Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 17:01 - 23/1/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Qualcuno ha notizie della GATTINA DEL CIMITERO di Ponte Buggianese?
Da circa tre anni stazionava al cimitero di Ponte Buggianese. Nessuno conosce realmente la sua storia ma è conosciuta da molti e accudita .....
CALCIO

Crediamo inoltre che con una giusta sinergia con la piazza si possa ricucire quello strappo che si era purtroppo creato con la precedente gestione della famiglia Ferrari, alla quale riconosciamo però la correttezza della gestione amministrativa e contabile, e di questo non possiamo che ringraziarli.

BASKET

Otto giorni dopo la vittoria nettissima con Legnaia (88-57), quarta forza della C Gold, Gema Montecatini è pronta a tuffarsi nuovamente nel campionato, in un momento di tanti rinvii e di incertezze sul futuro (è stato appena rimandato a data da destinarsi anche il derby di recupero del 26 gennaio).

BASKET

Mtvb Herons Basket comunica che sono state rinviate a data da destinarsi, causa Covid, le seguenti gare di campionato.

BASKET

A distanza di un mese dalla partita contro Vigarano, la Giorgio Tesi Group è tornata finalmente in campo.

HOCKEY

Finalmente arancione anche in campo femminile assoluto, dopo oltre un decennio una formazione di Pistoia torna alle competizioni e con buone prospettive future.

SCHERMA

Davide Cutillo ha staccato il biglietto per la finale dei campionati italiani under 17 di fioretto che si disputeranno nel prossimo mese di maggio a Catania.

BASKET

Tredicesima vittoria consecutiva per la Gema Montecatini, che dopo un mese di stop in campionato (causa pausa natalizia e poi le prime due giornate rimandate dal covid) ha dimostrato di non avere affatto ruggine o scorie addosso.

SCHERMA

Prima grande soddisfazione nel circuito europeo under 17 per Fabio Mastromarino. 

none_o

Consigli di lettura di Ilaria Cecchi.

none_o

Consigli di lettura di Maria Valentina Luccioli.

La signora in blu
Viaggio nel profumo delle .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno di Terra, Cardinale, domiciliato in Saturno ed esaltato in Marte.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

L'oroscopo di gennaio

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
CALCIO GIOVANILE
La relazione società-famiglia nel calcio giovanile

3/11/2011 - 13:05


Pubblichiamo integralmente il progetto che la Lnd Toscana e il Settore giovanile e Scolastico hanno promosso per cercare di migliore i rapporti tra tutte le componenti che operano nel calcio.

Un progetto che dovrà portare a un convegno finale programma per la primavera del 2012 in cui discutere collegialmente di quanto emerso.

In questo ambito, anche Valdinievoleoggi contribuisce con gli interventi che ospitiamo per disciutere di certe dinamiche.

CONSIDERAZIONI PRELIMINARI

Negli ultimi anni emerge con sempre maggiore urgenza la questione delle relazioni tra i diversi soggetti coinvolti nel mondo del calcio giovanile. In particolare si rileva una forte problematicità nel rapporto tra le società di calcio giovanile ed i genitori. Tale problematicità viene segnalata continuamente da istruttori e dirigenti, che la ripropongono in ogni occasione di incontro. Ma tale questione è presente anche nelle cronache dei giornali, che riferiscono, con preoccupante regolarità, di fatti relativi a comportamenti scorretti di genitori in tribuna, ma anche di dirigenti ed allenatori a bordo campo, durante lo svolgimento di partite e allenamenti.Riteniamo giunto il momento di una riflessione seria ed approfondita su questo tema. Il Settore Giovanile e Scolastico della Toscana, pertanto, intende avviare una riflessione con tutte le componenti del calcio giovanile (dirigenti, istruttori, arbitri) e con i soggetti che, a diverso titolo, sono coinvolti (genitori, innanzitutto, ma anche giornalisti ed amministratori). L’obiettivo è quello di identificare le questioni principali sul tema delle relazioni e dei comportamenti nel mondo del calcio giovanile e di definire alcune proposte operative che possano far fronte a quella che appare sempre più come un’emergenza, sportiva ed educativa.

 SOGGETTI COINVOLTI

 • Il Settore Giovanile e Scolastico della Toscana• Il Comitato Regionale Toscana e le Delegazione Provinciali della Lega Nazionale Dilettanti • Le Società di calcio (dirigenti, tecnici)• Il Comitato Regionale Arbitri Toscana • L'Associazione Italiana Allenatori di Calcio• I genitori• I mass media• Gli amministratori locali

TEMPI

Settembre/Dicembre 2011

CAMPAGNA DI ASCOLTO DEL TERRITORIO

 

• Presentazione del progetto in tutte le sedi e le occasioni di incontro sul territorio (Assemblee programmatiche con le Società, corsi istruttori coni-figc, corsi per dirigenti, manifestazioni, ecc.)• Richiesta alle Delegazioni Provinciali, alle società, all’associazione arbitri, ai mass media, ai singoli (dirigenti, istruttori, genitori, ecc.) di sollevare le questioni che ritengono più urgenti, di sviluppare riflessioni e considerazioni, di raccontare “buone prassi”, di avanzare proposte

Gennaio/Febbraio 2012

PREPARAZIONE SEMINARIO FINALE

 

• Raccolta, rielaborazione e riorganizzazione dei materiali e di tutti gli elementi raccolti durante la “Campagna di ascolto del territorio”• Definizione di tempi, forme e contenuti del seminario di marzo• Avvio dei contatti e delle procedure organizzative per la preparazione del seminario

Marzo 2012

SEMINARIO “LE RELAZIONI SOCIETÀ-FAMIGLIE NEL CALCIO GIOVANILE”

• Presentazione degli esiti della “campagna di ascolto nel territorio”

• Riepilogo delle questioni più significative, delle proposte operative e delle buone prassi più efficaci

• Dibattito e confronto con dirigenti, istruttori, genitori, arbitri, amministratori, giornalisti

Giugno-Luglio  2012

 PUBBLICAZIONE REPORT PROGETTO E PROPOSTE OPERATIVA• Il Settore Giovanile e Scolastico pubblica un report nel quale è riassunto il percorso del progetto, vengono riportati gli elementi e le indicazioni più significativi emersi durante il percorso e vengono fornite le indicazioni operative su come le società di calcio e le famiglie dovrebbero impostare il sistema delle relazioni ed affrontare alcune situazioni-tipo che si ripetono più frequentemente

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: