili strumentali (alcuni esenti con la vecchia ICI, come i fabbricati funzionali all’attività agricole), l’aliquota del 10,6 per mille per le case sfitte, colpirà tutti ed in particolare coloro, che con enormi sacrifici sono riusciti ad acquistare un tetto per la loro famiglia.

Ci chiediamo se non sarebbe stato preferibile e più rispettoso per i cittadini fare “cassa” con la riscossione degli oneri di urbanizzazione mai incassati dai grossi speculatori edilizi, che in anni molto recenti hanno martoriato il nostro territorio. Come ad esempio per quelli relativi all’intervento che viene definito “l’ecomostro” incompiuto alla pineta Benedetti (oggetto della Carovana antimafia), o per il recupero interrotto della ex fornace Cecchi, o per il recupero sospeso della ex fornace Pucci e molti altri, che a distanza di anni non hanno realizzato la gran parte delle opere previste da cedere alla pubblica amministrazione a scomputo delle cifre dovute, cifre che corrispondono a molte centinaia di migliaia di euro.

Ci auguriamo inoltre che per gli interventi speculativi non venga stabilito di applicare agevolazioni IMU, ma anzi vengano previste le aliquote più alte possibili per dare “respiro” ed equità agli agricoltori, agli artigiani, ai commercianti e a tutte quei cittadini che si trovano già in forte difficoltà economica. Colgono anche l’occasione, quali iscritti al Pdl, per rivolgere un appello ai rappresentanti  provinciali e regionali del partito, che  sempre sensibili e attenti alle problematiche della cittadinanza e indiscutibilmente in sintonia con le dichiarazioni del segretario nazionale Angelino Alfano “non saremo mai il partito del tassa e spendi”, prendano posizione anche a Uzzano sull’ulteriore aggravio del balzello imposto dall’amministrazione, grazie anche al silenzioso o distratto bene placido dei gruppi di opposizione di centro-destra in consiglio comunale". 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




19/4/2012 - 20:38

AUTORE:
profili giuliano

Cari ex Consiglieri Michelotti e Fontana nel condividere le vostre proccupazioni, per ciò che accadrà nelle famiglie,fra i proprietari di immobili ad uso diverso dal civile, agli agricoltori,ai commercianti, agli artigiani,con l'itroduzione del'IMU con l'aliquota del 9,6,sarà davvero un vero e proprio salasso per tutti questi soggetti.
Sottoscrivo anche il vostro aupicio, che durante l'applicazione si tenga conto (se possibile) oltre che, dei soggetti da voi richiamati,di situazioni particolari,in cui possono venire a trovarsi alcuni cittadini.
Ma sig. Fontana e amico Michelotti, non ce la avete raccontata tutta su come siamo arrivati fino quì, dovreste spiegare come mai quando il governo Berlusconi, per ragioni elettorali e di consenso soppresse l'ICI, che già, era stata corretta dal governo Prodi, in modo tale da gravare meno pesantemente sulla prima casa, in quella circostanza, non hò letto nessun vostro commento su quanto era già prevedile accadesse negli enti locali con questa sciagurata decisione, ma anzi,in quei momenti eravate molto galvanizzati,dal populismo con il quale, l'allora
presidente Berlusconi indaffarato dal BUNGA/BUNGA illudeva gli italiani,che i conti del paese erano in ordine,che dovevano stare tranquilli e non dovevano preoccuparsi,salvo poi scoprire che il paese era giunto economicamente al punto di non ritorno,costringendo l'esecutivo alle dimissioni e chiamare i tecnici al governo, con la speranza di uscire in fretta da questa situazione. Cosi come è scritto il vostro commento si capisce che rischiate di confondere la CAUSA con l'EFFETTO.
Comunque cari amici apprezzo il vostro tardivo grido di dolore, molto diffuso fra i cittadini,sperando che gli enti locali nell'applicazione della legge abbiano margini di manovra per renderla più equa.